Champions League - Il Benfica ospita il CSKA: partire col piede giusto per sognare gli ottavi

In un girone dove dietro al Manchester United non c'è una vera e propria favorita, il Benfica vuole cogliere la chance per passare alla fase ad eliminazione diretta come successo nel 2015/16. Il primo passo è iniziare bene, all'Estadio Da Luz, contro un CSKA Mosca più pericoloso di quel che potrebbe sembrare.

Champions League - Il Benfica ospita il CSKA: partire col piede giusto per sognare gli ottavi
Champions League - Il Benfica ospita il CSKA: partire col piede giusto per sognare gli ottavi

Finalmente riparte la fase principale della Champions League. Anche quest’anno tante favorite, tanti blasoni e qualche sorpresa al via della massima competizione continentale. Il Benfica, abitueé delle competizioni UEFA, può approfittare di un girone sulla carta abbastanza morbido per sognare la qualificazione agli ottavi: tutto parte, però, alle 20.45 di stasera, dall’Estadio Da Luz di Lisbona, dove i portoghesi affronteranno il CSKA Mosca.

IL GRUPPO

Come detto, Gruppo A che sembra aperto a tante possibili soluzioni: ovviamente a partire con i gradi di favorita è il Manchester United di José Mourinho, visto anche il mercato faraonico messo in piedi in estate. Dietro, Benfica, Basilea e CSKA Mosca sembrano vicine, ma i portoghesi hanno tutte le carte in regola per spuntarla.

IL MOMENTO

Periodo d’oro per il Benfica, che lo scorso maggio ha festeggiato il quarto campionato portoghese consecutivo (36 in totale, record nazionale) per poi iniziare con il piede giusto anche questa stagione: quattro vittorie ed un pareggio nelle prime cinque di campionato, tra cui il 5-0 al Belenenses con tripletta del mattatore Jonas: è lui, assieme a Seferovic, lo spauracchio più temibile degli Encarnados.

Anche il CSKA si presenta al grande palcoscenico internazionale dopo aver vinto il campionato ed aver addirittura sfiorato il “doblete” con la Coppa di Russia, persa in finale. Si tratta del terzo titolo negli ultimi quattro anni, ma in questa stagione i ragazzi di Goncharenko sembrano faticare un po’ di più: il campionato russo è già alla nona giornata, ed i rosso-blu hanno conquistato solo cinque vittorie e ben tre sconfitte. Comunque, è in corso una striscia di imbattibilità di tre partite, che Dzagoev e compagni contano di prolungare anche nella difficile trasferta (oltre 4.600 km e cinque ore di volo) nella penisola iberica.

LE PROBABILI FORMAZIONI

Come già accennato, probabile che Rui Vitoria confermi Seferovic e Jonas in punta nel suo 4-4-2 che vedrà anche Cervi sulla sinistra, mentre Pizzi e Salvio dovrebbero qualità alla mediana, anche se uno dei due potrebbe far spazio ai muscoli di Samaris. Formazione marcatamente offensiva dunque quella che si profila, con il solito ballottaggio tra Filipe Augusto e Zivkovic, mentre dietro Lisandro Lopez e Luisao difenderanno Julio Cesar, favorito sul classe ’95 Varela. Ancora fuori, invece, Gabigol.

Benfica (4-4-2): Julio Cesar; Almeida, Lopez, Luisao, Eliseu; Filipe Augusto, Salvio, Pizzi, Cervi; Jonas, Seferovic. All. Rui Vitoria

Nel CSKA, invece, spicca la difesa tutta a tinte russe: i fratelli Berezutskiy, Ignasevich e Akinfeev sono la spina dorsale della nazionale ed anche del 3-1-4-2 di Goncharenko. In mezzo, Wernbloom dovrebbe essere il perno, con Natcho e Golovin incaricati di ruotargli attorno. Mario Fernandes e Shchennikov agiranno verosimilmente da tornanti, mentre l’attacco dovrebbe essere formato da Vitinho e Dzagoev.

CSKA Mosca (3-1-4-2): Akinfeev; Ignasevich, A.Berezutskiy, V.Berezutskiy; Wernbloom; Fernandes, Natcho, Golovin, Shchennikov; Vitinho, Dzagoev. All. Goncharenko