Liga, il Barcellona passeggia con l'Eibar: 0-4

Il Barcellona vince ancora fuori casa, grazie alla doppietta di Messi e ai gol di Munir e Suarez. Sempre più al comando i Blaugrana.

Liga, il Barcellona passeggia con l'Eibar: 0-4
Liga, il Barcellona passeggia con l'Eibar: 0-4
EIBAR
0 4
BARCELLONA
EIBAR: RIESGO; JUNCA, RAMIS, PANTIC, CAPA, RADOSEVIC, DANI GARCIA, ESCALANTE ( 86'HAJROVIC), ADRIAN, ENRICH ( 90'INUI), BORJA BASTON ( 68'SAUL BERJON). ALL. MENDILLIBAR
BARCELLONA: BRAVO; PIQUE (80'BARTRA), MASCHERANO, ALBA, ALVES, BUSQUETS ( 80'SERGI ROBERTO), ARDA TURAN ( 80'VERMAELEN), RAKITIC, MESSI, MUNIR. SUAREZ. ALL. LUIS ENRIQUE
SCORE: 0-4. 0-1 8' MUNIR, 0-2 42' MESSI, 0-3 76' RIG.MESSI, 0-4 85' SUAREZ
ARBITRO: UNDIANO MALLENCO AMMONITI: RAMIS, DANI GARCIA, RADOSEVIC (E) MASCHERANO, SUAREZ (B)
NOTE: STADIO MUNICIPAL DE IPURRUA INCONTRO VALIDO PER LA 28A GIORNATA DI LIGA SPAGNOLA

Il Barcellona sa solo vincere. Al "Municipal de Irripua", i Blaugrana passeggiano contro l'Eibar per 0-4 grazie alla doppietta di Messi ed i gol di Suarez e Munir. E' proprio il canterano ad aprire la marcature all'8' con un facile tap-in su assist di Suarez che poi chiude i conti all' 85'. Nel mezzo la doppietta di Messi che nel 2016 sta collezionado record mostruosi. In attesa del match di stasera dell'Atletico, il Barcellona ha 11 punti di vantaggio sui "Colchoneros" e 12 sul Real per un campionato che ha preso sempre più la strada del Camp Nou.

La gara.

Per quanto concerne le formazioni ufficiali, Luis Enrique, che deve rinunciare allo squalificato Neymar, lancia dal primo minuto il canterano Munir con Messi e Suarez. A centrocampo turno di riposo per Andres Iniesta, che viene sostituito da Arda Turan, assieme al turco, spazio ai soliti Rakitic e Busquets. Dietro confermata la linea a quattro titolare formata da Dani Alves, Piqué, Mascherano e Jordi Alba. Tante le assenze tra le fila dei baschi, con Mendilibar che deve rinunciare nell'ordine a Jaime, Ekiza e Jota infortunati, oltre allo squalificato Lillo. In campo, quindi, fiducia al 4-4-2 , con il peso offensivo sulle spalle di bomber Borja Baston e Enrich. A metà campo ci sono Radosevic e Adrian ai fianchi di Escalante e Dani Garcia. 

Al 5' subito prima occasione per il Barcellona con una bella conclusione al volo appena dentro l'area di Suarez, respinge con la schiena Juncà. E' il preludio al gol, perchè all'8' gli uomini di Luis Enrique passano: scappa via bene sulla destra Suarez sull'invito al miele di Messi, poi mette palla in mezzo per il tap-in comodo comodo di Munir, 0-1. All'11' Barca ad un passo dal raddoppio: altra fuga imprendibile di Suarez, che poi calcia malamente col mancino da posizione favorevole in area. Al 12' primo squillo dei padroni di casa con Ramis, che va a staccare di testa nel cuore dell'area mandando alto non di molto sulla traversa. 

Al 32'  favolosa idea di Messi per Munir che se ne va via in back door alla difesa avversaria, ma poi sbaglia clamorosamente la misura dell'assist per Suarez tutto solo in area. Al 40' rispondono i padroni di casa con un quasi autogol di Busquets colpito da un cross al veleno di Capa. Passano due minuti e nel momento migliore dell'Eibar, ecco il colpo di Messi, che manda in buca d'angolo col mancino dopo aver raccolto palla su un errore imperdonabile di Capa in fase di impostazione, 0-2 e primo tempo che va agli archivi. 

Nella ripresa i ritmi scendono vistosamente con il Barcellona che controlla senza affanni e l'Eibar che non ha la forza di impensierire Bravo con qualche sortita offensiva. Al 68' primo cambio per Mendilibar: fuori Borja Baston, in campo Saul Berjon. Al 76' fallo di mano evidente di Ramis, che interrompe il cross di Messi diretto a Suarez. Per Mallenco è rigore. Dal dischetto va Messi che fa doppietta e fissa il punteggio sullo 0-3. 

All' 80' triplo cambio per Luis Enrique: il primo è Arda Turan per Sergi Roberto. Bartra per Pique e Vermaelen per Busquets. All' 85' c'è gloria anche per Suarez: splendida azione personale del Pistolero che mette a sedere Capa con un pregevole tunnel e poi trova un angolo fantastico per battere Riesgo, 0-4 e partita finita.

Il Barcellona continua a vincere e seminare record in ogni dove. Gli uomini di Luis Enrique, all'11esima vittoria di fila in Liga, eguagliano il record del Milan di Capello quanto a partite senza subire una sconfitta (36). Sempre più sugli scudi Leo Messi che con la doppietta di oggi è arrivato a 22 gol in 17 partite nel 2016. 

Liga Spagnola