Il Barcellona verso il Clàsico - Neymar definitivamente out, Enrique studia le alternative

Il brasiliano non ci sarà, ricorso al Tad respinto. Turan recupera, ma non partirà titolare. Rafinha, Vidal e Mathieu non saranno a disposizione. Emergenza in avanti per Lucho.

Il Barcellona verso il Clàsico - Neymar definitivamente out, Enrique studia le alternative
Fonte immagine: fcbarcelona.com

Mentre Zidane si trascina il dubbio Bale titolare o Bale dalla panchina, Luis Enrique deve ufficialmente rinunciare a una delle sue stelle. Neymar non sarà infatti in campo nel Clàsico di domani sera, decisivo per l'assegnazione della Liga.

Il Barcellona aveva tentato un ricordo disperato al Tad per annullare la squalifica di tre giornate inflitta al brasiliano a Malaga, dopo gli epiteti non certo cortesi rivolti al quarto uomo a seguito di un cartellino rosso. Il Tribunal de Arbitraje Deportivo non ha però potuto riunirsi straordinariamente (l'ultima riunione è il venerdì alle 17, il ricorso è stato presentato dopo), causa irreperibilità di due giudici; il Barcellona ha sperato che la non-decisione potesse significare la possibilità di schierare l'asso ex Santos, ma un comunicato del Tad ha chiarito che il giocatore non potrà essere schierato. Dovesse giocare, per il Barcellona la conseguenza sarebbe una sconfitta a tavolino.

Oltre a Neymar, gli altri indisponibili sono Mathieu in difesa, a causa di un problema al tendine d'Achille, e i lungodegenti Aleix Vidal e Rafinha. In mattinata si sono allenati anche Aleñá, Carbonell and Kaptoum, elementi della squadra B che dovrebbero essere convocati per ovviare all'emergenza.

Enrique ha più di un grattacapo nella scelta della formazione, anche se l'ipotesi più probabile sembra al momento quella della difesa a tre, con l'avanzamento di Iniesta tra i tre davanti e Jordi Alba sulla fascia sinistra, con Sergi Roberto a destra e la coppia Rakitic-Busquets in mezzo. Dietro giocherebbero Piqué, Mascherano e Umtiti, davanti ovviamente Messi e Suarez.

Le altre ipotesi vedrebbero il 4-3-3 con l'inserimento di Denis Suarez o Paco Alcacer tra gli avanti, mentre resta più difficile vedere dal primo minuto Arda Turan, essendo il turco rientrato da pochi giorni da un lungo infortunio. Da non sottovalutare nemmeno il 4-3-3 con Iniesta in avanti e André Gomes al suo posto sull'interno sinistro.

Le due ipotesi:

Liga Spagnola