Caso Van Basten, caos in casa AZ: via Pastoor

Promosso a primo allenatore, l'ex vice di Van Basten è stato messo alla porta per aver rivelato particolari delicati sulla condizione del nativo di Utrecht.

Marco Van Basten e un ritorno nell'ombra. Da vice, senza le pressioni del capo allenatore. Un ruolo defilato, per assorbire con più calma i problemi cardiaci e di depressione, emersi dopo la morte del padre. Questo quanto apparso sulla stampa olandese nei giorni scorsi. Una sorta di chiusura a una telenovela emersa durante l'estate e poco chiara fin dalle prime battute. 

A riaprire il dossier Van Basten un'ulteriore notizia che giunge direttamente dall'AZ. Non sarà Alex Pastoor, come stabilito, il tecnico della squadra. L'ex vice del cigno di Utrecht è stato infatti cacciato per aver fatto trapelare notizie riguardanti la salute dell'ex attaccante del Milan. Il club si è mantenuto sulla difensiva "Mai detto che è stato lui a diffondere le notizie ai media - afferma il d.t. dell'Az Earnest Stewart - ma che è coinvolto".

Dura invece la risposta di Pastoor "Adirò le vie legali, questo è un insulto nei miei confronti". Difficile scorgere all'orizzonte una soluzione consensuale. Difficile ipotizzare una chiusura in tempi brevi. 

Eredivisie