Champions League: tempo di rivincita per PSG, Bayer Leverkusen e Arsenal?

Gli ottavi di finale della Champions League sono stati sorteggiati. La Juventus e il Napoli dovranno vedersela con il Porto e il Real Madrid, ma tra le altre sfide spiccano incontri molto interessanti.

Champions League: tempo di rivincita per PSG, Bayer Leverkusen e Arsenal?
Photo by "Uefa.com"

Febbraio, per molti il mese che rappresenta l'amore, per altri invece è il mese della Champions League, precisamente il periodo nel quale iniziano gli ottavi di finale. A Nyon sono stati già sorteggiati gli accoppiamenti, e lo spettacolo è assicurato. Juventus Napoli se la vedranno rispettivamente contro Porto Real Madrid, il PSG dovrà affrontare ancora una volta il Barcellona, il Bayern sfiderà l'Arsenal, il Manchester City testerà il Monaco, l'Atletico Madrid incrocerà il Bayer Leverkusen, il Borussia Dortmund sarà impegnato a Lisbona contro il Benfica, il Leicester se la vedrà contro il Siviglia.

Accoppiamenti che sono pronti a regalare spettacolo, emozioni e, soprattutto, rivincite. Quando parliamo di "rivincite" facciamo riferimento al match tra Psg e Barcellona. Basti pensare che negli ultimi 5 anni le due squadre si sono affrontate per ben 7 volte, l'ultima nell'aprile di due anni fa, quando gli spagnoli vinsero il match di ritorno dei quarti di finale per 2-0 grazie a una doppietta di Neymar. 

Stesso discorso per Bayern Monaco e Arsenal, due squadre che si sono già affrontate lo scorso anno nella fase a gironi. La partita d'andata disputata all'Emirates sorrise ai Gunners, capaci di imporsi con i goal di Giroud e Ozil nei minuti finali. Il ritorno, però, fu un vero e proprio massacro per gli uomini di Wenger, costretti ad incassare un pesante 5-1 in Baviera. 

Altro precedente tutto da gustarsi è quello tra Bayer Leverkusen e Atletico Madrid. Le due compagini si sono affrontate nell'edizione 2014/2015 agli ottavi di finale, e in entrambi i match vi è stato un sostanziale equilibrio - in Germania 1-0 per i padroni di casa, mentre al ritorno stesso risultato ma in favore dell'Atletico. Alla fine i ragazzi di Simeone riuscirono a qualificarsi battendo i tedeschi ai calci di rigore, ma sia all'andata che al ritorno trovarono di fronte una difesa molto ben organizzata. 

Nessun precedente invece tra Benfica e Borussia Dortmund. Questa ha tutti i presupposti per essere etichettata come una delle partite più belle da seguire. Il motivo? Innanzitutto il bel calcio proposto dalla squadra di Tuchel, ma anche la marea di giovani talentuosi che le due squadre hanno a disposizione. Da Pulisic, Dembele e Weigl, passando per Guedes, Lindelof e Semedo; tutti pronti ad offrire spettacolo e a mettersi in mostra in un palcoscenico così importante. Pronostici? Il Dortmund parte in vantaggio, ma il Benfica proverà a mettere in difficoltà i tedeschi soprattutto in casa. 

Se Benfica e Borussia può essere definito come il "derby dei giovani", è giusto far cadere l'attenzione anche sul match tra Manchester City e Monaco. Nessun precedente tra le due squadre, solamente giocatori futuribili e una situazione economica più che soddisfacente. I Citizens non stanno attraversando un grande momento di forma, e sono riusciti a qualificarsi con grande sofferenza. Il Monaco, invece, è l'esatto contrario: gioca un bel calcio, divertente, vivace e propositivo. Ha a disposizione talenti molto interessanti come Lemar, Bakayoko e Bernardo Silva, abbinati ai goal di un rinato Falcao, salito a quota 10 in campionato, possono sorprendere. 

Sfida molto interessante tra Siviglia e Leicester. Gli spagnoli sono riusciti a superare la fase a gironi all'ultima giornata, seconda posizione alle spalle della Juventus, mentre i ragazzi di Ranieri hanno stravinto il raggruppamento, piazzandosi al primo posto nonostante la figuraccia sul campo del Porto. Sulla carta l'organico di Sampaoli sembra avere qualcosa in più, ma gli inglesi hanno già dimostrato che nel calcio a parlare non sono i numeri, ma il campo e le motivazioni. Ecco perchè questa è una partita apertissima. 

Positivo, invece, il sorteggio della Juventus. I bianconeri se la vedranno contro il Porto, e hanno tutte le carte in regola per accedere ai quarti. Ovviamente non ci sarà da sottovalutare un avversario esperto di coppe come il Porto e la squadra di Allegri dovrà prestare maggiore attenzione soprattutto quando sarà tenuta a presentarsi allo Estadio do Dragao, impianto sempre molto caldo, soprattutto in occasioni del genere. C'è un precedente molto lontano tra le due squadre, risalente alla fase a gironi della Champions League 2001-02. In Portogallo non si andò oltre lo 0-0, ma allo Stadio Delle Alpi la Juventus allenata da Marcello Lippi riuscì ad imporsi per 3-1 grazie ai goal di Del Piero, Montero e Trezeguet. 

 

Champions League