Pepe spinge il Real: la vetta è ora a - 3

Un gol del difensore portoghese regola l'Espanyol e permette alle Merengues di avvicinarsi al Barcellona e all'Atletico Madrid

Pepe spinge il Real: la vetta è ora a - 3
Espanyol
0
1
Real Madrid
Espanyol: Casilla; Lopez, Colotto, Moreno, Fuentes; Rodriguez, Sanchez, Stuani, Alex, Torje; Cordoba
Real Madrid : Lopez; Carvajal, Pepe, Ramos, Marcelo; Modric, Alonso, Di Maria; Bale, Benzema, Cristiano Ronaldo
SCORE: 0-1, min.55, Pepe.
ARBITRO: José Antonio Teixeira Vitienes

Doveva essere vittoria e così è stato per il Real Madrid. Il pareggio di ieri sera fra Atletico Madrid e Barcellona era un'occasione troppo ghiotta per riavvicinarsi alla vetta della classifica e gli uomini di Ancelotti l'hanno colta in pieno. Un gol di Pepe nel secondo tempo stende un Espanyol ben messo in campo e permette agli uomini di Ancelotti di accorciare a - 3 il distacco dalle altre pretendenti al titolo.

PRIMO TEMPO - Il Real Madrid guidato in attacco da Cristiano Ronaldo, che domani avrà l'occasione di vincere il secondo Pallone d'oro della sua carriera, va vicino al vantaggio con Benzema che con un tiro sfiora di poco il palo sinistro. La risposta è affidata a Sanchez, il quale con un ottimo colpo di testa sfiora il gol del vantaggio per i padroni di casa. Al 20' Cristiano Ronaldo ha l'occasione di sbloccare il match ma manca la rete. L'Espanyol risponde nuovamente e stavolta è Cordoba a sfiorare il gol. Cristiano Ronaldo vuole rifarsi: intorno al 33' spara una cannonata di superba fattezza verso la porta ma Casilla respinge in maniera molto efficace. Il portiere dei padroni di casa si ripete pochi minuti dopo sempre su una conclusione dell'asso portoghese. Un colpo di testa di Benzema che termina largo sul fondo chiude un primo tempo a reti bianche. 

SECONDO TEMPO - La ripresa inizia con una conclusione pericolosa per parte con protagonisti prima Benzema e poi Stuani. Al  55' arriva il gol che decide il match: dopo un calcio di punizione Pepe svetta più in alto di tutti e con un preciso colpo di testa trafigge i padroni di casa. Al 62' il Real potrebbe anche raddoppiare, ancora grazie ad un difensore: è, infatti, Sergio Ramos a sfiorare lo 0 -2 , ma il suo colpo di testa trova pronto Casilla. Al 66' Cristiano Ronaldo compie un azione delle sue ma anche stavolta è sfortunato e il suo tiro sfiora il palo sinistro. All'82' è ancora CR7 il protagonista del possibile sigillo madridista: Casilla è miracoloso su un gran tiro del talento merengue. Il portiere dell'Espanyol si ripete al 90' su Benzema. Al 93' il Real rischia la clamorosa beffa: il tiro di Javi Lopez sfiora il palo destro e Diego Lopez si salva. Il Real Madrid batte l'Espanyol 0 -1.

SUPER CASILLA: Le Merengues offrono una prestazione di alto livello ma trovano sulla propria strada un Casilla superbo che nulla ha potuto soltanto sull'imprendibile colpo di testa del centrale Pepe. Davvero notevole è stata la prodezza dell'estremo difensore sul tiro di Cristiano Ronaldo al minuto 82 con il pallone che sembrava destinato ad infilarsi  sotto l'incrocio dei pali. Con questa vittoria  la Liga ha ora ufficialmente tre pretendenti.

Liga Spagnola