Champions League, Zidane: "Ci sarà da soffrire. Cauti con Bale"

Le parole in conferenza stampa del tecnico transalpino e di Luka Modric, alla vigilia dell'andata degli ottavi di finale di Champions League.

Champions League, Zidane: "Ci sarà da soffrire. Cauti con Bale"
Zinedine Zidane. Fonte: Felipe Sevillano/Diario AS

Anche per il Real Madrid la grande attesa sta per concludersi. I blancos di Zinedine Zidane affronteranno infatti domani al Santiago Bernabeu il Napoli di Maurizio Sarri nella gara d'andata degli ottavi di Champions League 2016-2017. Alla vigilia della sfida con gli azzurri, hanno parlato oggi in conferenza stampa proprio Zidane e Modric, nel centro sportivo di Valdebebas.

Zidane e Modric in conferenza stampa. Fonte: Actualitad Deportiva

Insieme al tecnico transalpino, in conferenza stampa c'è Luka Modric, centrocampista croato fondamentale per le sorti dei merengues: "Siamo in un buon momento - le sue parole - abbiamo vinto le ultime due partite. Ci siamo allenati bene, siamo tutti pronti per fare una gran prestazione domani. Il Napoli sarà un avversario difficile da affrontare, viene da un periodo positivo, ma noi abbiamo l'obbligo di giocare bene, vincere, e non subire gol. Loro sono un'ottima squadra, sia a centrocampo che in difesa. Sarà un'eliminatoria complicata, soprattutto in mezzo al campo, dove ci sarà da combattere, per noi è fondamentale cominciare bene e partire forte". Lukita non si espone sul modulo, a tre o a quattro in difesa: "Abbiamo giocato bene anche con i tre dietro, siamo in grado di interpretare più sistemi, ma questo è il momento di dare tutto in campo, poi ovviamente è positivo avere delle alternative come sistema di gioco". Vicino il traguardo delle duecento partite con la camiseta blanca: "E' un bel numero, voglio giocarne molte altre. Negli anni sono cambiato, sono cresciuto come persona e come giocatore: tutto merito dei miei compagni di squadra e dei grandi allenatori che ho avuto qui. Sono molto soddisfatto del mio rendimento, ho intenzione di giocare per tanti anni ancora". Modric se la cava infine con una battuta alla domanda relativa alla presenza di Maradona al Santiago Bernabeu: "Per fortuna domani non gioca...Lo conosco, l'ho visto l'ultima volta alla premiazione del Galà The Best, si tratta di uno dei migliori di sempre della storia del calcio. Siamo contenti che sia qui, è una brava persona".

Zinedine Zidane in conferenza stampa. Fonte: Ansa.it/ © Copyright ANSA/EPA

Entra più nello specifico della partita di domani, Zinedine Zidane: "Sarà un'eliminatoria con il 50% di possibilità di passare - dice Zizou - giochiamo la prima in casa e sappiamo tutti quanto sia importante tenere la porta inviolata. Questo è il primo obiettivo, ma domani ci vorrà grande concentrazione, perchè l'avversario è uno di quelli che può metterci in difficoltà. Ma siamo pronti, e questo è l'importante. Pensare di vincere un'altra Champions dopo quella dell'anno scorso mi sembra prematuro. Dobbiamo fare un passo alla volta, la strada è molto lunga, anche se per fortuna stiamo recuperando tutti i giocatori della rosa". Diverse le osservazioni sugli azzurri: "E' una squadra molto organizzata dal punto di vista difensivo. Tutti si muovono bene, sono rapidi, piccolini ma molto forti tecnicamente. Cercano spesso la profondità, perchè sono veloci e giocano con grande intensità. Soffriremo, quindi ci sarà da rimanere concentrati. Possono sorprenderci alle spalle, dovremo ridurre al minimo questa possibilità. Sarri è un ottimo allenatore, ha sempre ottenuto grandi risultati, e con il Napoli sta lavorando alla grande. Le sue squadre giocano molto bene a calcio, in più gli azzurri hanno diversi giocatori giovani di grande qualità, un po' come qui in Spagna. Questo per dire qual è il livello del calcio italiano. In Italia ho imparato molto, sono cresciuto enormemente come calciatore. Maradona? E' stato uno dei più grandi, ma sono più preoccupato dei giocatori che affronteremo domani".

Gareth Bale in allenamento. Fonte: Twitter

Diverse le domande relative al criticatissimo Karim Benzema: "Sta bene, voi non fate altro che metterlo in discussione, ma lui è pronto e concentrato. Ovvio che piacerebbe anche a me vederlo segnare. Karim conosce il calcio, sa che le critiche fanno parte del gioco, ma è un attaccante che fa giocare bene la squadra e si intende bene con Cristiano: sono contento del suo rendimento". Su Gareth Bale: "Questa è la prima settimana che si allena con noi, vedremo se convocarlo oggi o invece per la prossima partita di campionato. Ciò che conta è che è tornato a disposizione. E' stato fuori quasi tre mesi, bisogna andarci cauti con lui". Non si sbottona sul modulo: "Aspettavo questa domanda, ma vedrete domani". Su Kroos e James Rodriguez: "Toni sta bene, ha esperienza, è pronto, così come James, ma la formazione la deciderò solo domani".

Champions League