Anfield riapre le porte alla Champions: l'Hoffenheim tenta il miracolo

Il Liverpool vuole blindare la qualificazione alla fase a gironi, l'Hoffenheim gioca il tutto per tutto. Impresa titanica per i tedeschi.

Anfield riapre le porte alla Champions: l'Hoffenheim tenta il miracolo
Fonte: Getty Images

L'ultimo passo verso il Giardino Incantato della Champions League. Dopo il successo a Sinsheim, per due reti ad uno, il Liverpool ospita questa sera l'Hoffenheim, ed ha a disposizione due risultati su tre per festeggiare l'accesso alla fase a gironi. I Reds hanno più di un piede nella massima competizione continentale riservata alle squadre di club, potendosi qualificarsi perfino con una sconfitta per 1-0. Il Liverpool è imbattuto da 14 partite in casa contro squadre tedesche e diventerebbe la quinta squadra inglese alla fase a gironi: le prime quattro classificate in Premier League sarebbero infatti affiancate dal Manchester United, fresco vincitore dell'ultima edizione della UEFA Europa League.

L'attuale squadra guidata da Klopp spera di ripresentarsi ai gironi come nel 2014/2015. Inserito nel Girone B insieme a Real Madrid, Basilea e Ludogorets, i Reds finirono terzi, con una sola vittoria e retrocessi in Europa League. Impresa titanica invece per l'Hoffenheim, costretta a fare la partita, cercando di segnare almeno due gol senza subirne per passare il turno. Incassare una rete complicherebbe ancora di più il compito dei tedeschi, costretti a gonfiare la rete di Anfield per almeno tre volte. 

Per questa sfida, Jurgen Klopp sarà ancora senza Lallana, ma potrebbe recuperare Clyne, al massimo però per la panchina. Coutinho sembra aver deciso, resterà al Liverpool, ma ovviamente non prenderà parte all'incontro di questa sera, poichè in attesa di riavvicinarsi al suo club dopo i lunghi capricci del brasiliano delle scorse settimane. Davanti a Mignolet, la linea difensiva sarà composta da Alexander-Arnold, Lovren, Matip e Robertson, con quest'ultimo in ballottaggio con Moreno. In mezzo al campo, ancora fuori Emre Can, come contro il Crystal Palace, e spazio al trio Wijnaldum, Henderson e Milner. In attacco, panchina per Sturridge, campo per Firmino, nelle vesti di falso nueve, con ai suoi lati Manè e Salah. L'obiettivo del Liverpool sarà quello di preservare il vantaggio al fine di ottenere finalmente la qualificazione, ma servirsi di una tattica attendistica potrebbe rivelarsi alquanto rischioso, per questo Klopp non varia l'assetto tattico dei suoi e conferma il 4-3-3 con il quale ha affrontato l'intero precampionato e le prime uscite ufficiali della stagione. 

Esordio sofferto ma vincente in Bundesliga per l'Hoffenheim che solo all'84esimo si è salvato con Kramaric ed ha battuto 1-0 un ostico Werder Brema. La squadra, che oggettivamente non ha una rosa da Champions, avrebbe bisogno di un miracolo per capovolgere il risultato. L'Hoffenheim si presenta all'appuntamento europeo con la consapevolezza di aver sprecato una grossa chance nella gara casalinga di una settimana fa, gettando alle ortiche (anche a causa di un rigore sbagliato) quasi ogni possibilità di ottenere il passaggio del turno. In ogni caso, Il giovanissimo trainer del club tedesco, il trentenne Julian Nagelsmann, con ogni probabilità schiererà i suoi, nell'accattivante scenario di Anfield Road, con il 3-4-1-2. Dunque, almeno nelle prime fasi del match potremo non assistere ad un assalto all'arma bianca della squadra teutonica. Davanti a Baumann, il pacchetto arretrato sarà composto da  Hubner, Vogt e Bicakcic. A centrocampo, Zuber, Demirbay, Rupp e Kaderabek, mentre tra le linee agirà il folletto Gnabry che avrà il compito di azionare le due punte, Wagner e Kramaric.

Queste le probabili formazioni (calcio d'inizio alle ore 20:45):

Liverpool (4-3-3): Mignolet; Alexander-Arnold, Matip, Lovren, Robertson; Wijnaldum, Milner, Henderson; Salah, Firmino, Mané. All.: Klopp

Hoffenheim (3-4-1-2): Baumann; Hubner, Vogt, Bicakcic; Zuber, Demirbay, Rupp, Kaderabek, Gnabry, Wagner, Kramaric. All.: Nagelsman