Champions League, preliminari - 1-1 tra Nizza e Ajax, pareggia anche il Celtic, vincono Dinamo Kiev ed Astana

Quattro pareggi e cinque vittorie, tutte interne, nella seconda giornata delle semifinali d'andata del preliminare di Champions League. Celtic e Nizza - gol di Balotelli - non vanno oltre il pari contro Copenaghen ed Ajax, mentre la Dinamo Kiev archivia la pratica Young Boys con un netto 3-1.

Champions League, preliminari - 1-1 tra Nizza e Ajax, pareggia anche il Celtic, vincono Dinamo Kiev ed Astana
Champions League - 1-1 tra Nizza e Ajax, pareggia anche il Celtic, vincono Dinamo Kiev ed Astana

Mario Balotelli riprende dove aveva lasciato qualche mese fa, ovvero segnando. Nella prima gara ufficiale della stagione 2017/18, l'azzurro prova a caricarsi sulle spalle il suo Nizza, nella gara più importante della serata di preliminari di Champions League. Francesi impegnati in casa, all'Allianz Riviera, contro l'Ajax, reduce da un'estate non propriamente esaltante ed il gol di SuperMario acuisce tale difficoltà, soprattutto mentale, dei lancieri. Il Nizza gioca bene, si fa preferire, sembra avere maggiore libertà d'animo, di spalle e gambe, anche se nella ripresa è l'esperienza degli olandesi che esce alla distanza - paradossale guardando all'età media dei calciatori dei lancieri - unita ad un crollo fisico dei nizzardi. Van de Beek impatta dopo pochi minuti dal via del secondo tempo, prima del dominio ospite che tuttavia non consente all'Ajax di portare a casa la vittoria. 

Oltre al pareggio dell'Allianz Riviera ce ne sono altri tre nel pomeriggio di Champions. A Salisburgo, in Austria, termina 1-1 la sfida tra il Red Bull ed i campioni croati del Rijeka, passati in vantaggio nel primo tempo prima di essere ripresi successivamente. 0-0, sorprendente, al Celtic Park, dove i padroni di casa non riescono a sfondare il muro eretto a protezione della propria area da parte del Rosenborg. Pirotecnico e scoppiettante 3-3 invece in Belgio, tra Club Brugge e la matricola Istanbul Başakşehir: padroni di casa in controllo nella prima frazione (2-0), prima della rimonta turca firmata dai gol di Mossoro (2) ed Elia, vecchia conoscenza del calcio italiano e dei tifosi della Juve. Denswil impatta a quota tre a dieci dal termine, evitando una rovinosa caduta ai belgi. 

L'esultanza di Elia, ex giocatore della Juve - Foto Champions League

Cinque invece le vittorie interne, con Astana e Dinamo Kiev che nel primo pomeriggio hanno archiviato le rispettive pratiche - Legia Varsavia e Young Boys - con un netto e perentorio 3-1 che li mette al riparo - quasi - dal clamoroso ribaltone nelle gare di ritorno. Vincono anche gli israeliani dell'Hapoel Beer Sheva, che con il più classico dei risultati all'inglese, 2-0, un gol per tempo, superano il Ludogorets, mai in partita. Vincono, invece, di misura, Viitorul - a sorpresa - nel finale sull'Apoel ed il Maribor, che dopo l'assedio del primo tempo sblocca nella ripresa il match contro gli islandesi dell'Hafnarfjördur e sperano nel passaggio del turno. 

I risultati del mercoledì di Champions League. 

League route
Dynamo Kyev 3-1 Young Boys
Nizza 1-1 Ajax
Club Brugge 3-3 İstanbul Başakşehir

Champions route
Astana 3-1 Legia Varsavia
Salisburgo 1-1 Rijeka 
Hapoel Beer-Sheva 2-0 Ludogorets
Viitorul 1-0 APOEL
Maribor 1-0 FH Hafnarfjördur
Celtic 0-0 Rosenborg


Share on Facebook