Champions League - Monaco in semifinale, il Dortmund non può nulla (3-1)

I ragazzi di Jardim confermano uno stato di forma elevatissimo e abattono il Dortmund con tre gol, volando in semifinale.

Champions League - Monaco in semifinale, il Dortmund non può nulla (3-1)
Il Monaco festeggia il gol di Mbappe | T-Online
Monaco
3 1
Borussia Dortmund
Monaco: Subasic; Tourè, Glik, Jemerson, Mendy; Silva (Raggi, min.90), Moutinho, Bakayoko, Lemar; Mbappe (Germain, min.81), Falcao (Dirar, min.67)
Borussia Dortmund: Burki; Piszczek, Sokratis, Ginter, Guerreiro (Pulisic, min.76); Weigl; Durm (Dembelè, min.27), Kagawa, Sahin (Schmelzer, min.46), Reus; Aubameyang
SCORE: 1-0, min.3, Mbappe. 2-0, min.17, Falcao. 2-1, min.48, Reus. 3-1, min.81, Germain.
ARBITRO: Damir Skomina (SLO). Ammonisce
NOTE: Gara di ritorno dei quarti di finale della Champions League 2016/2017 fra Monaco e Borussia Dortmund. Stade Louis II, Monaco.

Un'altra grande prova di carattere da parte del Monaco di Jardim, che vola in semifinale di Champions League, stendendo per 3-1 il Borussia Dortmund senza mai soffrire eccessivamente e tenendo sempre in mano il pallino del gioco. La sblocca Mbappè e raddoppia Falcao. Il gol di Reus fa da intervallo prima del definitivo 3-1 di Germain, che era entrato 20 secondi prima al posto proprio di Kylian Mbappè, ancora una volta protagonista della gara. Adesso si attendono i sorteggi, con la voglia di fare un'altra vittima illustre fra Real Madrid, Juventus ed Atletico Madrid.

Da criticare sicuramente la scelta di Tuchel di tenere in panchina Dembelè per far giocare Durm, difatti il numero 7 francese è stato il migliore dei suoi nonostante sia entrato oltre la metà primo tempo.

L'esultanza di Germain dopo il gol del 3-1 | the guardian
L'esultanza di Germain dopo il gol del 3-1 | the guardian

Neanche tre minuti di gioco e il Monaco passa già in vantaggio: azione personale di Mendy che in velocità brucia i contrasti avversari e arriva sino al limite dell'area di rigore, dove lascia partire un bolide con il mancino che Burki riesce solo a respingere, sulla ribattuta arriva per primo Mbappé che con freddezza batte il portiere svizzero e porta in vantaggio i suoi. Esce fuori il Dortmund dopo 10 minuti di solo Monaco e lo fa con Durm, che crossa rasoterra per Reus che anticipa tutti in area, ma non riesce a dare precisione al tiro e la butta centrale, Subasic blocca senza problemi. I padroni di casa continuano però il loro forcing, stavolta l'azione si sviluppa sulla destra ed è Silva a crossare nel mezzo per Falcao, che di testa schiaccia a terra senza trovare la porta. Ancora occasione da gol per i monegaschi: buon gioco di gambe di Mbappe che poi allarga per Mendy, che crossa morbido e trova il colpo di testa di Silva, troppo centrale però il tiro del portoghese.

Le due squadre non si danno tregua e il Dortmund su punizione va vicinissimo al pareggio, grande esecuzione di Nuri Sahin, che mette in pericolo la porta di Subasic. In tutto questo siamo solo al 15'. Raddoppia al 17' il Monaco. Azione da vedere e rivedere: dribbling di Lemar, palla per Mendy, passaggio corto per Mbappe, indietro ancora per Lemar, cross in mezzo e stacco perfetto di Falcao che sovrasta Ginter e batte Burki. Nel totale il Monaco è in vantaggio per 5-2 con tre gol fuori casa. Il gol del colombiano è una grossa ipoteca sulla qualificazione. Al 24' sfiora il 3-0 il Monaco: angolo di Moutinho che trova la deviazione di Bakayoko, Durm nel tentativo di spazzare rischia l'autogol e mette la palla in angolo. Minuto 27, prima sostituzione della partita, fuori Durm e dentro Dembelè per scelta tecnica. Inspiegabile il perchè della sua partenza dalla panchina, vista la situazione di svantaggio per il Dortmund. Reus prova a svegliare i suoi al 42' con un bel destro diretto su punizione, c'è Subasic però. Dortmund che non riesce a rendersi efficacemente pericoloso. 

Falcao esulta per il 2-0 | calciomercato.com
Falcao esulta per il 2-0 | calciomercato.com

Come nel primo tempo, anche il secondo si sblocca dopo neanche tre minuti, stavolta a favore del Dortmund. Cavalcata di Dembelè che fa fuori in velocità Mendy e Lemar, la mette in mezzo dove trova Reus, che di prima la mette all'incrocio dei pali e riapre - per quanto possibile - il match. Assurda la decisione di Tuchel di tenere in panchina il giovane talento francese. Risponde subito il Monaco: gran cross di Lemar e stacco di Tourè, che costringe Burki ad una parata spettacolare con la mano di richiamo. Pochi secondi dopo ci prova Falcao, ancora di testa e ancora mal marcato da Ginter, ottimo il cross di Mbappe per il colombiano. La palla termina a lato del palo destro della porta del Dortmund. Al 65' di nuovo El Tigre sfiora la doppietta personale: lancio fantastico di Jemerson dalla sua difesa a trovare il 9 colombiano, che si libera di Ginter e tira con l'esterno dall'interno dell'area di rigore, mandando però la sfera alta oltre la traversa.

Reus ringrazia Dembelè per l'assist sul gol | eurosport.com
Reus ringrazia Dembelè per l'assist sul gol | eurosport.com

Sessantanovesimo: uno-due perfetto fra Tourè e Mbappé che chiudono il triangolo a favore di quest'ultimo, destro in diagonale del classe '98 che esige una gran parata di Burki per non andare a segno, incredibilmente Skomina e i suoi non concedono l'angolo per il Monaco. E' ancora Dembelè ad ispirare l'offensiva dei tedeschi, palla morbida verso Kagawa che fa sponda di testa per Reus, tiro di prima del capitano del Dortmund che ha la giusta potenza, ma è troppo centrale. Il Monaco non molla un centimetro e poco dopo ha nuovamente l'occasione per fare il 3-1 grazie ad uno stacco imperioso di Bakayoko su situazione da angolo. Sempre pericoloso il 14 sui calci da fermo. La chiude al minuto 81 il Monaco: erroraccio in impostazione difensiva per Piszczek che regala il pallone a Lemar, breve corsa e palla in mezzo per Germain che la mette dentro al primo pallone toccato, era entrato 22 secondi prima al posto di Mbappè. Non molla il Dortmund e sfiora il gol con Aubameyang lanciato alla perfezione da Schmelzer, Subasic ci mette una pezza e manda in angolo. 

Il Dortmund molla la presa e gli ultimi minuti di gara passano senza alcuna emozione. Tedeschi eliminati e Monaco in semifinale. I francesi si confermano rivelazione di questa Champions League.