Atletico Madrid: le voci dei protagonisti dopo il 2-1 al Real Madrid

Nonostante la vittoria, i colchoneros non hanno conquistato la finale, cedendo il passo al Real Madrid. Le parole dei protagonisti.

Atletico Madrid: le voci dei protagonisti dopo il 2-1 al Real Madrid
Source: marca.com

Una delusione incancellabile, soprattutto perché materializzata dopo aver sfiorato un sogno chiamato remuntada. Non potrebbe essere definita diversamente la gara dell'Atletico Madrid, davvero vicino ad una vittoria che avrebbe rimesso clamorosamente in discussione una semifinale giudicata da molti già segnata dopo il 3-0 blanco dell'andata. Intervistati poco dopo l'inutile 2-1, i colchoneros non nascondono l'amarezza, pur plaudendo agli odiati avversari: "Abbiamo inseguito i nostri sogni - ha detto Filipe Luis a Premium Sport - ma devo fare i complimenti al Real Madrid: hanno molte soluzioni diverse quando giocano il pallone e si adattano bene alle varie situazioni di gioco".

Sulla gara, il terzino dell'Atleti non sente di dover rimproverare niente a nessuno, ricordando l'attitudine combattiva che ha sempre contraddistinto il secondo collettivo di Madrid: "Abbiamo messo tutto sul campo, anche i tifosi sono stati un ingrediente importante. Il gol del Real ci ha tagliato le gambe, e non siamo riusciti a completare la nostra rimonta. Simeone era orgoglioso di noi, perché abbiamo dato tutto per guadagnare la finale. Tutti dobbiamo essere orgogliosi ma ora è tempo di lavorare duramente per provare ad arrivare in finale l'anno prossimo".

Stesse parole, poi, da parte di Gabi, che in zona mista ha cercato di tenere alto il morale di squadra e tifosi: "Non abbiamo smesso di crederci, ora però è tempo di ricostruire per il futuro. Dobbiamo ricominciare da oggi, cercando di avvicinarci ancora a Real Madrid e Barcellona. Volevo ringraziare tutti quanti, ci abbiamo creduto assieme, mi sento orgoglioso di questa gente". Sul goal del Real, invece, Gabi esalta il gesto di Benzema: "Abbiamo disputato un primo tempo meraviglioso, ma la magia di Benzema ci ha abbattuto. Siamo calati leggermente dopo il 2-1, ma non abbiamo rimpianti". 

Più deluso di tutti, logicamente, Diego Pablo Simeone, condottiero che ha reso grande un Atletico ancora una volta manchevole della gioia finale: "E' stata una semifinale di Champions League disputata contro una grande rivale - ha detto il cholo - abbiamo fatto cose difficili, e la squadra ha dimostrato il perché siamo sempre al top dopo tanti anni". Parole al miele, poi, per i suoi giocatori: "Una partita straordinaria, ringrazio di avere giocatori che si sacrificano tanto. E' un peccato che non si possano clonare giocatori come Godin o Gabi". 

Champions League