Roma - Atletico Madrid in diretta, Champions League 2017/18 LIVE (0-0): Super Alisson alza il muro, la Roma si salva

Segui la diretta scritta live ed online di Roma - Atletico Madrid, match che apre il programma relativo al Gruppo C della UEFA Champions League edizione 2017/18. Rimasta in panchina nel weekend di campionato, la Roma e i suoi tifosi sono pronti a riassaporare le mille emozioni che solo il ritorno in Champions può regalare. All'alba del Girone C però, i giallorossi ospitano una delle formazioni più esperte ed accreditate del lotto: l'Atletico Madrid del 'Cholo' Simeone.

Roma - Atletico Madrid in diretta, Champions League 2017/18 LIVE (0-0): Super Alisson alza il muro, la Roma si salva
Roma
0 0
Atletico Madrid
Roma: (4-3-3): Alisson; Bruno Peres, Manolas, Juan Jesus, Kolarov; Strootman, De Rossi, Nainggolan (Pellegrini 80'); Defrel (Fazio 68'), Džeko (El Shaarawy 90'), Perotti.
Atletico Madrid: (4-4-2): Oblak; Juanfran, Godín, Savic, Filipe Luís; Koke, Gabi (Carrasco 62'), Ñíguez, Thomas Partey; Griezmann (Gaitan 79'), Vietto (Correa 58').
SCORE: 0-0
ARBITRO: Milorad Mažić (SRB). Ammonisce: Perotti (R).
NOTE: Match valido per la prima giornata del Gruppo C della UEFA Champions League edizione 2017/18. Dallo Stadio Olimpico di Roma, i padroni di casa ospitano l'Atletico Madrid. Calcio d'inizio previsto per le 20.45.

Per Roma - Atletico Madrid è tutto. A nome di Alessandro Cicchitti, la redazione calcio di Vavel Italia Vi ringrazia per aver seguito il match in nostra compagnia e Vi rimanda ai prossimi appuntamenti sempre qui, live su Vavel Italia.

22.45 - Dopo un primo tempo equilibrato, i giallorossi hanno sofferto moltissimo nella ripresa. Solo una grandissima prestazione di Alisson ha permesso alla Roma di strappare un punto pesante in vista della difficile qualificazione agli ottavi di finale. Solo nei minuti finali, quando Di Francesco ha deciso di passare alla difesa a 3, la Roma è tornata a subire meno, ma nonostante ciò, è stato necessario un ultimo intervento di Alisson, strepitoso su Saul, per evitare la dolorosa sconfitta interna.

22.40 - Termina a reti bianche la prima uscita in Champions League per Eusebio Di Francesco e la sua Roma, capace di resistere alla forza e all'esperienza di un sempre temibile Atletico Madrid.

93' - Non c'è più tempo, termina 0-0 il match dell'Olimpico tra Roma e Atletico Madrid.

91' - INCREDIBILE OCCASIONE, DOPPIA OCCASIONE PER SAUL. PRIMA E' UN SUPERLATIVO ALISSON A DIRGLI DI NO SUL COLPO DI TESTA SCHIACCIATO IN TERRA. POI, SULLA RESPINTA E' LO STESSO SAUL A CESTINARE DA DUE PASSI TIMBRANDO IL PALO ESTERNO.

90' - Tre minuti di recupero.

90' - Ultimo cambio nella Roma: dentro El Shaarawy. Fuori Dzeko.

89' - Ha rischiato grosso la Roma, in tilt nella connessione vocale e visiva tra Manolas e Alisson. Per poco, i due non finivano per stendere il tappeto rosso a Correa, fermato proprio in prossimità della porta giallorossa. 

87' - La Roma si aggrappa a un Perotti fantastico. Solo lui è la luce giallorossa che per poco non acceca la difesa dell'Atletico. Altra serpentina magnifica, poi conclusa in un nulla di fatto per via della grande stanchezza del Monito.

83' - Ancora Alisson. Fiammata di Correa, abile nel girarsi e andare al tiro col destro. Il brasiliano alza ancora le barricate e dice no all'argentino.

80' - Cambio anche nella Roma: fuori Nainggolan, dentro Pellegrini.

79' - Terzo cambio in casa Atletico: dentro Gaitan, fuori Griezmann.

77' - Episodio sospetto nell'area dell'Atletico. Perotti va a terra dopo un contatto con Juanfran. Per Mazic è tutto regolare.

76' - Fiammata Roma, di nuovo nella trequarti Colchonera dopo un secondo tempo di assedio Atletico.

71' - Ammonito Perotti, è il primo del match.

69' - Ancora Alisson chiamato all'intervento in angolo. Stavolta è la staffilata di Carrasco ad impegnarlo.

69' - Con l'ingresso di Fazio, passa a tre la retroguardia giallorossa.

68' - E Di Francesco è costretto a correre ai ripari: dentro Fazio, fuori Defrel.

66' - Roma in apnea totale. Ora l'Atletico è padrone assoluto del campo.

64' - Ancora Alisson straordinario! Ancora Roma in grande sofferenza! Altra grande azione dei colchoneros, rifinita da Griezmann e conclusa da Correa. Gran serpentina all'interno dell'area, poi destro lento ma angolato intercettato da un super Alisson. 

62' - Secondo cambio nell'Atletico: dentro Carrasco, fuori uno spento Gabi. Atletico che ora passa a trazione anteriore.

59' - Ancora Atletico Madrid vicino al gol del vantaggio. Altra opportunità capitata sul piatto destro di Saul il cui tiro è risultato troppo centrale, facile per Alisson.

58' - E' stata l'ultima istantanea di Vietto, che lascia il campo a Correa.

56' - Straordinaria giocata di Saul, altrettanto straordinaria risposta di Alisson sul tentativo di scavetto adottato da Vietto, trovatosi solo, a tu per tu con l'estremo difensore brasiliano. Palla in calcio d'angolo.

53' - Dzeko è riuscito a svettare nel cuore dell'area Colchonera, ma senza dare grande angolazione alla sfera. Palla alta di metri.

49' - Tentativo dalla lunga distanza di Filipe Luis, tra i più attivi quando c'è da attaccare. Il difensore di fascia c'ha provato, ma Alisson non ha avuto grossi problemi nel bloccare la sfera.

47' - Azione offensiva ben orchestrata dall'Atletico, alla ricerca di crepe nell'out destro della retroguardia giallorossa. Il cross di Juanfran però, è risultato totalmente sballato.

46' - SI RIPARTE, INIZIATO IL SECONDO TEMPO DELL'OLIMPICO TRA ROMA E ATLETICO MADRID.

21.49 - Squadre in campo. Tutto pronto per i secondi 45' minuti.

21.48 - Le squadre stanno per fare il loro rientro in campo. Non ci saranno cambi in quest'intervallo.

21.42 - L'occasione più grande del match è capitata a Koke, che sugli sviluppi di una rapidissima ripartenza era riuscito a scavalcare Alisson. In sostituzione del portiere brasiliano però, è intervenuto uno straordinario Manolas, decisivo in spaccata.

21.35 - E' stato un primo tempo equilibrato quello andato in scena all'Olimpico di Roma. I giallrossi, dopo una partenza a rilento e un'occasione importante concessa a Saul, hanno acceso la spia del gioco iniziando a mettere in crisi la retroguardia del Cholo. In particolare Perotti e Nainggolan, hanno provato a scompaginare i piani di Oblak, efficace nelle poche circostanze in cui è stato chiamato in causa. 

45' - Finisce qui, senza recupero il primo tempo dell'Olimpico. E' 0-0 all'intervallo.

44' - Potenziale occasione in favore della Roma. Ottima transizione ad opera di Perotti, il cui gioco di sovrapposizioni con Kolarov permette al numero 11 di andare al cross dosato per Defrel. Il francese sembra avere la chance per colpire Oblak, ma il suo controllo non è sufficiente.

41' - Torna a farsi vedere in avanti l'Atletico. Conclusione in drop da parte di Filipe Luis. Il pallone prende aria e si impenna. Alisson non ha problemi.

35' - Adesso il match è bellissimo con occasioni da una parte e dall'altra. Prima una punizione di Griezmann bloccata dalla barriera, poi una conclusione potente ma imprecisa di Dzeko. Match frizzante.

33' - CLAMOROSA OCCASIONE, CLAMOROSO SALVATAGGIO NEI PRESSI DELLA LINEA DI PORTA. IL PROTAGONISTA E' MANOLAS, DECISIVO NELLO STROZZARE L'URLO IN GOLA A KOKE, LA CUI BATTUTA A COLPO SICURO ERA DESTINATA IN FONDO AL SACCO. ROMA ANCORA NON PREPARATA SUGLI SVILUPPI DELLA RIPARTENZA COLCHONERA.

32' - GRANDE SCHEMA ADOTTATO DALLA ROMA. SUPER OBLAK DICE DI NO AL DESTRO TELECOMANDATO DI NAINGGOLAN, BRAVISSIMO NEL TENERE IL PALLONE BASSO E ANGOLATO DA RENDERE LA VITA DIFFICILE AL PORTIERE SLOVENO.

31' - Sempre più un fattore Perotti, saltato secco da uno scatenato Perotti. Altra punizione utile per i saltatori di Eusebio Di Francesco.

30' - Lampo Roma. Perotti ha provato la soluzione personale, scaricando il suo destro da oltre 25 metri. Il tracciante si spegne oltre la traversa di Oblak.

28' - Torna davanti la Roma. Calcio di punizione astutamente guadagnato da Nainggolan. Perotti sul pallone, salgono tutte le torri difensive.

26' - Occasione vera per l'Atletico Madrid, nuovamente pericoloso dalle parti di Alisson. Questa volta è stato il turno di Griezmann, innescato ancora dalla corrente Filipe Luis a sinistra. Il tiro violento del francese è terminato di poco alla destra di Alisson.

23' - Ottima azione di ripartenza da parte della Roma, che sta trovando in Defrel un ottima soluzione per guadagnare dei metri. Lo stesso Defrel dirige la 4x100, allargando poi fino a chiamare in causa Perotti e Kolarov. L'ex City però, viene fermato proprio nel momento destinato al cross nel mezzo.

17' - Prova a scrollarsi la tensione di dosso lo stesso Defrel, autore di uno stop tanto eccellente da consentigli l'opportunità dello sparo in porta. La coordinazione però, lascia a desiderare. Palla ampiamente sul fondo.

16' - Brivido per i 45 mila dell'Olimpico: Defrel, sacrificato in proiezione difensiva, era riuscito a perdere un pallone sanguinoso nella porzione centrale, a ridosso della propria area di rigore. Vietto si è avventato con grande rapidità sulla sfera, ma il tiro è risultato centrale, facile per Alisson.

15' - Possesso comodo da parte di un Atletico stranamente manovriero nella serata dell'Olimpico.

11' - Tentativo in acrobazia ad opera di Griezmann, lasciato colpevolmente solo da una marcatura imperfetta di Juan Jesus. La giocata del francese però, non è riuscita per quelle che erano le intenzioni.

10' - Ha deciso di attendere le avanzate Colchonere la Roma. I giallorossi non vanno mai ad applicare pressione sui portatori di palla di Simeone, liberissimi per impostare dal basso l'azione.

7' - Ovazione del pubblico in favore di Manolas, bravo nell'utilizzare il proprio fisico per mettere alle strette Koke, andato a destra nella circostanza.

6' - Lavora con un classico 4-4-2 l'Atletico del Cholo. Il rigido assetto tattico si nota chiaramente quando è la Roma ad avere il possesso della sfera.

5' - Lavora con insistenza a sinistra l'Atletico, ora al tiro - debole - grazie al movimento di Koke. Lo spagnolo è stato bravo nel crearsi lo spazio, meno nel calibrare la potenza del proprio destro.

4' - Dunque, subito uno spavento per la Roma, colta di sorpresa dalla catena mancina dell'Atletico. 

3' - PRIMA GRANDE OCCASIONE DEL MATCH IN FAVORE DELL'ATELTICO MADRID: Ripartenza perfetta da parte degli uomini di Simeone, favoriti dal lavoro prezioso di Vietto che ha innescato la corsa sull'out mancino di Filipe. Il brasiliano, indisturbato, è andato al cross basso per la corrente Saul che di piatto, dal limite dell'area, ha graziato Alisson. 

1' - Primo pallone mosso dalla Roma.

1' - VIA! E' INIZIATA ROMA - ATELTICO MADRID. E' INIZIATA LA CHAMPIONS LEAGUE 2017/18.

20.46 - Ci siamo. Tutto pronto all'Olimpico. 

20.43 - Squadre in campo. Suona all'Olimpico, dopo un anno di attesa, il Magico inno della Champions League.

20.40 - Tutto pronto all'Olimpico. Le squadre sono nel tunnel che porta al terreno di gioco.

20.35 - La curva giallorossa a pochi minuti dall'ingresso in campo delle due squadre.

20.31 - Le squadre stanno rientrando negli spogliatoi dopo aver completato la fase di riscaldamento. Meno di quindici minuti al kick off della sfida. Sale l'incitamento del pubblico di fede giallorossa.

20.24 - Warm up a ritmi serrati per Roma e Atletico. La posta in alto è altissima. Grande concentrazione fa capolino sui volti degli attesi protagonisti.

20.16 - Ecco la Roma in campo!

20.15 - Le squadre hanno varcato la linea di metà campo e da qualche istante hanno iniziato il riscaldamento che le avvicinerà al kick off in programma per le 20.45. All'Olimpico salgono i decibel!

20.13 - Eccoli, i due undici disposti in campo l'uno di fronte all'altro.

20.11 - Come annunciato, sono molte le sorprese presenti nell'undici titolare scelto dal Cholo per questa sfida. Una delle poche conferme arriva dal modulo, sempre 4-4-2 con Oblak a difendere i pali Colchoneri. In difesa ci sono le colonne Juanfran, preferito a Vrsaljko, e Godin. Ma c'è anche Savic, capace di scalzare la candidatura di Gimenez e il solito Filipe Luis, fedelissimo di Cholo. A centrocampo, con Gabi c'è Thomas Partey a far legna nel mezzo, mentre a Saul e Koke tocca il compito di finti esterni. In avanti, ne Gameiro ne Torres fanno coppia con Griezmann: Cholo infatti, decide per 'Lucky' Luciano Vietto, in cerca di riscatto dopo anni deludenti.

ATLETICO MADRID: (4-4-2): Oblak; Juanfran, Godín, Savic, Filipe Luís; Koke, Gabi, Ñíguez, Thomas Partey; Griezmann, Vietto.

20.07 - Ed ora, passiamo all'onze ideato da Simeone per mettere in crisi la Roma. In questo caso, contrariamente a quanto fatto da Di Francesco, sono molte le sorprese.

20.05 - Tutto confermato in casa giallorossa. Date le assenze pesanti di Fazio e Schick, Di Francesco decide di affidarsi agli uomini più in forma del momento, con Florenzi che non ancora al meglio, viene giustamente preservato in panchina. Nel dogmatico 4-3-3 dell'abruzzese, davanti ad Alisson trovano spazio Bruno Peres e Kolarov come esterni, con Juan Jesus ad affiancare Manolas nel mezzo. Il centrocampo è quello noto, con De Rossi perno centrale, Strootman e Nainggolan mezze ali. In avanti invece, con Dzeko e Perotti c'è Defrel, anch'esso al debutto in Champions.

ROMA: (4-3-3): Alisson; Bruno Peres, Manolas, Juan Jesus, Kolarov; Strootman, De Rossi, Nainggolan; Defrel, Džeko, Perotti.

20.02 - Intanto, in attesa di avere le prime immagini del riscaldamento di Roma e Atletico Madrid, possiamo concentrarci su quelli che saranno gli interpreti della sfida. Le formazioni sono ufficiali, dunque è giunto il momento di svelarle. Partiamo dall'undici scelto da Eusebio Di Francesco per la sua prima assoluta in Champions League.

20.00 - Nell'altro match del girone, il Chelsea di Antonio Conte parte con tutti i favori del pronostico. Il Qarabag infatti, è alla sua prima partecipazione assoluta nella massima competizione per Club, e l'impatto con la realtà di Stamford Bridge e di un Chelsea tritacarne non sembra lasciar scampo agli azeri.

19.56 - Questa la visuale dalle tribune dell'Olimpico, non più tardi di un quarto d'ora fa. In questo momento, sul terreno di gioco sono ancora in azione gli irrigatori, ma a breve faranno la loro comparsa i portieri per il classico riscaldamento anticipato. Anche gli spalti vanno via via riempiendosi.

19.54 - Per molti giallorossi, così come per Di Francesco, la sfida di questa sera con l'Atletico rappresenta una prima assoluta in Champions League. Per sconfiggere l'impatto emozionale che un palcoscenico di queste portate spesso provoca, sarà fondamentale la partecipazione del pubblico di fede giallorossa. 

19.50 - L'atmosfera che si respira nei pressi dell'Olimpico è di quelle speciali: dopo un anno di astinenza, la Roma ha riconquistato la fase a gironi del torneo più ambito al mondo. I giallorossi, che in estate hanno cambiato molto rispetto alla passata stagione, sono stati inseriti nel temibile gruppo C con Chelsea, Qarabag e Atletico, lo scorso anno uscito solo all'altezza delle semifinali.

19.48 - Benvenuti allo Stadio Olimpico di Roma per vivere in nostra compagnia la diretta scritta del match tra i giallorossi di Eusebio Di Francesco e l'Atletico Madrid di Diego Simeone.

19.45 - Cari Amici lettori di Vavel Italia, buonasera e benvenuti alla diretta scritta live ed online di Roma - Atletico Madrid, match valido per la prima giornata del Gruppo C della UEFA Champions League edizione 2017/18.

Sospesa tra l'esaltazione biancoceleste di una domenica a tratti apocalittica, e la spasmodica attesa per quel motivo assente da tempo negli altoparlanti dell'Olimpico, la Capitale si appresta a ricevere la visita dell'Atletico Madrid e di Diego Simeone, tecnico colchonero che a Roma, sponda Lazio, ha vissuto una delle pagine più dense della sua carriera. La Roma, rimasta in panchina nel weekend bagnato di Serie A, ha riposato oltre modo, favorita dall'allerta meteo piombata sul Ferraris e dalla decisione di non giocare la sfida con la Sampdoria. I ricordi stellati dei giallorossi, assenti nella passata edizione di Champions, sono rimasti alla notte del 23 agosto 2016, quella in cui i ragazzi allora allenati da Luciano Spalletti, di fatti consegnarono il pass per il group stage ad un Porto ordinario ed opportunista. 

Da quella sciagurata notte, lontana ben dodici mesi, tanto, e non è luogo comune, è cambiato. La Roma ha perso Francesco Totti, passato dietro la scrivania, Walter Sabatini e Luciano Spalletti. Il nuovo progetto, radicato intorno alle figure centralissime di Monchi e Di Francesco sa di refresh, ma ai nastri di partenza di questa Champions League non permette ai giallorossi di fare sfida pari con i grandi colossi europei. Uno di questi è incarna proprio il pedigree dell'Atletico Madrid, straordinario protagonista delle ultime quattro edizioni, sorteggiato con Qarabag e Chelsea in un autentico girone di ferro, un girone in cui la Lupa parte da 'underdog' come direbbe il suo Presidente statunitense James Pallotta.

La gioia dei giallorossi dopo il sofferto successo di Bergamo. Fonte foto: it.eurosport.com
La gioia dei giallorossi dopo il sofferto successo di Bergamo. Fonte foto: it.eurosport.com

E' stato, e tuttora resta, un inizio di stagione assai complicato per la Roma, la nuova Roma di Eusebio Di Francesco. Perse fondamenta difensive come Rudiger - che affronterà i giallorossi con la maglia del Chelsea - e offensive - Salah in primis, - i giallorossi stanno cercando di ovviare alle mancanze individuali con la disciplina ferrea imposta da Di Francesco a Trigoria. Pane e 4-3-3 resta la ricetta preferita per l'ex centrocampista abruzzese, ora al timone della squadra che lo ha consacrato come calciatore. I primi verdetti, per quanto parziali e affrettati, lasciano presagire ampi margini di lavoro per questa rosa, comunque uscita perdente dal primo match di spessore con l'Inter dell'ex Spalletti. In quell'occasione, la Roma ha dominato la scena per oltre un'ora, peccando sotto porta e in alcune disattenzioni che ad alto livello si pagano 90 volte su 100. Con l'Atletico, Di Francesco va a caccia della perfezione.

Alexandar Kolarov, match winner nel match di campionato con la Dea, e Daniele De Rossi. Fonte foto: it.eurosport.com
Alexandar Kolarov, match winner nel match di campionato con la Dea, e Daniele De Rossi. Fonte foto: it.eurosport.com

L'avvio di stagione non è stato esaltante nemmeno per l'Atletico Madrid di Simeone, al contrario della Roma rimasto praticamente identico a quello che nella passata stagione fu costretto ad arrendersi a 90 minuti da Cardiff. I Colchoneros, penalizzati dall'UEFA con il blocco del mercato fino al prossimo gennaio, non hanno avuto modo di rafforzare la rosa nell'immediato, ma sono riusciti a trattenere tutti i pezzi pregiati, Griezmann compreso. Ai nastri di partenza di questa Champions l'Atletico parte tra le favorite, ma il girone che venuto fuori dall'urna di Montecarlo non da troppe rassicurazioni. Con la Roma e soprattutto col Chelsea, la questione qualificazione è tutt'altro che scontata. Per questo, Simeone chiede il massimo già dalla sfida dell'Olimpico, passepartout già decisivo per indirizzare girone e prima fase di stagione.

Ha giocato nel weekend l'Atletico, bloccato sullo 0-0 da un solido Valencia. Fonte foto: it.eurosport.com
Ha giocato nel weekend l'Atletico, bloccato sullo 0-0 da un solido Valencia. Fonte foto: it.eurosport.com

Va via via recuperando pezzi Eusebio Di Francesco, favorito nel recupero di alcune pedine proprio dalla sosta per le Nazionali e dal rinvio della sfida con la Sampdoria. L'assenza più pesante sarà quella di Schick, ricaduto in un problema muscolare i cui tempi di recupero non sono ancora stati svelati. Senza il bomber ceco, in avanti le scelte sembrano obbligate: con Dzeko ad occupare lo spazio centrale, ci saranno Defrel e Perotti, rispettivamente a destra e sinistra. A centrocampo verrà schierato il terzetto titolare con De Rossi perno centrale, Strootman, e Nainggolan nelle vesti primordiali di mezz'ala. In difesa invece, manca ancora Fazio che verrà sostituito da Juan Jesus. Con il brasiliano ex Inter ci sarà Manolas, mentre sugli esterni Kolarov e il rientrante Bruno Peres sono favoriti viste le condizioni non ottimali degli altri interpreti a disposizione. In porta, da rimarcare l'esordio in una fase a gironi di Champions per Alisson, ancora preferito a Skorupski.

ROMA(4-3-3): Alisson; Bruno Peres, Manolas, Juan Jesus, Kolarov; Strootman, De Rossi, Nainggolan; Defrel, Džeko, Perotti. All. Eusebio Di Francesco.

Può schierare la miglior formazione possibile, il cosiddetto 'Onze de Gala' Diego Simeone, di scena all'Olimpico dopo il criptico pari esterno sul campo del Valencia. Il suo Atletico fa molta fatica nel trovare la via del gol, ma in compenso la fase difensiva sembra essere efficace proprio come lo era stata nel corso delle passate stagioni. In un match così delicato come quello con la Roma, il Cholo non toccherà l'assetto tattico della sua squadra, certa di scendere in campo schierata da 4-4-2. Davanti a Oblak, la difesa di ferra verrà composta da Vrsaljko e Filipe Luis sugli esterni, con Godin e Gimenez ad agire nella porzione centrale. A centrocampo, i piedi educati di Koke e Gabi detteranno i tempi di gioco per gli inserimenti di Saul Niguez e Ferreira Carrasco, supporto richiesto e necessario per la collaudata coppia gol Torres - Griezmann.

ATLETICO MADRID: (4-4-2): Oblak; Vrsaljko, Godín, Giménez, Filipe Luís; Koke, Gabi, Ñíguez, Carrasco; Griezmann, Torres. All. Diego Pablo Simeone.


La gara d'andata tra Roma e Atletico Madrid, nei quarti deella Coppa UEFA 1998/1999. A spuntarla furono i Colchoneros.

Sono appena due le sfide che hanno visto Roma ed Atletico Madrid opposte l'una di fronte all'altra in ambito europeo. Per trovare le due squadre battagliare, bisogna tornare alla stagione 1998/1999 quando giallorossi e colchoneros si incrociarono all'altezza dei quarti di finale di Coppa UEFA. In quella doppia sfida, ad avere la meglio fu la squadra spagnola, capace di mettere una seria ipoteca sulla qualificazione sin dal match d'andata. All'Olimpico infatti, i materassai si imposero per 2-1 su una Roma allora trascinata da Totti e Delvecchio. In semifinali invece, l'Atletico non riuscì a superare l'esame Parma. La squadra allora allenata da Malesani infatti, vendicò la Roma eliminando l'Atletico e prenotando la coppa nella successiva finale.