Liga, 36^ giornata. Barça alle prese con il Submarino Amarillo, Real a Granada

Al Camp Nou ecco il Villarreal di Fran Escribà, mentre i merengues volano in Andalusia contro un Granada già retrocesso. Siviglia e Atletico per il terzo posto, Real Sociedad e Athletic vicine all'Europa.

Liga, 36^ giornata. Barça alle prese con il Submarino Amarillo, Real a Granada
Giocatori del Barcellona esultano durante il derby contro l'Espanyol, vinto 0-3. Fonte: LaLiga.es

Il week-end di Liga inaugura le ultime tre tappe della volata per il titolo, tra Real Madrid e Barcellona. I blaugrana sono momentaneamente primi in classifica (81 punti, come i merengues, ma scontro diretto favorevole), in attesa del 17 maggio, quando la Casa Blanca recupererà il match di Vigo. Intanto domani gli uomini di Luis Enrique ospitano al Camp Nou un Villarreal in piena corsa per l'Europa League, mentre la squadra di Zidane volerà al Nuevo Los Carmenes di Granada, contro i già retrocessi andalusi di Tony Adams. La trentaseiesima giornata del massimo campionato spagnolo offre inoltre una sfida importante per le ambizioni europee di Siviglia e Real Sociedad, di scena stasera al Sanchez-Pizjuàn. In coda, quasi compromessa la situazione dello Sporting Gijòn di Rubi, costretto a vincere al Molinòn contro il Las Palmas di un Quique Setièn sempre più vicino alla panchina del Valencia. Il programma. 

Venerdì 5 maggio. Ore 20.45. Siviglia - Real Sociedad. Lo scivolone nel derby contro il Malaga a La Rosaleda ha complicato i piani del Siviglia di Sampaoli, ora quarto a 68 punti, a meno tre dall'Atletico. Al Ramòn Sanchez-Pizjuàn giunge una Real Sociedad settima a 61 punti, pronta ad approfittare di un passo falso del Villarreal al Camp Nou. Fuori Mariano e Correa per gli andalusi, ancora k.o. Inigo Martinez per Eusebio. 

Sabato 6 maggio. Ore 13. Sporting Gijòn - Las Palmas. I canari hanno rovinato una buona stagione con un finale di campionato zeppo di delusioni (39 punti, ma quattro gare senza vittoria), e ora si presentano nelle Asturie contro uno Sporting (24 punti) che ha disposizione solo un risultato. Sei i punti di distacco degli uomini di Rubi dal Leganès, che proprio contro il Las Palmas dieci giorni fa ha colto un successo fondamentale per alimentare le proprie speranze di salvezza. 

Ore 16.15. Atletico Madrid - Eibar. I colchoneros di Simeone (71 punti) sono reduci dalla batosta di Champions nel derby, ma con una vittoria contro l'Eibar (54 punti) si avvicinerebbero al terzo posto, che vorrebbe dire qualificazione diretta alla fase a gironi della prossima Champions League. Simeone tra la tentazione turnover e la conferma della filosofia del partido a partido. 

Ore 18.30. Barcellona - Villarreal. Ultimo ostacolo di un certo livello nel campionato dei blaugrana (81 punti): al Camp Nou ecco infatti il Villarreal (63 punti) di Fran Escribà, quinto in classifica e in piena zona Europa League. Diversi giocatori in dubbio per il Submarino Amarillo, tra cui Bruno Soriano, Alvaro Gonzalez e Victor Ruiz. Tutti a disposizione invece per Luis Enrique, che dovrebbe schierare nuovamente Iniesta dal primo minuto. 

Ore 20.45. Granada - Real Madrid. Solito turnover per il Real (81 punti) di Zinedine Zidane che, in vista del ritorno della semifinale di Champions, dovrebbe lasciare a riposo Ronaldo, Kroos, Casemiro, Benzema e Modric. In difesa occasione per Danilo, Kovacic mediano, con Asensio, Lucas Vazquez, Isco e James alle spalle di Morata. Avversario, un Granada già retrocesso (20 punti), non rivitalizzato nemmeno dalla cura Tony Adams. 

Domenica 7 maggio. Ore 12. Alavès - Athletic Bilbao. Derby basco a Mendizorroza, dove l'Alavès di Mauricio Pellegrino cercherà di migliorare la sua già sorprendente classifica (decimo posto a 48 punti) contro un Athletic reduce da quattro vittorie consecutive (quinto a 62 punti) e pronto al sorpasso sul Villarreal. 

Ore 16.15. Valencia - Osasuna. Due squadre che guardano già al futuro si affrontano domenica pomeriggio al Mestalla. Il Valencia (40 punti) è in attesa di un mercato importante e della conferma sul nuovo allenatore, mentre il già retrocesso Osasuna (19 punti) deve programmare la risalita dalla Segunda Divisiòn. 

Ore 18.30. Deportivo La Coruna - Espanyol. Altra sfida tra due squadre che non hanno più nulla da chiedere alle rispettive stagioni. Il Depor di Pepe Mel (32 punti) è a secco di vittorie da tre gare, l'Espanyol di Quique Sanchez Flores (50 punti) è ormai fuori dalla corsa europea dopo la batosta casalinga subita nel derby. Ospiti in emergenza in difesa. 

Ore 20.45. Malaga - Celta Vigo. Il Malaga di Michel sta chiudendo in crescendo una stagione difficile (quattro vittorie nelle ultime cinque, 42 punti), trascinata dalle reti di Sandro Ramirez. A La Rosaleda arriva un Celta (44 punti) concentrato esclusivamente sul ritorno della semifinale europea contro lo United. Galiziani che hanno ormai mollato gli ormeggi in Liga, con quattro sconfitte nelle ultime cinque gare disputate. 

Lunedì 8 maggio. Ore 20.45. Leganès - Betis Siviglia. A un passo dalla salvezza, il Leganès di Garitano (30 punti) potrebbe ritrovarsi a festeggiare davanti al suo pubblico al Municipal di Butarque, contro un Betis (37 punti) autore di un campionato completamente anonimo.

Liga Spagnola