Liga: il Siviglia fatica, ma vince e vola in testa

Siviglia in difficoltà nel primo tempo, poi si scioglie e batte un Alaves mai domo.

Liga: il Siviglia fatica, ma vince e vola in testa
www.corrieredellosport.it
Siviglia
2 1
Deportivo Alaves
Siviglia: S. Rico, Mariano, Mercado, N. Pareja, Escudero, Nasri(Sarabia, min. 58), N'Zonzi, F. Vazquez, Vitolo, Ben Yedder (Iborra, min. 93), Vietto (Ganso, min. 61).
Deportivo Alaves: F. Pacheco, Kiko (Pantic, min.26), Laguardia, Alexis, Garcia, T. Hernandez, D. Torres (Krsticic, min. 29), M. Llorente, Edgar, Camarasa(Katai, min. 79), Deyverson.
SCORE: 1-0, min. 74, Ben Yedder. 1-1, min. 84, Laguardia. 2-1, min. 90, Ben Yedder.
ARBITRO: Matheu Laoz (Francisco Hernandez, min. 76). Amm. Mercado (min. 33), Hernandez (min. 37), Alexis (min. 42), Llorente (min. 65), Garcia (min. 78), Edgar (min. 89), Mariano (min. 96).
NOTE: Ramon Sanchez-Pizjuan, Siviglia. Spett. 32122.

Il Siviglia è contratto nel primo tempo, ma si sblocca nella ripresa, giocando un gran calcio. L'Alaves è disinvolto nella prima frazione di gara, ma nel secondo tempo subisce e trova una sconfitta meritata. Gara condizionata dagli infortuni, cambi forzati da ambo le parti. Fuori causa anche per l’arbitro Lahoz, costretto ad uscire.

La Cronaca

Nella settima giornata di Liga il Siviglia riceve la neopromossa Alaves. I padroni di casa, che arrivano dall’1-0 inflitto al Lione in Champions’ League, si schierano con un 4-2-2-2 di stampo sudamericano, Vietto e Ben Yedder in attacco e Vazquez e Vitolo larghi. Nasri e N’Zonzi davanti alla difesa, con Escudero terzino sinistro. Gli ospiti si coprono con una difesa a 5 e Deyverson unica punta.

Primo tempo spezzettato ed abbastanza nervoso, con il Siviglia bloccato e l’Alaves spavaldo sul terreno di gioco. Brivido per gli uomini di Sampaoli all’11’, quando Edgar colpisce il palo su assist di Camarasa. Al 18’ bella giocata di Nasri che evita due avversari e conclude a lato di poco con il sinistro. Sfortunato l’Alaves, perché è costretto ad effettuare due cambi obbligati nel giro di 3 minuti: prima Femenia al 26’, poi Daniel Torres al 29’. Al loro posto entrano Pantic e l’ex Sampdoria Nenad Krsticic. Altro squillo biancoblu nel finale quando, sul tiro-cross di Edgar, Deyverson arriva tardi.

Nel secondo tempo è un Siviglia completamente diverso: al 54’ occasionissima per Vitolo che spreca da pochi passi, Mariano un minuto dopo conclude centralmente, Pacheco blocca in due tempi. Al minuto 74 i padroni di casa sbloccano con Ben Yedder, servito da Ganso che si inventa un tacco geniale liberando il francese davanti alla porta. All’80’ Sergio Rico rischia tantissimo, perdendo palla in area sul pressing di Deyverson. Quest'ultimo cade in area ma non ci sono gli estremi per il rigore. Al minuto 84 il Siviglia si addormenta sul corner di Hernandez e Laguardia appoggia in rete davanti a Rico. Gli uomini di Sampaoli però non ci stanno e tornano in vantaggio al 90’ con un colpo di tacco di Wissam Ben Yedder che conclude un’azione solitaria di Vitolo sulla sinistra. Nel recupero altre due palle goal per Sarabia che però non concretizza.

Finisce dunque con la vittoria della squadra andalusa che raggiunge in vetta il Real in attesa del match delle merengues. Per l’Alaves svanisce il sogno di un altro risultato prestigioso in trasferta, dopo il pareggio al Calderòn e la vittoria al Camp Nou. Nel Siviglia Vazquez disegna calcio per tutta la partita, Ganso lento e macchinoso, ma che regala giocate illuminanti che valgono da sole il prezzo del biglietto. Molto bene anche Ben Yedder che trova la prima doppietta in questa nuova avventura. Negli ospiti si distingue Pacheco in porta, autore di almeno 4 parate decisive e l’ex Alexis.  


Share on Facebook