Eredivisie - Ajax e Psv progettano la fuga

Turno agevole per le due corazzate, pronte a scappare forti anche del discreto distacco sulle altre formazioni di livello, impelagate nella zona centrale della classifica.

Eredivisie - Ajax e Psv progettano la fuga
Ajax e Psv progettano la fuga

Dopo la pausa per le Nazionali - con gli Oranges non protagonisti agli Europei - riparte l’Eredivisie: la capolista Ajax, saldamente al comando a quota 29, si ritrova ad affrontare il Cambuur, diciassettesimo e in piena lotta per non retrocedere. I lancieri dovrebbero avere vita facile, ma mai dire mai in un incontro di calcio. Stessa situazione per il PSV,  secondo in classifica ed intenzionato a non lasciar scappare chi gli sta davanti. L’occasione è una di quelle da non sprecare, quindi.  Più difficile il turno del Feyenoord, a secco di vittorie da due turni ed impegnato in casa contro il Twente, formazione che naviga nei bassifondi ma abituata a ben altre posizioni. Si prevedono scintille.

Novanta minuti fattibili, invece, per la rivelazione Heracles: giocare in casa contro un Excelsior undicesimo non dovrebbe essere un ostacolo sormontabile. Più dura per il Nijmegen contro l’Utrecht, compagine intenzionata a risalire in classifica per perseguire ben altri obiettivi che una misera salvezza.  Trasferta tutta da decifrare, poi, per il Vitesse contro il Den Haag.

Prova a risorgere lo Zwolle, senza vittoria da 240 minuti e per ora settimo in classifica: giocare in casa del Roda non sarà una passeggiata, ma bisogna ricominciare a fare punti o il pass per l’Europa League resterà solo un sogno. Ci prova anche il Groningen in casa del De Graapschap, ancora a secco di vittorie e di sicuro prima candidata alla retrocessione. Tenta di risalire l’AZ, per quanto l’Heerenveen sia una squadra ostica e tutt’altro che facile da domare.

Eredivisie