Eredivisie: finalmente ci siamo!

Una sola giornata alla fine del torneo ed ancora tutto in ballo: quante emozioni ci aspettano! Ajax e PSV pronte a vincere, occhio in zona playoff e playout.

Eredivisie: finalmente ci siamo!
Eredivisie: finalmente ci siamo!

L’atto conclusivo dell’Eredivisie sta per giungere e con esso si delineerà finalmente una classifica ad oggi ancora fortemente indefinita ed interscambiabile, soprattutto per quel che riguarda le prime posizioni. Sia Ajax che PSV, per esempio, continuano ad essere appaiate e solo gli ultimi novanta minuti potranno elevare una delle due a vincitrice del torneo. I lancieri sono avvantaggiati per una questione di differenza reti, ma a questo punto è possibile aspettarsi di tutto. Analizzando comunque le gare, tutto sembrerebbe sorridere proprio all’Ajax, che per laurearsi campione di Olanda dovrà fare punteggio pieno in casa di un Graafschap penultimo e sicuramente condannato allo spareggio per non retrocedere, condizione che impedirebbe ai padroni di casa l’obbligata ricerca di punti. Sfida più delicata, invece, per il PSV Eindhoven, in casa di uno Zwolle obbligato a vincere per confermare la propria presenza ai playoff di Europa League, obiettivo mancato nella scorsa giornata per uno scellerato pari in contro l’Excelsior. Sulla carta sono favoriti gli ospiti, guai per a sottovalutare il PEC quando gioca in casa. Incrocio interessantissimo, poi, quello che vedrà il scontrarsi Feyenoord e NEC: i padroni di casa non hanno più nulla da chiedere alla stagione, a differenza del Nijmegen ad un solo punto dall’ottavo posto, distanza troppo esigua per non tentare il clamoroso ritorno.

Sempre nelle zone alte, prova il colpo gobbo l’Utrecht che, in caso di larga vittoria contro l’AZ Alkmaar, potrebbe scavalcare la diretta concorrente balzando così al quarto posto, il solo che garantirebbe cioè l’approdo diretto al secondo torneo continentale. Difficile, ma a questo punto si può tentare. Impegno casalingo vitale, invece, per il Groningen, contro un Heracles Almelo sicuro del proprio pass playoff e quindi probabilmente arrendevole. I biancoverdi non hanno ancora tale certezza e per questo non possono prescindere da una vittoria convincente. Non si può infatti basarsi sui passi falsi delle inseguitrici. Non ancora escluso matematicamente, spera in un importante ritorno il Vitesse, che nell’ultima sua gara stagionale andrà in casa di un Twente salvo e tranquillo, reduce più che altro da una stagione altalenante e poco fruttuosa. Non dovrebbero esserci problemi, per i gialloneri, ma rischiare un classico 2 fisso fuori casa è sempre atto da giocatori incalliti. Possibili emozioni.

Tra le prime delle escluse, tranquillo incrocio finale tra Den Haag ed Heerenveen, due compagini che ormai hanno detto e dato tutto. Difficile pronosticare qualsiasi cosa, spazio magari alle seconde linee per la consueta passerella di fine anno calcistico. Trasferta assolutamente da bollino rosso, invece, per il Willem II, ancora a rischio spareggio e costretto dunque a vincere in casa di un Roda salvatosi proprio la scorsa partita. Il rischio di fallire è alto, compromettendo così una stagione intera. Stesso ragionamento, infine, per l’Excelsior, che dovrà vincere contro un Cambuur già retrocesso e quindi poco di certo poco intenzionato a cercare punti per qualche obiettivo. Sarà una gara nervosa, vedremo come reagiranno gli ospiti a tali pressioni. Una cosa è certa: ci aspetta una domenica ricchissima di emozioni!

DI SEGUITO LE GARE DI GIORNATA:
Cambuur-Excelsior
Den Haag.Heerenveen
Feyenoord-Nijmegen
Graafschap-Ajax
Groningen-Heracles
Roda-Willem II
Twente-Vitesse
Utrecht-Alkmaar
Zwolle-PSV


Share on Facebook