Eredivisie: il Feyenoord vince e scappa, arrancano le inseguitrici. Frena in maniera imprevista il PSV

Ancora un'altra vittoria per il Feyenoord, deciso a battere ogni record in questo campionato olandese. Vince l'Ajax, ora seconda forza del campionato e seguita a ruota dal sorprendente Heerenveen. Che fine ha fatto il PSV?

Eredivisie: il Feyenoord vince e scappa, arrancano le inseguitrici. Frena in maniera imprevista il PSV
www.eachgoal.com

Contrariamente a qualsiasi legge calcistica che sia mai stata formulata, continua senza sosta la corsa del Feyenoord, alla nona vittoria consecutiva e già in fuga e metà girone di andata. Il primo collettivo di Rotterdam, faticando più del solito, supera 1-2 il NEC, grazie alle reti di Jorgensen e Kramer e l’iniziale vantaggio targato Rahyi. Insegue a sei punti, distacco giàimportante, l’Ajax, che invece liquida senza problemi il Den Haag grazie a Klaassen e Traore, confermandosi dunque collettivo forte e ricco di talenti pronti ad esplodere. I Lancieri dovranno sfruttare tutte le occasioni a loro disposizione, vincendo magari il prezioso scontro diretto con la prima della classe. Continua a fare bene, vincendo sia in casa che fuori, l’Heerenveen, vera sorpresa di questa stagione capace di battere in casa il Groningen, al centro invece ci un momento poco felice. In una gara mai realmente in bilico, apre i giochi Zeneli, con Larsson bravo a chiuderli. Nel finale, la rete di Ghoochanneijad, che arrotonda un risultato già importante.

Sanguinoso pareggio, invece, per il PSV Eindhoven, frenato sull’1-1 dall’Heracles Almelo e alla Philips Arena. Nonostante un ottimo inizio di stagione, i Bazoer non riescono più a ritrovarsi, continuando a fallire sia in Eredivisie che fuori dai propri confini continentali. Ora la vetta dista ben nove punti, distacco quasi incolmabile. Terzo pareggio consecutivo, questa volta casalingo, per l’AZ Alkmaar, fermato da un Vitesse combattivo ed affatto arrendevole. Doppiamente avanti con Baker e van Wolfswinkel, i gialloneri subiscono la rimonta delle Testa di Formaggio, guidati da un Muhren autore di una preziosa doppietta personale. Stesso risultato, anche per il Twente, che contro lo Zwolle non riesce ad andare oltre il pari. Subito avanti con Klich, i ragazzi di Hake subiscono la rete di Mokthar, con Warwerdam che nel finale riacciuffa il momentaneo 2-1 di Unal.

Ottimo pareggio in ottica salvezza, poi, per lo Sparta Rotterdam, che fa 2-2 in casa e contro un Willem II quindicesimo e più inguaiato. Mattatore dell’incontro, lo spagnolo Fran Sol, che illude gli ospiti con una doppietta prontamente vanificata dalle reti di Goodwin e Vehraar. Lo Sparta dunque, riprendendo la prima parte del suo nome, si conferma mai domo ed ostico da superare. Importantissimo successo, invece, per il Roda, che in casa dell’Excelsior riesce ad avere la meglio grazie a Boysen, mettendo alle corde un collettivo alla terza sconfitta consecutiva. I ragazzi di van der Gaag possono ancora dormire sonni tranquilli: la zona rossa per ora dista quattro punti. Prevedibile vittoria, infine, per l’Utrecht, che schianta la matricola Eagles grazie alle marcature vincenti di Troupee, Strieder, e Zivkovic. Una bella dosa di energia in vista di un campionato che si prospetta ostico e difficile.

DI SEGUITO I FINALI DI GIORNATA:
Den Haag - Ajax 0 : 2
Excelsior - Roda 0 : 1
Nijmegen - Feyenoord 1 : 2
Twente - Zwolle 2 : 2
Alkmaar - Vitesse 2 : 2
Groningen -  Heerenveen 0 : 3
PSV - Heracles 1 : 1
Sparta Rotterdam - Willem II 2 : 2
Utrecht - G.A. Eagles

Eredivisie