Champions League - Higuain lancia la Juventus verso la finale: battuto 0-2 il Monaco

La squadra di Allegri batte i Monegaschi grazie alla doppietta di Higuain ed è a un passo dalla finale.

Champions League - Higuain lancia la Juventus verso la finale: battuto 0-2 il Monaco
Champions League - Higuain lancia la Juventus verso la finale: battuto 0-2 il Monaco
MONACO
0 2
JUVENTUS
MONACO: SUBASIC; SIDIBE, JEMERSON, GLIK, DIRAR, BERNARDO SILVA (81' TOURE), BAKAYOKO (66' MOUTINHO), FABINHO, LEMAR (67' GERMAIN), MBAPPE, FALCAO. ALL. JARDIM
JUVENTUS: BUFFON; BARZAGLI, BONUCCI, CHIELLINI, ALEX SANDRO, MARCHISIO (81' RINCON), PJANIC (89' LEMINA), DANI ALVES, DYBALA, MANDZUKIC, HIGUAIN (77' HIGUAIN). ALL. ALLEGRI
SCORE: 0-2. 0-1 29' HIGUAIN, 0-2 59' HIGUAIN
ARBITRO: LAHOZ AMMONITI: BONUCCI, CHIELLINI (J), FABINHO (M)
NOTE: STADIO LOUIS II INCONTRO VALIDO PER L'ANDATA DELLE SEMIFINALI DI CHAMPIONS LEAGUE

Cardiff non è mai stata cosi vicina per la Juventus. Al Louis II gli uomini di Allegri battono il Monaco 0-2 e sono ad un passo dalla finale. Vittoria che porta la firma di Higuain, che nel primo tempo sblocca la gara dopo una grande azione firmata Alves-Dybala e nella ripresa concede il bis, sempre sempre grazie a un invito di Dani Alves che pennella sui piedi del Pipita. L'argentino regala una vittoria di fondamentale importanza per i bianconeri, che adesso sono veramente vicini alla finale, così come il Real Madrid. 

Per quanto riguarda le formazioni 4-4-2, per il Monaco con Jardim che perde Mendy all'ultimo minuto per problemi muscolari, con Dirar al suo posto sulla sinistra, mentre in attacco spazio alla coppia terribile formata da Mbappè e Falcao. Nella Juventus, invece, solito 4-2-3-1 con una novità perché Allegri lascia in panchina Cuadrado per Barzagli con Dani Alves alto sulla destra, insieme Dybala e Manduzkic a supporto di Higuain.

Parte bene la Juventus che staziona nella metà campo del Monaco che, col passare dei minuti però, prende campo e al 13' crea la prima chance della partita: su un pallone scodellato in area di rigore dopo un calcio d'angolo, stacca Mbappé, che di testa appoggia praticamente sui guanti di Buffon che blocca senza troppi problemi. Poco dopo padroni di casa ad un passo dal vantaggio con un traversone di Dirar sul primo palo, ancora Mbappé attacca lo spazio e indirizza verso l'angolino. Buffon è reattivo e dice di no. Al 19' arriva anche la terza occasione per gli uomini di Jardim, con un cross da destra sul secondo palo verso Falcao, che stacca sulle spalle di Barzagli e colpisce di testa. Buffon devia in angolo. 

La Juve si ricompatta, accetta i ritmi del Monaco e al 29' passa in vantaggio, con Dybala che fa partire l'azione innescando Dani Alves, che appoggia di tacco ad Higuain il quale conclude senza pensarci e dalla linea del dischetto del rigore batte Subasic, 0-1. Nel finale la Juve controlla bene il vantaggio e si rende anche pericolosa con un calcio di punizione dal limite di Dybala ma Subasic blocca. La prima frazione termina con il vantaggio dei bianconeri. 

La ripresa si apre con una grande occasione per il Monaco, con Pjanic che perde palla a discapito di Bernardo Silva che alza la testa e trova nello spazio Falcao che, in area, calcia di prima intenzione, ma centrale, e Buffon blocca. Poco dopo si mette in proprio Bernardo Silva che ci prova da oltre 25 metri, para facile Buffon. La grande occasione, però, ce l'ha anche la Juventus con Marchisio che al 54' ruba palla a Lemar ma, a tu per tu con Subasic, si fa ipnotizzare dal portiere Monegasco calciandogli addosso. Sono solo le prove generali del gol del raddoppio che arriva al 59' con Dani Alves che scende sulla destra, da un'occhiata in mezzo e pennella per Higuain che in spaccata non può sbagliare, 0-2. 

Jardim prova a cambiare optando per una doppia sostituzione, con Moutinho e Germain per Lemar e Bakayoko, mentre Allegri risponde mandando in campo Cuadrado e Rincon per Higuain e Marchisio. Nel finale il Monaco prova a segnare almeno il gol della bandiera, e all'89' ci va ad un passo, con Germain che colpisce bene di testa, sugli sviluppi di un calcio di punizione, ma Buffon alza la sfera con un miracolo. E' l'ultima emozione della partita: la Juventus espugna il Louis II grazie a una doppietta di Higuain e vede la finale a un passo. 


Share on Facebook