Liga, il Barcellona spazza via il Rayo Vallecano: 1-5 con un super Messi

Nel posticipo del turno infrasettimanale il Barcellona passeggia con il Rayo grazie alla tripletta di Messi ed i gol di Rakitic e Arda Turan. Per i padroni di casa a segno Manucho.

Liga, il Barcellona spazza via il Rayo Vallecano: 1-5 con un super Messi
Liga, il Barcellona spazza via il Rayo Vallecano: 1-5 con un super Messi
RAYO VALLECANO
1 5
BARCELLONA
RAYO VALLECANO : CARLOS; TITO, CRESPO, LLORENTE, QUIN, ITURRA, TRASHORRAS, PITI ( 56'MONTIEL), BEBE' ( 71'AMAYA), EMBARBA, MANUCHO ( 81'GUERRA). ALL. PACO JEMEZ
BARCELLONA: BRAVO; PIQUE', MASCHERANO, MATHIEU, SERGI ROBERTO ( 74'VIDAL), BUSQUETS( 77'VERMAELEN), INIESTA, RAKITIC (66' ARDA TURAN), MESSI, SUAREZ, NEYMAR. ALL. LUI ENRIQUE
SCORE: 1-5. 0-1 22'RAKITIC, 0-2 23' MESSI, 0-3 53' MESSI, 1-3 57'MANUCHO, 1-4 72' MESSI, 1-5 86' ARDA TURAN
ARBITRO: VICANDI GARRIDO AMMONITI: NEYMAR, TURAN (B) ESPULSI: LLORENTE, ITURRA (R)
NOTE: CAMPO DE FUTBAL DE VALLECAS INCONTRO VALIDO PER LA 27A GIORNATA DI LIGA SPAGNOLA

Il Barcellona sa solo vincere. A Vallecas, gli uomini di Luis Enrique demoliscono i padroni di casa per 1-5 grazie alla tripletta di Leo Messi, ed i gol di Rakitic e Arda Turan. Nel Barca anche un rigore sbagliato da Suarez mentre per il Rayo a segno Manucho. Con questa vittoria, i Blaugrana rimettono otto punti tra se e l'Atletico Madrid, vedendo sempre più vicino il trionfo in campionato. 

La gara.

Nel Barcellona nessuna sorpresa: in avanti spazio per  il temutissimo tridente formato da Messi, Suarez e Neymar, con Iniesta a centrocampo e la coppia Piqué-Mascherano in difesa. Per il Rayo, invece, 4-2-3-1, in cui Manucho viene supportato da Embarba, Piti e Bebé. In difesa e a centrocampo  spazio a due vecchie conoscenze (in realtà una piuttosto recente) del nostro campionato: Crespo e Iturra.

Il primo squillo della partita arriva al 4' ed è del Rayo un  con gran sinistro dalla distanza di Embarba. Bravo vola sulla sua destra e respinge in corner.  Al 15' ancora il numero 11, che stavolta parte da sinistra, si accentra e conclude con il destro troppo centrale. Facile la presa di Bravo. 

Al 16' occasione per il Barcellona, con Neymar che si invola tutto solo sul lato sinistro dell'area. Ottimo il recupero di Llorente, che mette in angolo. Il Barcellona cresce, al 21' Sinistro di Messi, che riceve il passaggio di Neymar a centro dell'area, si allarga verso sinistra e conclude sul primo palo.Bravo Carlos a respingere in calcio d'angolo.

Passa un minuto ed i Blaugrana passano: Il portiere del Rayo blocca un cross proveniente dalla destra, ma perde clamorosamente la sfera da solo e la consegna a Rakitic, che a porta libera non può sbagliare, 0-1. Sessanta secondi dopo e il Barca raddoppia: Messi  va via sulla trequarti e allarga per Neymar, che entra in area, sul lato sinistro, e restituisce la sfera al compagno. Piatto sinistro comodo e palla in rete nell'angolino sinistro, 0-2 ed uno-due terrificante del Barcellona. Al 39' altro regalo della difesa del Rayo, con Llorente che anticipa Carlos e serve inavvertitamente Suarez di testa. Il centravanti tira al volo con il piatto, ma la conclusione è debole e parata dallo stesso Carlos, bravo a recuperare la posizione.  Al 43' entrata scomposta in scivolata di Llorente . Dopo aver colpito la palla, prende in pieno Rakitic con la gamba alta. Garrido non ha dubbi ed estrae il rosso diretto per il difensore. Il primo tempo si chiude con il doppio vantaggio del Barcellona. 

Nella ripresa subito Barcellona pericoloso, al 47' grande combinazione tra Suarez e Neymar, che riceve dal compagno di squadra sul lato sinistro dell'area e al volo conclude con il sinistro. Palla fuori non di molto. Al 52' grande giocata di Messi, che verticalizza per Suarez. L'ex Liverpool tira da posizione defilata, mancando di poco il bersaglio. Al 53' tris del Barcellona : Suarez riceve al centro dell'area e colpisce il palo destro.Sulla ribattuta c'è Messi, che appoggia dolcemente nella porta sguarnita, 0-3. Al 56' Cambio per il Rayo: esce Piti, entra Montiel

Al 57' i padroni di casa rientrano in partita: cross di Embarba dalla destra. Bebe svetta sul secondo palo su Roberto e trova Manucho tutto solo al centro. L'attaccante di casa deve solo appoggiare in rete a porta spalancata, 1-3. Al 64' Barca vicino al poker: grande discesa di Mathieu sulla sinistra. Il francese crossa basso arretrato per Messi, che alza la mira.  Al 66' Arda Turan entra al posto di un ottimo Rakitic.

Al 67' Neymar colpisce la traversa su calcio di punizione, sulla ribattuta Iturra stende Busquets al momento della conclusione da due passi. Garrido, ancora una volta non ha dubbi e concede rigore e rosso per l'ex Udinese ma dal replay si nota che Busquets era un metro in fuorigioco. Dal dischetto Suarez si fa ipnotizzare da Carlos però. Al 71' secondo cambio per il Rayo: Amaya entra al posto di Bebé.

Al 72' il Barcellona chiude i conti: Messi viene pescato alle spalle della difesa da un perfetto suggerimento in verticale di Arda Turan e si presenta a tu per tu con Carlos. Amaya evita il fallo e la terza espulsione, per la Pulce è un gioco da ragazzi spiazzare l'estremo difensore avversario, 1-4 e tripletta per l'Argentino.  Al 74' Secondo cambio per Luis Enrique: Vidal entra al posto di Sergi Roberto mentre al 77' Vermaelen prende il posto di Busquets.  All' 81' ultimo cambio per Jemez: entra Guerra, esce Manucho.

All' 86' il Barcellona va ancora in gol: Iniesta fa correre Mathieu sulla sinistra. Il cross del francese trova Arda Turan tutto solo sul secondo palo. Per il turco è un gioco da ragazzi segnare in tuffo di testa, 1-5. E' l'ultima emozione di un match molto combattuto nella prima ora di gioco, merito soprattutto del pressing asfissiante del Rayo che però paga una difesa troppo ballerina. Il Barcellona, chiude la partita tra il 22' e il 23' del primo tempo salvo poi allungare grazie al solito indescrivibile Leo Messi arrivato alla 34esima tripletta con il Barcellona. Gli uomini di Luis Enrique ottengono la 19esima vittoria nelle ultime 21 di Liga ed aumentano la striscia di partite senza sconfitte a 35, con un trionfo in campionato che diventa sempre più vicino. 


Share on Facebook