Playoff Champions League - Sporting, tutto in Romania. Il Cska governa in casa, l'Apoel fuori

I portoghesi giocano sul campo del FCSB dopo lo 0-0 interno della gara d'andata, mentre i russi attendono gli Young Boys per gestire l'1-0 di vantaggio. I ciprioti, avanti 2-0 dopo il match d'andata,

Playoff Champions League - Sporting, tutto in Romania. Il Cska governa in casa, l'Apoel fuori
Fonte immagine: Twitter @Sporting_CP

Napoli, Siviglia, Celtic, Maribor, Olympiakos: queste le cinque squadre che ieri sera hanno staccato il pass per la fase a gironi di Champions League 2017/18. Ci sono ancora cinque slot disponibili, che verranno occupati alla fine dei match di questa sera, ritorno del playoff. Il match più succoso è indubbiamente quello che mette di fronte Liverpool ed Hoffenheim, mentre c'è grossa curiosità intorno al Qarabag, che vola in Danimarca sul campo del Copenhagen con un 1-0 di vantaggio collezionato all'andata.

Lo stesso vantaggio lo conserva il Cska Mosca, che all'andata ha vinto con il minimo risultato sul campo degli Young Boys con un incredibile autogol nel finale, frutto di un disastro di intesa tra difensore e portiere. Questa sera i russi tra le mura amiche hanno bisogno soltanto di gestire e di evitare di subire reti per vivere sonni tranquilli. L'attacco non è esattamente la specialità della casa per la squadra di Goncharenko (mai tre gol all'attivo nelle ultime nove), che ha anche perso già due partite in casa in stagione, in Russian Premier League, ma il margine sembra sufficientemente ampio da poter essere gestito. Agli svizzeri mancherà inoltre Hoarau per infortunio, mentre il Cska dovrebbe essere al completo.

In vantaggio, ma con meno sicurezze, è invece l'Apoel di Nicosia. Otto giorni fa i ciprioti hanno avuto la meglio dello Slavia Praga per 2-0 tra le mura amiche, accumulando un discreto margine da gestire nel match di questa sera in trasferta, contro una squadra che ha vinto soltanto una delle ultime cinque gare disputate in tutte le competizioni e che non sembra ancora in grado di ribaltare uno 0-2.

La squadra più in difficoltà è invece, paradossalmente, lo Sporting Lisbona, bloccato in casa nella gara d'andata dall'FCSB (ex Steaua Bucarest) sullo 0-0 nonostante un match quasi dominato su tutta la linea. Per Jorge Jesus il match di questa sera assume quindi un valore capitale per il prosieguo della stagione. I rumeni non possono contare sulla disponibilità di Pintilii (espulso nel match d'andata) e di Balasa, infortunato, mentre i lusitani potrebbero optare per una squadra a trazione anteriore: segnare è l'imperativo per i biancoverdi, che vengono da una cinquina sul campo del Guimaraes e non hanno ancora subito un gol in partite ufficiali in stagione.