Liga 2015/2016: tutti i risultati della 3° giornata

Il Barcellona espugna il Calderon e sale in solitaria in vetta alla classifica. Il Real Madrid annienta 0-6 l'Espanyol con cinque reti di Cristiano Ronaldo e si porta a due punti dai blaugrana. Torna a vincere il Valencia mentre resta ancora a secco il Siviglia, fermato dal Levante. Continua la striscia positiva per Villareal, Celta Vigo ed Eibar. Bene anche Bilbao e Deportivo.

Liga 2015/2016: tutti i risultati della 3° giornata
Liga 2015-2015: tutti i risultati della 3° giornata

Il posticipo del lunedì tra Rayo Vallecano e Deportivo La Coruna ha chiuso la terza giornata della Liga spagnola con i galiziani che espugnano il Vallecas portando a casa i 3 punti. E se Cristiano Ronaldo torna ad essere protagonista con la personale manita all’Espanyol nel definitivo 0-6 degli uomini di Benitez, Messi, entrato dalla panchina, risponde al portoghese siglando il gol partita nel 2-1 rifilato all’Atletico al Calderon. Continuano la propria corsa Celta Vigo, Villarreal ed Eibar, torna alla vittoria, regolando di misura lo Sporting, il Valencia mentre resta fermo a quota 2 punti il Siviglia di Emery, nella settimana che dà il via alla nuova stagione di Champions.

ATLETICO MADRID 1-2 BARCELLONA Match intenso e spettacolare quello in scena al Vicente Calderon. Nei minuti iniziali Gimenez interviene in modo irregolare in area sul destro di Rakitic ma Lahoz non se ne avvede e lascia correre. Il Barcellona allora sale in cattedra sfiorando il vantaggio prima con Rakitic con il tiro deviato in corner da Oblak poi con la traversa colpita da Suarez in mischia. C’è anche l’Atletico in campo ma Torres spreca a tu per tu con ter Stegen l’occasione più ghiotta del primo tempo. Nella ripresa però il Nino Maravilla trova il riscatto portando in vantaggio i Colchoneros con diagonale chirurgico su assist di Tiago facendo esplodere il Calderon. Neymar però ristabilisce la parità con una punizione da manuale all'incrocio dei pali. Fino allo sliding doors del match: Messi, lasciato in panchina da Luis Enrique per preservarlo per il match di mercoledì in Champions contro la Roma, entra e condanna l’Atleti con un sontuoso pallonetto d'esterno sinistro su assist di Suarez. Nonostante manchino altri due rigori evidenti, uno per parte, il Barcellona “mata” l’Atletico consolidando la leadership solitaria in classifica complice il pareggio del sorprendente Eibar.

 

ESPANYOL 0-6 REAL MADRID Lancio millimetrico di Modric, controllo e conclusione implacabile di Cristiano Ronaldo al primo gol in Liga dopo essere rimasto a secco nelle prime due giornate. Inizia così il sabato implacabile di CR7. Il portoghese regala una personalissima cinquina al malcapitato Espanyol e risponde in modo eclatante a chi aveva storto il naso per le prove incolori realizzate nel deludente pareggio alla prima a Gijon e nel 5-0 rifilato al Betis prima della sosta. Undici gol in due giornate e porta ancora inviolata. Il Real è vivo eccome. Deludentissima invece la prova per l’Espanyol umiliato in casa. Dopo il vantaggio maturato al 7’, dieci minuti più tardi il raddoppio arriva sul penalty nato per l’evidente contatto di Bale con Alvaro Gonzalez e trasformato dall’ implacabile CR7. Al 20’ su cross morbido dalla sinistra ancora del gallese, il portoghese in spaccata infila il terzo mentre al 28esimo si trasforma in uomo assist servendo a Benzema il gol del 4-0 su cui si chiude il primo tempo. La ripresa è senza storie e c'è spazio solo per altri due acuti del Real Madrid. Al 60’ ancora Bale serve un assist che è un mezzo gol, il portoghese deve solo infilare per la quarta volta il povero Pau. All’81’ poi, tra i fischi del Cornella-El Prat, lasciato solo in area, gli basta uno stop e un tiro calibrato per siglare la sua personalissima manita. Capocannoniere della Liga, Ronaldo con queste cinque reti supera Raul nel computo totale dei gol realizzati in Liga con la camiseta blanca. Il Real è secondo a quota 7 punti, a meno 2 dal Barcellona capolista.

 

GRANADA 1-2 VILLAREAL I "gialli" continuano la propria striscia positiva rifilando un netto 3-1 al Granada in trasferta e volano a sette punti in classifica, al pari del Real, dopo tre giornate. Dopo il pareggio all’esordio in casa del Betis Siviglia (1-1), e la vittoria in casa contro l’Espanyol (3-1) arriva per il sottomarino giallo il secondo successo stagionale. Non segna Soldado, centravanti arrivato in estate dal Tottenham, ma il Villarreal costruisce il successo in apertura di ripresa, grazie ai colpi di Trigueros (49') e Bakambu (51'). I padroni di casa si rifanno sotto al 74' con Rico, ma a nulla serve ai fini del risultato perché nel recupero arriva la rete del definitivo 3-1 di Samuel. Seconda sconfitta stagionale per gli andalusi fermi a quota 3 in classifica.

LEVANTE 1-1 SIVIGLIA Il Siviglia ancora una volta non è riuscito a trovare la prima vittoria dell'anno nella Liga spagnola. L'avversaria della Juventus nel girone della Champions League, non va infatti oltre l'1-1 sul campo del Levante, nonostante il vantaggio trovato nei minuti iniziali grazie alla rete di N'Zonzi. La squadra che ha vinto l'ultima Europa League deve ancora trovare il giusto assetto. Immobile, in campo venti minuti, Konoplyanka e Llorente, entrato al 68’, non incidono. I padroni di casa invece reggono i colpi della squadra di Emery e ripartono in contropiede trovando il gol del pareggio in apertura di ripresa con Camarasa. Così il Siviglia, dopo tre giornate, è riuscita ad ottenere un magro bottino, soli 2 punti.

SPORTING GIJON 0-1 VALENCIA Il Valencia espugna in extremis il campo dello Sporting Gijon grazie alla rete di Paco Alcacer al 90’, evitando così il terzo pari di fila dopo quelli maturati nelle prime due giornate di campionato salendo a quota 5 punti in classifica. La neo promossa Sporting resta ferma a 2.

BETIS 1-0 REAL SOCIEDAD Trova invece la prima vittoria in campionato il Betis superando di misura la Real Sociedad grazie alla rete di Castro al 41’. Vittoria ancor più preziosa perché i padroni di casa sono stati costretti a giocare in inferiorità numerica dai minuti finali del primo tempo per l'espulsione di Petros. Sale dunque a 4 punti in classifica, mentre la Real Sociedad resta ancorata a 2.

ATHLETIC BILBAO 3-1 GETAFE Prima vittoria stagionale anche per il Bilbao che, in casa, archivia la pratica Getafe già dopo ventiquattro minuti grazie alle reti realizzate da Aduriz e Garcia, al primo gol in maglia basca. Il goal del Getafe al 70’ riapre il match ma, nel finale, ci pensa ancora il bomber Aduriz a chiudere definitivamente il discorso fissando il risultato sul 3-1 con la personale doppietta. Getafe fanalino di coda della Liga a 0 punti.

CELTA VIGO 3-3 LAS PALMAS Non riesce invece ad agganciare la vetta il Celta Vigo. In vantaggio di due reti dopo 18' minuti e in superiorità numerica dall'undicesimo a causa dell'espulsione di Varas, la squadra di Berrizzo si fa rimontare due reti dalla neo promossa Las Palmas chiudendo poi il match sul 3-3. In virtù del pareggio il Celta resta a quota 7 punti in graduatoria.

MALAGA 0-0 EIBAR Alla Rosaleda si chiude a reti inviolate tra malaga e il sorprendente Eibar. Partita deludente e noiosa con i padroni di casa fermi a quota due punti in classifica, denotando un avvio opaco. È invece il settimo punto ottenuto dall’Eibar, dopo le vittorie nelle prime due giornate, per un inizio esplosivo.

RAYO VALLECANO 1-3 DEPORTIVO LA CORUNA Il Deportivo La Coruna trova la prima vittoria stagionale dopo i primi due pareggi e si porta a ridosso delle zone alte nell’ultimo posticipo che chiuda la terza giornata. Ospiti subito in vantaggio con Borges su assist di Alberto. La reazione di Embarba è subito smorzata dall'immediato nuovo vantaggio dello stesso Alberto. Ad inizio ripresa il colpo del ko è di Perez, mentre nel finale di gara Ebert complica le cose ai padroni di casa rimediando il secondo cartellino giallo. Rayo penultimo ad un solo punto.