Barça, Cillessen per Claudio Bravo. Si avvicina Paco Alcacer

La punta del Valencia vicina ai blaugrana per una cifra superiore ai 30 milioni di euro. Cillessen sostituisce il partente Claudio Bravo (Manchester City). Munir verso il Celta Vigo, l'Atletico cede Oliver Torres e Manquillo.

Barça, Cillessen per Claudio Bravo. Si avvicina Paco Alcacer
Barça, Cillessen per Claudio Bravo. Si avvicina Paco Alcacer

Il quarto attaccante di cui tanto si è discusso in quest'estate di calciomercato a Barcellona dovrebbe essere Paco Alcacer, 23 anni, centravanti atipico del Valencia. Sarà infatti con ogni probabilità lui il nuovo rinforzo per il reparto offensivo dei blaugrana, che in avanti avevano comunque già acquisito Denis Suarez (al momento utilizzato da mezz'ala da Luis Enrique). I media catalani riferiscono di un accordo tra Barça e Valencia sulla base di 30 milioni di euro, oltre a un paio di bonus legati a gol, assist e risultati di squadra. Alcacer, che compirà ventitrè anni tra cinque giorni, vanta 123 presenze e 47 reti con la maglia dei pipistrelli, squadra in cui è cresciuto fin da ragazzino. Non particolarmente dotato fisicamente, è una punta d'area di rigore, rapido e freddo davanti alla porta. Dispone di buona tecnica e soprattutto sa muoversi bene sia negli spazi stretti che in quelli larghi: al Barcellona sarà la riserva di Luis Suarez.

Intanto nella Ciudad Condàl è già atterrato Jasper Cillessen, ventisettenne portiere olandese fino a ieri in forza all'Ajax (squadra con cui ha incassato ben quattro reti nel ritorno del playoff di Champions League contro il Rostov), che va a sostituire Claudio Bravo, l'estremo difensore cileno che saluta i blaugrana dopo due anni di successi. La convivenza con il più giovane collega e compagno di squadra Marc-Andrè Ter Stegen si era fatta ormai ingestibile anche per Luis Enrique, con il club che ha deciso di puntare sul tedesco e di cedere alle avances del Manchester City di Pep Guardiola per Bravo. Dovrebbe chiudersi così il mercato del Barça dell'estate 2016, anche se rimane incerta la posizione di Munir, giovane e talentuoso attaccante che ha ben figurato in questa pretemporada. Per lui possibile futuro al Celta Vigo di Eduardo Berizzo, più probabilmente con cessione a titolo definitivo piuttosto che in prestito. 

In attacco Luis Enrique ha deciso di concedere dei giorni di vacanza extra a Neymar, reduce dalla conquista dell'oro olimpico con il suo Brasile: O'Ney tornerà a disposizione del tecnico asturiano solo nella seconda metà di settembre. Intanto la Liga potrebbe perdere uno dei suoi migliori realizzatori: si tratta di Lucas Perez del Deportivo La Coruna, per il quale l'Arsenal di Arsene Wenger sarebbe disposto a pagare l'ammontare di venti milioni della clausola rescissoria. Al Siviglia potrebbe giungere l'italiano Salvatore Sirigu, su richiesta specifica del nuovo allenatore Jorge Sampaoli, non soddisfatto del rendimento di Sergio Rico, mentre ci sono richieste dalla Premier League per Vicente Iborra. Ultime uscita anche in casa Atletico Madrid: i colchoneros hanno infatti appena ceduto, riservandosi il noto derecho de recompra, i due canterani Oliver Torres e Manquillo, rispettivamente al Porto (per 20 milioni) e al Sunderland (per undici). Ancora da risolvere la situazione relativa ad Alessio Cerci. Non ci sono invece novità sostanziali per quanto riguarda il futuro di Isco e James Rodriguez al Real Madrid, con Zidane che potrebbe essere costretto a mandare in tribuna uno dei due giocatori nella prossima partita di Liga, in casa contro il Celta Vigo.

Liga Spagnola