Champions League - Il Leicester ospita il Bruges per chiudere il discorso qualificazione

Ranieri ospita il Bruges, un pari per blindare l'accesso agli ottavi.

Champions League - Il Leicester ospita il Bruges per chiudere il discorso qualificazione
Champions League - Il Leicester ospita il Bruges per chiudere il discorso qualificazione

Un punto per archiviare il percorso europeo, per blindare l'accesso agli ottavi. Il Leicester di Coppa naviga a vele spiegate, forte di un cammino ricco fin qui di gloria e successi. Dieci punti in quattro uscite, tre vittorie ad incastonare il girone di andata, il pari nel ritorno con il Copenaghen ad allungare l'imbattibilità. Squadra solida, cinica, puntuale nell'acuire le debolezze altrui. Quattro gare senza alcuna rete al passivo, l'appuntamento con la storia a portata di mano. Al Leicester City Stadium, approda un Bruges in condizioni disperate. Lo 0 alla casella punti condanna Preud'homme, resta aperta una finestrella con vista Europa League. Il Bruges deve vincere per alimentare speranze di terza piazza nel raggruppamento. 

Al percorso di Champions, fa da contraltare l'incerto incedere di Premier. Il Leicester deve giocare a due tavoli e il conto da pagare è salato. Sorte avversa, spesso, risultati in ribasso. La sconfitta con il Watford - 2-1, a segno Capoue e Pereyra - costringe Ranieri ad osservare i bassifondi della graduatoria. Solo 3 vittorie in 12 apparizioni, 12 punti, 6 in più dello Swansea, fanalino di coda. In Belgio, il Bruges ha meno difficoltà. La vittoria al tramonto con il Sint-Truiden - Vossen al minuto 95 - consente di mantenere una posizione di vertice. Quarta piazza, sei lunghezze dalla prima della classe. 

Foto: Leicester/Twitter
Foto: Leicester/Twitter

Le probabili formazioni 

Ranieri deve rinunciare ad alcuni effettivi. Slimani non è della partita, tocca quindi a Musa accompagnare Vardy nel reparto d'attacco. Qualche incertezza, invece, in mediana. Okazaki contende la maglia a Schlupp, King tenta invece di respingere il ritorno di Amartey. Il modulo è il 4-4-1-1, con il Leicester pronto a colpire, in ripartenza, il Bruges. Mahrez parte dall'out di destra, con licenza di offendere. 

A protezione di Zieler, una linea a quattro con Huth e Morgan nella zona centrale. Simpson e Fuchs sono i laterali di difesa. 

Leicester: Zieler; Hernández, Huth, Morgan, Fuchs; Mahrez, Drinkwater, King, Musa; Okazaki, Vardy.
Indisponibili: Schmeichel (mano), Mendy (caviglia), Slimani (inguine), Chilwell (caviglia)
In diffida: Huth, Slimani

Foto: Leicester/Twitter
Foto: Leicester/Twitter

Per l'undici ospite, 4-2-3-1, con una batteria di trequartisti alle spalle di Vossen. Limbombe e Izquierdo in corsia, Vanaken nella zona di mezzo. Simons e Claudemir compongono la cerniera centrale, mentre Butelle gode del supporto di Van Rhijn, Poulain, Denswil e Cools.

Club Brugge: Butelle; Van Rhijn, Poulain, Denswil, Cools; Claudemir, Simons; Izquierdo, Vanaken, Limbombe; Vossen.
Indisponibili: Vormer (squalificato), Engels (spalla), Diaby (inguine)
In diffida: Claudemir

Le parole della vigilia

Claudio Ranieri 

Abbiamo la possibilità di andare avanti in Champions League, ed è un traguardo incredibile per il club. La nostra favola continua. La passata stagione abbiamo fatto qualcosa di speciale e anche in questa stiamo facendo qualcosa di importante: per la prima volta nelle nostre vite stiamo giocando in Champions League, e andare alla fase a eliminazione diretta sarebbe fantastico.

Quando gli avversari hanno un occasione ci fanno gol; la scorsa stagione capitava a noi fare gol alla prima occasione. Sono molto contento delle partite di Champions League, ma l'equilibrio non è buono. Sono davvero frustrato della nostra forma in Premier League. Proveremo a vincere e andare avanti, poi torneremo in Premier League e proveremo a migliorare la nostra classifica.

Foto: Leicester/Twitter
Foto: Leicester/Twitter

Michel Preud'homme

Abbiamo vissuto buoni momenti in tutte le partite di Champions League ma per fare punti serve restare concentrati per tutti i 90 minuti. In questo torneo, perdere l'attenzione anche solo per pochi minuti può costare caro. Non vogliamo chiudere a zero punti, faremo il possibile per rialzarci. 

Il Leicester ha qualche problema in Inghilterra, ma in Europa sta facendo bene contro tutti. Questo significa che il livello della Premier League è davvero molto alto.

Fonte dichiarazioni UEFA.com

Fischio d'inizio alle 20.45, dirige il francese Buquet.


Share on Facebook