Liga, Atletico nel segno di Torres: 2-0 al Leganès

Il Nino segna due volte ai Pepineros e porta i 3 punti ai Colchoneros. Simeone sale a 39 punti e si riavvicina al terzo posto, in attesa del Siviglia.

Liga, Atletico nel segno di Torres: 2-0 al Leganès
Una delle esultanze di Torres, www.laliga.es
Atletico Madrid
2 0
Leganès
Atletico Madrid: (4-4-2) - Moyà; Juanfran, Godin, Savic, F. Luis; Koke, Saul (Correa, min. 46), Gabi, Gaitan (Carrasco, min. 57); Torres, Griezmann (Vrsaljko, min. 73). All. Diego Simeone.
Leganès: (3-5-2) - Herrerín; Insua, Bustinza, Siovas; V. Diaz (A. Martin, min. 72), Unai López (Samu Garcia, min. 63), E. Morán (Machis, min. 77), Szymanowski, D. Rico; Bueno, Guerrero. All. Asier Garitano.
SCORE: 1-0, min. 15, Torres. 2-0, min. 51, Torres.
ARBITRO: Josè Maria Sanchez Martinez. Ammoniti: Moràn (min. 29), Savic (min. 33).
NOTE: Estadio Vicente Calderon, Madrid. 21a giornata di Liga. Recupero p.t.: 0'. Recupero s.t.: 2'.

Al Vicente Calderon un Atletico Madrid a marce ridotte batte il Leganes nella 21esima giornata di Liga e sale a quota 39 punti. Gran giornata per Fernando Torres che decide il match con una doppietta alla squadra contro cui debuttò da professionista.

La Partita

Diego Simeone non si discosta dal 4-4-2 con le posizioni dei 4 centrocampisti che vengono scambiate più volte in fase d'attacco. Juanfran torna nel suo ruolo di terzino e Torres comincia dal primo minuto dopo due turni.

Asier Garitano sceglie un 3-5-2 coperto, con Diaz e Rico che partono molto bassi ed il neo arrivato Bueno che si schiaccia molto in fase di non possesso. Un altro nuovo acquisto, Erik Moràn, sostituisce lo squalificato Gabriel Appelt.

Grossa occasione dopo poco più di un minuto per Torres che scappa ai difensori e si invola verso la porta, il suo pallonetto però non inquadra la porta. L'Atletico preme ma non riesce ad affondare fino al 15', quando Torres sterza in area e viene steso da Slovas: il calcio di rigore di Griezmann viene parato da Herrerin, ma sulla respinta si butta lo stesso Niño che ribadisce in rete da distanza ravvicinata.

La zampata del Nino, www.laliga.es
La zampata del Nino, www.laliga.es

Tanto possesso per i colchoneros alla ricerca del varco giusto, ma il giro palla è troppo lento ed il Leganès si chiude bene. Gli ospiti si affacciano timidamente dalle parti di Moyà solo con azioni da calci piazzati. Gli uomini di Garitano si scuotono improvvisamente e pungono due volte nel giro di due minuti, prima con Diaz, esterno rete, e poi con Unai Lopez, alto.

Poca intensità e poco ritmo per la squadra del Cholo Simeone che con il minimo sforzo conduce su un Leganès comunque pimpante, soprattutto nel finale di tempo.

Fernando Torres è il più mobile dell'Atletico nel primo tempo e si conferma tale anche nella ripresa, al 51', quando si ritrova davanti a Herrerin sull'assist verticale di Correa e raddoppia con un pallonetto morbido.

Ancora Torres ad inizio ripresa, www.laliga.es
Ancora Torres ad inizio ripresa, www.laliga.es

L'avvio del secondo tempo sembrava promettente, ma ora i padroni di casa hanno di nuovo frenato, concedendo al Leganes di crederci. Ci vuole un super Moyà per evitare l'autorete di Gabi che avrebbe potuto riaprire il match. Gran lavoro in area di Correa che scarica un mancino a lato di poco al 76'. Samu Garcia ci prova di testa sul primo palo all'86', blocca Moyà a terra. Miracolo di Herrerin sulla conclusione dal limite di Carrasco al termine di un'azione personale nell'ultimo minuto regolamentare.  

Partita abbastanza noiosa che l'Atletico vince senza utilizzare troppe energie che serviranno per cercare la rimonta in Copa del Rey contro il Barcellona. Migliore in campo, senza dubbio, Fernando Torres; da sottolineare invece la pessima prova di Griezmann.