Liga, 36^ giornata. Trasferte insidiose per Barça e Real, Atletico in casa contro il Rayo

Terzultimo episodio della corsa verso il titolo: il Barcellona al Benito Villamarin contro il Betis, Real all'Anoeta di San Sebastiàn, Atletico in casa nel derby con il Rayo. Athletic Bilbao-Celta Vigo sfida chiave per le posizioni europee.

Liga, 36^ giornata. Trasferte insidiose per Barça e Real, Atletico in casa contro il Rayo
L'esultanza dei giocatori del Real Madrid nella vittoria dell'ultimo turno a Vallecas. Fonte: Ligabbva.com

Dopo la parentesi europea che potrebbe regalare al calcio spagnolo due finali contrassegnate da altrettanti derby (Real e Atletico in Champions, Villarreal e Siviglia in Europa League), nel week-end torna a far capolino la Liga, che propone una giornata - la numero trentasei - snodo cruciale per la corsa verso il titolo. Il Barcellona dovrà infatti volare fino in Andalusia, nel sempre caldo catino del Benito Villamarin contro il Betis Siviglia, mentre sulla carta è più agevole l'impegno dell'Atletico, ancora al Vicente Calderon nel derby con il Rayo Vallecano, a caccia di punti salvezza. Segue a una lunghezza di distanza il Real di Zidane, di scena all'Anoeta di San Sebastiàn contro la Real Sociedad senza Ronaldo e Benzema. La quarta in classifica, il Villarreal di Marcelino, dovrà resistere al ritorno del Celta Vigo (atteso a San Mamès dall'Athletic Bilbao) andando a vincere al Mestalla di Valencia (altro derby), con il Siviglia invece impegnato a Barcellona contro l'Espanyol. Aperta anche la lotta per non retrocedere, con un paio di sfide decisive per le sorti di Sporting Gijòn e Getafe. 

Venerdì 29 aprile. Ore 20.30. Sporting Gijòn - Eibar. Non può sbagliare lo Sporting di Abelardo, travolto dal Barça al Camp Nou nell'ultimo turno e oggi impegnato al Molinòn contro i baschi dell'Eibar, a metà classifica a quota 42 punti. Gli asturiani sono invece penultimi insieme al Getafe, a una lunghezza dal Granada, e sperano di ritrovare un Toni Sanabria finalmente in forma. 

Sabato 30 aprile. Ore 16. Real Sociedad - Real Madrid. Terza trasferta in una settimana per i merengues, ancora in corsa per il titolo dopo la rocambolesca rimonta di Vallecas. Con Benzema e Ronaldo out e in dubbio per il ritorno della semifinale di Champions contro il City, Zidane dovrà far ricorso a tutta la rosa per uscire vincitore dall'Anoeta di San Sebastiàn, campo ostico per tutti, con la formazione di Eusebio che negli ultimi tre turni ha battuto il Barça e costretto allo zero a zero il Villarreal. 

Ore 18.15. Atletico Madrid - Rayo Vallecano. Momenti opposti per Atletico e Rayo: Paco Jemes ha visto sfumare una vittoria importantissima contro il Real la scorsa settimana, mentre due uno a zero consecutivi stanno facendo volare i colchoneros verso il sogno di un doblete storico. Partido a partido, lo slogan di Simeone, che non ama il ricorso al turnover. 

Ore 20.30. Betis Siviglia - Barcellona. Uno degli ostacoli più difficili da superare in questo finale di campionato per i blaugrana, costretti a vincere al Benito Villamarin contro il Betis, squadra tutt'altro che imbattibile ma capace di esaltarsi davanti al pubblico di casa. Once de gala per Luis Enrique, riscatto per gli andalusi dopo il derby perso al Ramon Sanchez-Pizjùan. 

Ore 22.05. Granada - Las Palmas. Il Granada, già vicino al pareggio nell'ultima trasferta del Balaidos, farebbe un passo in avanti gigantesco in caso di vittoria contro il Las Palmas, ma i canari sono reduci da un girone di ritorno strepitoso che li ha portati addirittura all'ottavo posto in classifica, e vorranno migliorare i loro numeri da record. 

Domenica 1 maggio. Ore 12. Athletic Bilbao - Celta Vigo. Quella di San Mamès è forse la sfida più affascinante di questo turno di Liga, con i baschi sesti a due punti dai galiziani. Valverde contro Berizzo, per una partita che profuma d'Europa (Athletic per blindare il piazzamento europeo dalla rimonta del Siviglia, Celta per attaccare il quarto posto del Villarreal). Per gli ospiti da segnalare il gran momento di forma di Iago Aspas. 

Ore 16. Espanyol - Siviglia. Non è ancora salvo l'Espanyol, travolto dal Las Palmas la settimana scorsa e atteso nel prossimo turno dal derby contro il Barça al Camp Nou. Ecco perchè al Cornellà el Prat i padroni di casa hanno bisogno di punti, esattamente come il Siviglia di Unai Emery, sempre più la squadra di Kevin Gameiro. 

Ore 18.15. Deportivo La Coruna - Getafe. Quattro punti nelle ultime due partite hanno ridato ossigeno alla formazione del nuovo allenatore Esnaider, di scena a La Coruna contro un Depor che sta ottenendo la salvezza a suon di pareggi (ben 18 su 35 gare disputate). Sfida cruciale quella del Riazòr, con gli ospiti che si affidano a Sarabia e Scepovic in avanti. 

Ore 20.30. Valencia - Villarreal. Derby al Mestalla, dove il Valencia di Pako Ayestaran vuole proseguire nella sua striscia di risultati positivi (ora ottavo a 44 punti), mentre il Submarino Amarillo, ieri vincitore in extremis sul Liverpool grazie ad Adrian Lopez, ha rallentato visibilmente in campionato, conservando un margine di quattro lunghezze sul Celta per l'accesso ai preliminari di Champions. 

Lunedì 2 maggio. Ore 20.30. Malaga - Levante. Il Levante di Pepito Rossi stava rientrando prepotentemente in lotta salvezza prima del black-out finale in casa contro l'Athletic Bilbao. Due gol subiti in due minuti hanno invece ricacciato indietro i valenciani, ultimi a 29 punti e impegnati nel posticipo di lunedì alla Rosaleda, contro un Malaga che non ha più molto da chiedere al suo campionato. 


Share on Facebook