Liga - Gioia Deportivo, tonfo Barcellona: al Riazor finisce 2-1

Gli uomini di Pepe Mel si impongono meritatamente su un Barça in netta difficoltà: decidono Joselu e Bergantinos, a Luis Enrique non basta Suarez.

Liga - Gioia Deportivo, tonfo Barcellona: al Riazor finisce 2-1
Bergantinos esulta con Arribas, www.laliga.es
Deportivo La Coruna
2 1
Barcellona
Deportivo La Coruna: (4-2-3-1) - G. Lux; Juanfran (Laure, min. 86), Raul Albentosa, Arribas, Navarro; Bergantinos, Borges; Bruno Gama (Kakuta, min. 71), Fajr, Carles Gil (Colak, min. 62); Joselu. All. Pepe Mel.
Barcellona: (4-3-3) - Ter Stegen; Sergi Roberto, Pique, Mascherano, Jordi Alba; Andrè Gomes (Rakitic, min. 58), Sergi Busquets, D. Suarez (P. Alcacer, min. 77); Messi, L. Suarez, Arda Turan (Iniesta, min. 58). All. Luis Enrique.
SCORE: 1-0, min. 40, Joselu. 1-1, min. 46, Suarez. 2-1, min. 74, Bergantinos.
ARBITRO: David Fernandez Borbalan. Ammoniti: Navarro (min. 14), Joselu (min. 37).
NOTE: Riazor, La Coruna. 28412 spettatori. 27esima giornata di Liga. Recupero p.t.: 0'. Recupero s.t.: 3'.

Il Barcellona cade al Riazor al cospetto di un ottimo Deportivo La Coruña e resta sì in testa a +1, ma con 2 gare in più rispetto al Real Madrid. Grande prova e vittoria strameritata per i galiziani che salgono a quota 27 punti, a +8 dalla terzultima. 

La Gara

A Pepe Mel mancano Mosquera ed Andone per squalifica, sostituiti da Bergantiños e Joselu; Colak parte dalla panchina, mentre partono titolari Bruno Gama e Raul Albentosa.

Luis Enrique rinuncia a Neymar - nemmeno in panchina -, Iniesta e Rakitic; Arda Turan completa il tridente, Denis Suarez e Andrè Gomes ai lati di Busquets.

Ritmi molto bassi in avvio, con il Barcellona che gestisce il possesso con il classico giro palla, interrotto da Joselu al 9', servito da Bruno Gama, ma la conclusione è centrale. Basta un'accelerazione di Messi ai blaugrana per rendersi pericolosi: duetto tra la Pulga e Suarez, mancino dell'argentino stoppato in corner; ci prova anche Suarez, di testa al 26', centrale. Un Barça dormiente nel primo tempo, si concede un po' di riposo dopo la clamorosa rimonta di Champions League contro il PSG. Il Depor vuole approfittare della poca intensità ospite, ma Piquè e Mascherano respingono gli attacchi biancoblu. Le grosse occasioni sono comunque di marca Culè, come al 28', quando Andrè Gomes rientra sul destro e calcia a giro, palla che sfiora l'incrocio.

La panchina prestigiosa del Barça, www.laliga.es
La panchina prestigiosa del Barça, www.laliga.es

Incursione di Sergi Roberto al 34', cerca il passaggio in mezzo verso Suarez ma Lux interviene e sventa il pericolo; l'eroe di mercoledì poteva sicuramente fare meglio. Poi Joselu si prende la scena: prima fa le prove generali al 37' - gran parata di Ter Stegen - e poi porta in vantaggio i suoi due minuti dopo, sfruttando un pasticcio tra Mascherano ed il portiere tedesco, con un tap in sottoporta su azione di corner.

Un Deportivo ordinato e volenteroso conduce meritatamente all'intervallo contro un Barcellona a marce ridotte; Joselu, dopo una doppietta al Bernabeu, punisce anche i catalani.

L'esultanza di Joselu, www.laliga.es
L'esultanza di Joselu, www.laliga.es

Meno di un minuto dal rientro in campo ed il Barça trova il pareggio con un goal da opportunista di Suarez: il Pistolero calcia di prima un pallone vagante in area e fulmina Lux sul primo palo. Il Depor non ci sta e si ributta in avanti, sfiorando il nuovo vantaggio con Fajr, destro deviato oltre la traversa. Gli ospiti vivono solo di fiammate - Messi non va lontano dall'incrocio al 57' - e quindi Luis Enrique inserisce contemporaneamente Rakitic e Iniesta, rinunciando a Turan e Gomes. Grande azione ancora dei padroni di casa al 64' con Gama che pesca Joselu, sinistro al volo bloccato da Ter Stegen; dall'altra parte destro centrale di Denis Suarez. 

Suarez esulta dopo l'1-1, www.laliga.es
Suarez esulta dopo l'1-1, www.laliga.es

Il Deportivo gioca un gran calcio, ma manca spesso il guizzo negli ultimi 20 metri. Miracoloso Ter Stegen al 74' su colpo di testa di Arribas, ma non può nulla sullo stacco di Bergantiños sull'angolo susseguente per il nuovo vantaggio del Depor, meritato. Il Riazor diventa una bolgia grazie alla prestazione della squadra, rivitalizzata da Pepe Mel dopo l'esonero di Garitano. Si esalta German Lux su Suarez - in fuorigioco non segnalato - da distanza ravvicinata all'80', all'inizio dell'assalto finale degli ospiti, che lasciano però spazi dietro. Ci provano in sequenza Messi due volte e Sergi Roberto, sempre fuori. Nell'ultimo minuto di recupero Fajr si divora il terzo goal in contropiede, ma non conta niente perché arriva il triplice fischio e la contemporanea esplosione di gioia del pubblico. 

Sconfitta meritata per il Barcellona che paga le fatiche di Champions League e crolla: molto male Messi, si salva solo Suarez. Nel Depor tutti positivi, a cominciare da Joselu e Bergantiños che hanno deciso il match. Da sottolineare anche la prestazione di Bruno Gama.

 


Share on Facebook