Eredivisie: dopo due giornate in quattro a pari punti, sorpresa Den Haag ed Excelsior. Solo pari per l'Ajax

Il PSV non si ferma e vince di misura contro l'AZ, solo 2-2 per i lancieri. Clamoroso tracollo del PEC Zwolle, sconfitto in casa per 0-3 dallo Sparta Rotterdam. 2-0 per il Feyenoord, che si conferma quale collettivo più in forma.

Eredivisie: dopo due giornate in quattro a pari punti, sorpresa Den Haag ed Excelsior. Solo pari per l'Ajax
www.skysports.com

Continua a confermarsi quale campionato fra i più imprevedibili l’Eredivisie, che già nella sua seconda giornata ha regalato risultati imprevedibili e match decisi a pochi secondi dal triplice fischio. Dopo il secco 0-5 in casa del Groningen, continua a vincere il Feyenoord, capace di schiantare in casa il malcapitato Twente, alla sua seconda sconfitta stagionale: autori dei gol  dell’incontro, Toornstra e Jorgensen, alla sua seconda marcatura totale. Si conferma incredibilmente momentanea forza del torneo, il Den Haag, abile a superare per 1-2 il Vitesse in casa dei gialloneri. Dopo l’iniziale rete di van Wolfswinkel, l’Haag ha saputo rispondere con regolarità, affondando nel primo tempo e nella ripresa grazie a Kastaneer, autore di una sorprendente doppietta. Vola dunque il gruppo allenato da Petrovic, sicuramente vera e propria rivelazione di inizio torneo. Secondo successo consecutivo anche per il sorprendente Excelsior, che dopo il Twente surclassa, in casa, un Groningen già in crisi. I padroni di casa aprono i conti al 2’ e li chiudono al 92’, condannando i neroverdi ad un attuale anche se già rilevante ultimo posto. La società dovrebbe forse puntellare la rosa, poco rinforzata rispetto alla scorsa stagione.

Inaspettato pari, invece, per l’Ajax, che fa 2-2 dopo aver vinto di misura all’esordio. Avanti grazie alla rete del gioiellino danese Dolberg, all’esordio in Eredivisie, i lancieri risegnano con il danese dopo il momentaneo pari firmato Aussar, per poi vedere vanificata la vittoria addirittura nei minuti finali a causa di una rete di van Hyft. Percorso già in salita per la compagine di Amesterdam. Torna a vincere, ottenendo i primi tre punti stagionali in gara unica, l’Heracles Almelo, che in casa supera 3-1 il Willem II in una gara assolutamente insolita: all’iniziale vantaggio di Bel Hassani, ‘risponde’ doppiamente il compagno Gladon, che nei minuti finali di gara sbaglia addirittura due rigori nel giro di un minuto. Unica rete per gli ospiti, all’82’, quella siglata dal solito Falkenburg. Il risultato più assurdo di giornata è, forse, il crollo casalingo del PEC Zwolle, capace di vanificare quanto di buono fatto contro il NEC capitolando addirittura per 0-3 contro la neopromossa Sparta Rotterdam. Parziale davvero impensabile per i padroni di casa, crollati sotto i colpi di Brogno, autore di due gol, e Goodwin.

Bel 2-2, inoltre, nella sfida del venerdì tra Heerenveen ed Utrecht, con i padroni di casa bravi a pareggiare nella ripresa dopo un 1-2 subito negli ultimi minuti di prima frazione. Autore della rete del pari, l’iraniano Ghoochannejhad, lanciato dal 1’ a sorpresa da mister Streppel. Secondo pari consecutivo, questa volta per 2-2, del NEC Nijmegen, bravo ad uscire indenne dal campo del GA Eagles. Apre i giochi Mayi, Duits e Ojamaa illudono le aquile, raggiunte nel 66’ dalla doppietta del bomber del NEC. Chiude la giornata, l’ultima gara in ordine cronologico che ha visto il PSV superare per 1-0 l’Alkmaar grazie alla rete di Hector Moreno. Buonissimo secondo successo della compagine di Eindhoven, assieme al Feyenoord unica rosa ‘big’ a punteggio pieno.