Liga, settima giornata. Il Barça a Siviglia, Real al Calderòn nel derby

Presentazione della settima giornata di Liga. Spiccano Siviglia-Barcellona e Atletico-Real. Da seguire anche il Valencia impegnato a Bilbao e la capolista Villarreal nel derby con il Levante.

Liga, settima giornata. Il Barça a Siviglia, Real al Calderòn nel derby
Liga, settima giornata. Il Barça a Siviglia, Real al Calderòn nel derby

Primi big match nella settima giornata della Liga spagnola 2015-2016. Il week-end si apre stasera con  la sorpresa Celta che ospita a Vigo il Getafe, prosegue domani pomeriggio con il Barcellona privo di Messi e Iniesta impegnato al Sanchez Pizjuan di Siviglia, e si conclude domenica sera con l'attesissimo derby di Madrid, in programma alle 20-30 al Vicente Calderon, con il Real chiamato a riscattare il clamoroso 4-0 subito nell'ultimo derby di campionato del febbraio scorso. 

Venerdì 2 ottobre ore 20.30. Celta Vigo-Getafe. Al Balaidos si affrontano il Celta di Eduardo Berizzo, terzo a quota 14 punti, a pari punti con il Real Madrid e il Getafe di Fran Escribà, che naviga invece più indietro in classifica. Dopo aver annichilito il Barça nell'ultima gara casalinga, i galiziani si affidano ancora ai gol di Nolito e Iago Aspas, per superare i madrileni, reduci dalle tre reti rifilate in dieci minuti (doppietta di Alvaro Vazquez) al malcapitato Levante domenica scorsa.

Sabato 3 ottobre ore 16. Siviglia-Barcellona. Al Sanchez Pizjuan va in scena un grande classico del calcio spagnolo, andalusi contro catalani. Ma stavolta le due squadre arrivano in maniera diversa al match di domani pomeriggio: il Siviglia ha solo cinque punti, e sembra non riuscire a riprendersi dall'orribile avvio di stagione dopo le cessioni estive. Gli uomini di Unai Emery avevano dato segnali di risveglio nell'ultima giornata contro il Rayo, in un match risolto nel finale da Konoplyanka, prima di essere nettamente battuti in Champions dalla Juve a Torino. Gameiro-Immobile è il dubbio per l'attacco, mentre a centrocampo potrebbe giocare dal primo minuto Iborra. I blaugrana hanno invece ribaltato in settimana il Bayer Leverkusen grazie ad uno-due micidiale di Sergi Roberto e Suarez. Il canterano potrebbe così partire da titolare, a meno che Luis Enrique non preferisca avanzare Mascherano a centrocampo, con Bartra in difesa. Sempre out Messi, con Munir pronto a sostituirlo.

Ore 18.15. Granada-Deportivo. La sorpresa La Coruna va a far visita al fanalino di coda Granada, per continuare a coltivare ambizioni d'Europa. I galiziani confidano nell'ottimo rendimento di Lucas Perez e Oriol Riera per tornare dall'Andalusia con i tre punti, mentre i padroni di casa hanno bisogno di sbloccarsi in zona gol per dar respiro alla propria classifica.

Ore 20.30. Espanyol-Sporting Gijon. Due squadre in difficoltà si affrontano al Cornellà-El Pratt di Barcellona per rimettersi in carreggiata dopo le sconfitte della scorsa giornata. Match che nessuna delle due contendenti può permettersi di perdere, per non aggravare le rispettive posizioni di classifica.

Ore 22. Las Palmas-Eibar. Nelle isole Canarie arriva l'Eibar che ha fermato la corsa del Celta Vigo (1-1 nella gara di domenica scorsa). Buona la classifica degli ospiti, a nove punti contro i cinque dei padroni di casa, a loro volta reduci da una buona partita al Camp Nou, sentenziati solo da uno strepitoso Luis Suarez.

Ore 22.05. Malaga-Real Sociedad. Il Malaga, a zero gol fatti dopo sei giornate di Liga, si ritrova nei bassifondi della Liga, nonostante l'ultimo pareggio strappato al Santiago Bernabeu contro il Real. Proveranno a sbloccarsi gli uomini di Javi Gracia contro la Real Sociedad di David Moyes, a sua volta fermata sullo 0-0 all'Anoeta nel derby basco contro l'Athletic Bilbao. Per la squadra di San Sebastian attesa per Carlos Vela e Sergio Canales.

Domenica 4 ottobre ore 12. Rayo Vallecano-Betis. Scontro di metà classifica quello di mezzogiorno a Vallecas, con il Rayo che vorrà riscattare la sconfitta al fotofinish patita a Siviglia, mentre gli ospiti sivigliani non hanno intenzione di fermarsi dopo essere passati sul campo dello Sporting Gijon domenica scorsa grazie ai gol di Joaquin e Ruben Castro.

Ore 16. Athletic Bilbao-Valencia. Una delle partite più interessanti di questo turno di Liga è senza dubbio quella del San Mames di Bilbao, dove i padroni di casa, guidati dal solito Aduriz, hanno tremendamente bisogno dei tre punti per rialzarsi dopo un avvio difficile. Di fronte un Valencia in ripresa, capace di vincere con un doppio 1-0 contro Rayo e Lione, nonostante il gioco dei ragazzi di Nuno Espirito Santo non sia quello dei giorni migliori.

Ore 18.15. Levante-Villarreal. E' un testacoda il derby della comunità valenciana tra il fanalino di coda Levante e la capolista Villarreal. Il sottomarino giallo di Marcelino è a cinque vittorie in sei partite, e ha legittimato il primato grazie alla vittoria nella scorsa giornata contro l'Atletico Madrid. In gran forma Leo Baptistao, ma è tutto il collettivo dei canarini che sta impressionando in questo avvio di Liga. Per resistere agli ospiti, ci vorrà un Levante molto diverso da quello spazzato via lo scorso week-end dal Getafe.

Ore 20.30. Atletico Madrid-Real Madrid. Il derby di Madrid chiude la giornata di Liga. Gara che non ha bisogno di presentazioni particolari, la garra dei colchoneros contro il talento dei los merengues. L'ultima sfida al Calderòn terminò 4-0 per gli uomini di Simeone, in vantaggio negli scontri diretti delle recenti stagioni, ma stavolta è un Atletico in crisi quello che si presenta al derby del Manzanarre. Con Jackson Martinez ancora ingolfato, è Griezmann l'uomo più in forma dei padroni di casa, chiamati al riscatto dopo due sconfitte consecutive contro Villarreal e Benfica. Il Real Madrid è invece reduce dalla trasferta europea di Malmoe, dove ha vinto e festeggiato i 501 gol in carriera di Cristiano Ronaldo. Tuttavia Benitez vuole dimenticare il pareggio interno con il Malaga, magari grazie alla vena realizzativa di Benzema. Ottimismo per il ritorno tra i convocati di Sergio Ramos e James Rodriguez.


Share on Facebook