Il calciomercato della Liga BBVA

E' iniziata ieri la sessione estiva ufficiale della Liga per la stagione 2015-2016. Questi gli acquisti ufficiali.

Il calciomercato della Liga BBVA
Il calciomercato della Liga BBVA

Ieri (1 Luglio 2015) è ufficialmente iniziata la sessione estiva di calciomercato anche per la Liga. Il campionato spagnolo, grazie alle due superpotenze Real e Barça, da sempre ha fatto parlare di sè e scrivere sui giornali delle svariate trattative faraoniche durante la storia delle sessioni di mercato. Basta pensare che nella lista dei cinque acquisti più costosi della storia del calcio mondiale figurano 5 operazioni concluse dai due maggiori club della penisola iberica: Gareth Bale (100 milioni dal Tottenham), Cristiano Ronaldo (94 milioni dal Manchester United), Luis Suárez (81 milioni dal Liverpool), James Rodríguez (80 milioni dal Monaco) e Zlatan Ibrahimovic (50 milioni + il cartellino di Samuel Eto’o valutato 30 dall’Inter). Ma si potrebbero citare anche le cessioni di: Angel Di Maria (70 milioni al Manchester United), Mesut Ozil (50 miloni dal Real Madrid all'Arsenal), Alexis Sánchez (45 milioni dal Barcellona al Arsenal)

Nel frattempo i rumors in Spagna iniziano a dilagare. Tra le operazioni non ufficiali di questi giorni: si vocifera Arda Turan al Barcellona per 35 milioni dall’Atletico Madrid, oltre il tormentone dell'affaire Pogba a tenere banco le elezioni presidenziali del club catalano. In più i quotidiani iberici parlan della cessione di Sergio Ramos, apparentemente in rotta con il club blanco, direzione Manchester United per 50 milioni. Delle operazioni, invece, già uficializzate nei primi due giorni di calciomercato si registrano: 145 cessioni e 150 entrate per un totale di 122.400.000 milioni di € di entrate e 256.550.000 € in uscita.

La regina del mercato al momento è l’Atletico Madrid. Alla corte del Cholo Simeone sono arrivati: Jackson Martinez (35 milioni dal Porto) e Luciano Vietto (20 milioni dal Villarreal). Ma non è l'Atlético ad aver speso più di tutti. A sorpresa quella che ha speso più di tutti è il Valencia del magnate cinese Lim: ben novanta milioni investiti sul mercato per l’equipo giallorosso. Di questi novanta: 30 sono stati spesi per il riscatto di Álvaro Negredo dal Manchester City (in prestito con il Valencia durante l’ultima stagione), così come 30 per il riscatto di Rodrigo dal Benfica. Da segnalare che il club valenciano ha concluso le operazioni di Gomes e Cancelo per trenta milioni complessivi destinati sempre al club portoghese. Il Benfica intasca 60 milioni dal Valencia e ringrazia.

Il Real Madrid al momento fa registrare solo l’ufficializzazione di Danilo per 31 milioni dal Porto, operazione già annunciata in primavera, mentre il Barcellona (complice il blocco del mercato) ha tesserato solo l’esterno destro Aleix Vidal per 17 milioni dal Siviglia. Vidal si allenerà con i blaugrana fino a gennaio ma non potrà essere schierato ufficialmente. Barça che in uscita fa registrare la cessione, causa fine contratto, di Xavi Hernández in direzione Emirati Arabi.

Sul fronte Italia-Spagna si registrano le uscite, ufficiali, di Mandzukic (prelevato dalla Juventus per 18 milioni), e di Carlos Bacca, il quale il Milan ha sborsato i 30 milioni previsti della clausola rescissoria del colombiano per prelevarlo dal Siviglia. Siviglia che in giornata ufficializza l'acquisto di Rami proprio dal Milan per 3 milioni e mezzo di Euro. Per il difensore francese si tratta del ritorno il Liga dopo la precedente esperienza con il Valencia. Di voci giornalistiche invece sono le "fantomatiche" operazioni di Casillas alla Roma e Higuaín e Callejón dal Napoli di ritorno a Madrid questa volta però sulla sponda opposta del Manzanares (anche se la stampa beninformata parla di più di una semplice suggestione tra Calletí e l'Atletí).

Tra i 20 club di Liga si registrano molti passivi nelle spese di mercato, come molti 0€ nella voce saldo tra guadagni e perdite. In questo si differenzia solo il Málaga. L’equipo della costa del sol, nonostante il riscatto di Amrabat dal Galatasaray per tre milioni e mezzo di euro, ha registrato un attivo di 20 milioni complice le vendite dei canterani Samu Castillejo e Samuel al Villarreal (complessivamente venduti per 16 milioni), e la cessione di Juanmi in Inghiltterra: 7 milioni al Southampton. Il Málaga vende per sanare i debiti procurati dalle precedente campagne faraoniche dello sceicco Al Thani (cugino di primo grado del Al Thani presidente del Paris Saint-German). Real Madrid e Barcellona al momento stanno a guardare ma non dubitiamo che rimangano spettatrici passive di questa sessione estiva.

Liga Spagnola