Liga, Isco regala al Real una vittoria batticuore a Gijòn (2-3)

Due gol capolavoro del malagueno consentono ai merengues di espugnare il Molinòn all'ultimo minuto. Di Cop e Vesga le reti dello Sporting, ancora a segno Morata per Zidane.

Liga, Isco regala al Real una vittoria batticuore a Gijòn (2-3)
Isco nell'azione del gol dell'1-1. Fonte: LaLiga.es

Il Real Madrid di Zinedine Zidane fa un importante passo avanti verso la conquista del titolo in Liga, vincendo allo scadere per 2-3 al Molinòn, contro il pericolante Sporting Gijòn di Rubi. Protagonista assoluto della sfida, la trentaduesima di campionato, il malagueno Isco, che prima inventa la rete del provvisorio 1-1 con un slalom speciale in area avversaria, poi segna il gol della vittoria al 90', con un destro da fuori che fa impazzire il popolo blanco. Di Duje Cop e Vesga le due reti del vantaggio degli asturiani, di Alvaro Morata il gol del momentaneo 2-2. Con questo successo il Real Madrid vola a 75 punti, primo a +6 sul Barcellona, mentre lo Sporting è terzultimo a 22.

Isco, protagonista assoluto al Molinòn. Fonte: LaLiga.es

Al Molinòn di Gijòn Zinedine Zidane vara un'altra versione del suo turnover scientifico. Riposano Carvajàl, Marcelo, Modric, Casemiro, Kroos, Ronaldo e Benzema, mentre sono out per infortunio Bale, Pepe e Varane. Davanti a Keylor Navas ci sono dunque Danilo, Nacho, Sergio Ramos e il redivivo Fabio Coentrao, in un 4-1-4-1 che prevede Mateo Kovacic unico vero centrocampista di ruolo. Sugli esterni ecco Lucas Vazquez e Marco Asensio, con Isco e James nel duplice ruolo di mezze ali e trequartisti. Unica punta Morata. Rubi risponde invece con un 5-4-1: Cuellar in porta, Babin, Jorge Merè e Amorebieta centrali, esterni Lillo e Isma Lopez. In mezzo al campo, Carmona, Vesga e Sergio Alvarez, con Moi Gomez a inventare per Duje Cop.

Le due squadre al centro del campo per un minuto di raccoglimento. Fonte: LaLiga.es

I padroni di casa spingono subito sull'out sinistro, mettendo in mezzo palloni sui quali Nacho e Sergio Ramos sono costretti agli straordinari. Il Real replica con la stessa moneta, e al decimo è Lucas Vazquez ad andare vicino al gol di testa, su bel cross di Danilo. Tre minuti più tardi è però lo Sporting a passare in vantaggio, grazie a una gran giocata di Vesga, che dalla trequarti scucchiaia in mezzo all'area per Duje Cop, che sorprende Nacho e beffa Navas.

Cop abbracciato dai suoi compagni di squadra. Fonte: LaLiga.es

Neanche il tempo di esultare che il Real è già sull'1-1: poco dopo il quarto d'ora Isco infatti controlla un pallone complesso al limite, supera un paio di avversari con deliziosi tocchi di esterno, e lascia partire un sinistro a giro - teso e potente - su cui Cuellar non può niente. Nonostante il repentino pareggio, i merengues soffrono la fisicità e la pressione degli andalusi, che alzano il baricentro e trovano spesso superiorità in mezzo al campo. Gli uomini di Zidane si rintanano dunque nella propria trequarti per cercare di sfruttare le ripartenze veloci delle loro mezzepunte. Al 37' è ancora Lucas Vazquez ad essere anticipato sul più bello su cross basso dalla sinistra di James, a sua volta imbeccato da un guizzante Kovacic. Grande intensità da ambo le parti, ma occasioni che latitano: si giunge così a fine primo tempo sull'1-1, risultato che non serve allo Sporting, costretto a vincere per alimentare speranze di salvezza. 

Esultanza dei giocatori del Real dopo il gol dell'1-1 di Isco. Fonte: LaLiga.es

A inizio ripresa è Nacho ad andare vicinissimo al gol, ma sul suo colpo di testa da distanza ravvicinata Cuellàr si supera di istinto. Al 49' è invece il Gijòn a ritrovare il vantaggio con Vesga, che su calcio piazzato sfrutta una torre di Babin per inventarsi di testa una traiettoria arcuata e beffarda, che supera Keylor Navas per il 2-1.

Il gol di Vesga. Fonte: LaLiga.es

Con gli asturiani nuovamente avanti, ci pensa Alvaro Morata, al 58', a pareggiare i conti per il Real Madrid. Il canterano vola in cielo su cross dalla trequarti di Danilo, incornando un pallone (sovrastato Babin) che si insacca dolcemente alla sinistra di Cuellàr. 

Alvaro Morata svetta su Babin per il 2-2. Fonte: LaLiga.es

La giostra delle emozioni del Molinòn viene interrotta solo dai cambi dei due allenatori. Zidane inserisce Marcelo per Coentrao, Rubi Nacho Cases per Moi Gomez. Danilo completa la sua giornata offensiva sfiorando il palo di testa, prima che sia Isma Lopez a seminare il panico nella difesa merengue, partendo dalla sinistra e calciando di destro un pallone che finisce di poco fuori. Le occasioni continuano a susseguirsi, Isco domina in mezzo al campo, Marcelo sfonda sulla sinistra sfornando cross a ripetizione. Al 65' ancora Morata va vicino al 2-3 con l'ennesimo colpo di testa della partita, poi Zidane richiama Lucas Vazquez per Mariano, mentre Rubi si gioca la carta Ndi per Cop. Ancora Isco slalomeggia come un surfista in mezzo alla difesa del Gijòn, innescando poi Marcelo, che con un diagonale di sinistro non trova il bersaglio. Negli ultimi venti minuti lo Sporting resiste all'assedio ospite e controbatte come puo, mentre Casemiro rileva uno sfinito Kovacic. L'ultima parola spetta però ancora a Isco, che griffa la vittoria merengue con un destro dal limite che beffa Cuellar sul suo palo. E' il gol della vittoria, che vale un bel pezzo di Liga 2016/2017.