Juve-Monaco 2-1, sogno interrotto per Jardim: le pagelle dei monegaschi

Subasic para l'impossibile ma si macchia sul gol di Alves. Si salvano Mbappé e Mendy, disastrosa la difesa.

Juve-Monaco 2-1, sogno interrotto per Jardim: le pagelle dei monegaschi
Fonte immagine: Twitter @ChampionsLeague

Il sogno si interrompe a un passo dall'obiettivo finale. Il Monaco cambia, prova a mettersi a specchio con la Juventus, ma ad andare a Cardiff, in finale di Champions League, sono i bianconeri, che vincono per 2-1 al ritorno grazie soprattutto a una seconda metà di primo tempo superlativa e staccano il pass. Le modifiche di Jardim acuiscono in parte le lacune difensive dei suoi, tanto che Subasic è impegnato a più riprese. Non basta il tentativo di reazione nella ripresa. Di seguito, le pagelle dei monegaschi.

Fonte immagine: Twitter @ChampionsLeague
Fonte immagine: Twitter @ChampionsLeague

Subasic, 7 – Para tutto il parabile, anche se sul gol di Alves ha colpe per l’uscita.

Raggi, 5 – Mandzukic lo sovrasta in ogni dove. Si spinge in maniera confusa in avanti.

Glik, 5 – Vede bianconeri sbucare da ogni angolo, regge poco, se non pochissimo. Si sfoga sul ginocchio di Higuain, rimediando anche una pessima figura.

Jemerson, 5.5 – Il centro-sinistra è il punto più debole della difesa. Butta via svariati palloni, ha però il merito di firmare un paio di recuperi provvidenziali.

Sidibé, 5.5 – Torna sulla sua fascia, ma l’impatto offensivo è minimo. Contiene Alex Sandro in alcune circostanze e lo costringe a stare basso, ma non sfrutta il suo stesso lavoro.

Joao Moutinho, 6 – Indubbiamente il più lucido dei suoi, anche perché forse più abituato di tanti altri a certi palcoscenici.

Fonte immagine: Twitter @ChampionsLeague
Fonte immagine: Twitter @ChampionsLeague

Bakayoko, 5.5 – Qualche buon pallone recuperato, meno quelli giocati. (dal 78’ Germain, s.v.)

Mendy, 6 – Tra i migliori nel primo tempo, propositivo e preciso nei traversoni. Nel secondo tempo perde la testa ed esce anzitempo dal campo, sostituito dopo un giallo inutile. (dal 55’ Fabinho, 5.5 – Dovrebbe dare ordine, ma in realtà non contribuisce più di tanto. Si adegua alla mediocrità della partita dei suoi.)

Bernardo Silva, 5.5 – Qualche buono spunto, nulla di più. La sua posizione tra le linee crea solo qualche grattacapo marginale. (dal 69’ Lemar, 5.5 – Vaga in un momento di tensione, prova qualche strappo.)

Mbappé, 6.5 – Vivace all’inizio, pigro tra fine primo tempo e inizio ripresa, poi sbuca per segnare il gol della bandiera.

Falcao, 5.5 – Lottatore, al solito, ma la vede davvero poco, perso tra le grinfie della difesa bianconera.

All. Jardim, 6 – L’idea di cambiare modulo funziona, ma solo in avvio di ripresa. Difesa rivedibile, ma forse non poteva fare di più.

Champions League