Incubo Atletico, non basta Gameiro. 1-1 al Calderon

L'Alavès regge per 90', poi si sblocca il centravanti di Simeone su rigore ma i madrileni si fanno raggiungere a tempo scaduto

Incubo Atletico, non basta Gameiro. 1-1 al Calderon
Kevin Gameiro, all'esordio con la maglia del Madrid

Inizio brusco quello della Liga per l'Atletico Madrid che non va oltre al pareggio in casa contro il neo-promosso Alaves. Deludente la prestazione di Gameiro che però segna dal dischetto nel finale, rigore molto dubbio quello concesso ai Colchoneros. A tempo scaduto arriva a sorpresa il pari degli ospiti con la magia di Garcia.

LE SCELTE- Simeone schiera i suoi con Oblak in porta, Juanfran, Savić, Godin e Filipe Luis sulla linea difensiva. Koke, Gabi, Tiago e  Saul a metà campo, Carrasco e Gameiro in avanti. Risponde con un 4-4-2 difensivo l'Alaves di Mauricio Pellegrino.

LA PARTITA- Inizio deciso quello dell'Atletico Madrid che prova subito ad accelerare. La prima occasione capita sui piedi di Koke che prova il destro dal limite dell'area, bravi a murare i difensori baschi. All'11' rimane a terra Feddal il quale non può proseguire, al suo posto Pellegrino decide di inserire Laguardia. Gli ospiti si fanno vedere con Ibai Gomez al 17' ma il suo destro da distanza siderale non preoccupa Oblak e si spegne sul fondo. Premono sull'acceleratore i Colchoneros e sono Godin e Tiago a farsi pericolosi su palla inattiva ma i loro colpi di testa vengono agilmente bloccati da Pacheco. Al 35' è Saul a presentarsi a tu per tu con l'estremo difensore galiziano ma il suo destro è debole e viene bloccato mentre è impreciso il destro al volo di Gameiro che, un paio di minuti dopo, si avventa sul cross radente di Koke ma spara clamorosamente alto tra i fischi del Calderon. L'ultima emozione del primo tempo è il destro dal limite di Carrasco che sfiora il palo e si spegne sul fondo.

Si va quindi al riposo sullo 0 a 0, nella ripresa Simeone inserisce subito Fernando Torres al posto di Tiago, autore di una discreta prova. Il cambio dà una scossa all'Atletico che comincia ad ingranare sempre di più e si fa subito vedere al 46° con Filipe Luis che lascia partire un sinistro da fuori area col pallone che finisce di poco largo sul palo di Pacheco. Sempre e solo Atletico in avanti con l'Alavès che si copre e si affida alle rare iniziative di Ibai Gomez e Toquero. I padroni di casa dominano e vanno ancora vicini alla rete al 57' con Juanfran che crossa ancora da destra trovando Godin di testa sul secondo palo ma è attento Pacheco a mettere in angolo.

Al 70' prende in mano la situazione Fernando Torres: El Niño prima guadagna il fondo dopo aver saltato due avversari andando a servire Godin che non inquadra la porta, dopodiché decide di fare tutto da solo e su suggerimento di Koke prova il sinistro da posizione defilata ma è il palo a negare la gioia del gol all'idolo del Calderon.

Entra Correa al posto di Carrasco e anche "Angelito" riesce a scuotere il Madrid che però oggi sembra maledetto, in particolare Gameiro non riesce a sbloccarsi e sbaglia ancora all'85' quando prova a deviare in porta un cross di Koke spizzato da Godin: Pacheco è miracoloso ma sulla respinta la palla rimane lì e il francese centra nuovamente il portiere dell'Alavès. 
Si spazientisce Simeone e si incattivisce il match con l'Alavès che cerca inevitabilmente di guadagnare secondi in ogni modo. Arrivano così le ammonizioni per Mendez e Laguardia, poi, al 90', la partita trova la sua svolta: Correa raccoglie una respinta del centrocampo ospite e lancia lungo verso l'area avversaria. Torres è il primo ad avventarsi sul pallone ma viene leggermente trattenuto per poi franare a terra, per l'arbitro è calcio di rigore. E' Gameiro a presentarsi sul dischetto nonostante i tanti errori commessi in precedenza ma stavolta il francese è perfetto e porta in vantaggio i suoi. 

Sembra essere finita ma l'Alavès non si arrende e cerca il miracolo sventagliando verso l'area dell'Atletico. Mette fuori Gaitan, ma non riesce a liberare Correa e sul pallone si avventa Manu Garcia che dai 25 metri lascia partire un destro chirurgico che si infila alla destra di Oblak. 1-1 e Calderon ammutolito, finisce così la pazzesca prima partita dell'Atletico Madrid, si chiude con un pareggio che è oro per l'Alavès.

TOP- Fernando Torres, l'uomo che ha dato la scossa all'Atletico, e Manu Garcia, autore del fantastico pareggio del neo-promosso Alavès.
FLOP- Kevin Gameiro, nonostante la rete, colpevole di essersi divorato due occasioni da gol clamorose.

LE PAROLE DI SIMEONE- Al termine del match, il tecnico dell'Atletico Madrid, "El Cholo" Simeone, ha commentato così il pareggio interno dei suoi con l'Alaves: "La squadra ha avuto un buon atteggiamento e una buona intensità, cercando di rompere la partita in ogni maniera. La squadra che ho è forte, ha entusiasmo ed energia".

Liga Spagnola