Champions League: il Monaco a caccia del secondo successo, occhio al temibile Leverkusen

Solo quattro sfide dal '97 ad oggi, con il Monaco mai perdente e sempre vittorioso in casa. I tedeschi vogliono rifarsi dopo il 2-2 casalingo contro il CSKA, sarà una sfida tutta da vivere.

Champions League: il Monaco a caccia del secondo successo, occhio al temibile Leverkusen
www.fifa.com

Il Monaco vuole confermare il proprio stato di forma, il Leverkusen è pronto invece ad insidiare il primo posto dei francesi. Potrebbe essere questo, in breve, lo spot della sfida del Louis II, un incontro tra collettivi forti e che si prospetta sulla carta combattuto ed avvincente. Da una parte, ci sono i ragazzi di Jardim, che vorrebbero ripetere quanto di buono visto contro il Tottenham, dall'altra i temibili tedeschi allenati da Schmidt incapaci però di vincere l'esordio continentale. Il Bayer, infatti, è reduce dal 2-2 contro il CSKA, risultato in aspettato che nulla però ha compromesso.

Il Monaco è solito scendere in campo con un modulo offensivo, un 4-2-3-1 capace di trasformarsi, però, in 4-4-2 quando le cose si mettono male. Fulcro dunque del gioco risultano essere gli esterni Fabinho e Bernardo Silva, pronti ad offendere ma nel contempo a ripiegare se c'è bisogno di contenere l'eventuali controffensive avversarie. Impiegabile sia da trequartista che da centrocampista centrale, poi, Joao Moutinho, talento ormai apprezzato e conosciuto in tutto il mondo. Con la propabile assenza di Falcao, inoltre, dovrebbe essere Germain l'inidiziato numero uno per una maglia da titolare, con Carrillo inizialmente tenuto a riposo. Confermata, invece, la difesa a quattro.

Modulo più equilibrato, poi, per il Bayer Leverkusen, che di solito scende in campo adottando il 4-4-2. Assente Bellarabi per un fastidio all'inguine, i tedeschi si affideranno a Chicharito, probabilmente accompagnato da Aranguiz. Sulle fasce sarà interessante vedere il talentino Brandt, mentre è ormai una certezza Mehmedi. In mediana certi del posto, salvo clamorose defezioni, Bender e Kampl. Nella zona difensiva del campo, inoltre, non dovrebbero esserci scelte a sorpresa.

Statisticamente parlando, Monaco e Leverkusen si sono affrontate solo quattro volte dal 1997, con i francesi mai sconfitti e sempre vincenti in casa. Nel 2014 le vittorie transalpine furono addirittura due e valsero il primo posto del girone. All'andata segnò Joao Moutinho, al ritorno eroe della serata fu Ocampos. Poco male, comunque, per i tedeschi, che riuscirono comunque a passare come secondi proseguendo il proprio percorso continentale. Quest'anno è tutt'altra storia: il Leverkusen si è rinforzato e non vuole più subire, puntando magari al primo posto in un girone equilibrato e difficile. 

ECCO LE PROBABILI FORMAZIONI:
Monaco (4-2-3-1): Subasic; Raggi, Glik, Jemerson, Sidibe; Bakayoko, Fabinho; Lemar, Moutinho, Silva; Germain. All. Jardim.

Bayer Leverkusen (4-4-1-1): Leno; Wendell, Toprak, Tah, Henrics; Brandt, Bender, Kampl, Mehmedi; Aranguiz, Chicarito. All. Schmidt.

Champions League