Champions League: Ecco tutte le novità per il 2018

L'attuale edizione della Champions League non è ancora terminata, ma qualcuno sta già cercando di tracciare una linea per quanto riguarda il futuro della competizione.

Champions League: Ecco tutte le novità per il 2018
Photo by "Uefa.com"

L'attuale edizione della Champions League sta per entrare nel vivo. Nonostante manchi ancora molto tempo alla fine della competizione, si iniziano già a studiare e analizzare le prime novità che verranno instaurate a partire dal 2018-19, cambiamenti che porteranno qualche nota positiva anche per l'Italia. Venerdì a Nyon, in occasione dei sorteggi, la UEFA comunicherà i nuovi dettagli che verranno apportati alla competizione. 

La Champions League del 2018-19 partirà con quattro squadre sicure per le prime quattro nazioni del ranking, tra le quali anche l'Italia. Questa nuova e probabile regola, però, ha infastidito Premier League Liga, intimorite dal fatto che gli investimenti possano diminuire. Dalla loro parte si schierano anche i club con un bacino di competitività meno importante, che rischierebbero di essere tagliati fuori dal calcio che conta. I grandi club hanno usato la "minaccia" della Superlega, ma gli attuali gironi di Champions dimostrano che bisogna cambiare. Questa nuova corrente è stata approvata, e in base al ranking nel 2018 dovrebbero esserci 4 squadre provenienti da Italia, Inghilterra, Spagna Germania, 2 da Francia Russia, 1 per Portogallo, Ucraina, Belgio Turchia. Le squadre vincitrici di Europa League e Champions, più 4 dai playoff per campioni e 2 dai playoff per "non" campioni. 

L'UEFA, inoltre, ha stabilito anche le somme di denaro che saranno versate. Il montepremi annuale sarà di circa 3 miliardi di euro, ai club 2.4, suddivisi in quattro settori: 15% market pool, 30% partecipazione, 25% risultati stagionali, 25% ranking storico, più nuove istruzioni e criteri per l'accesso all'Europa League. 

Tutto ciò, ovviamente, nasconde delle insidie per l'Italia. E' vero che tra un paio d'anni i primi quattro posti saranno validi per la Champions, ma attenzione, però, perchè questo non è un diritto permanente. Tutto dipende dal ranking, classifica che quest'anno non sorride al nostro paese. Se Francia e Russia ci sorpasseranno, scenderemo al quinto posto, il quale significherebbe perdere due squadre. 


Share on Facebook