Liga - La Real Sociedad blocca il Siviglia al Pizjuan (1-1)

Parità nell'anticipo del venerdì della trentaseiesima giornata. Gli andalusi rischiano di dover dire addio al terzo posto.

Liga - La Real Sociedad blocca il Siviglia al Pizjuan (1-1)
Fonte immagine: Twitter @LaLiga
Siviglia
1 1
Real Sociedad
Siviglia: (4-2-3-1) - Sergio Rico; Mercado, Rami, Lenglet, Escudero; N'Zonzi, Nasri (81' Iborra); Sarabia, Vazquez (68' Ganso), Vitolo (81' Jovetic); Ben Yedder. All. Sampaoli
Real Sociedad: (4-2-3-1) - Rulli; Odriozola, Raul Navas, Inigo Martinez, Yuri; Illarramendi, Zurutuza; Oyarzabal (61' Canales), Xabi Prieto, Juanmi (89' Granero); Vela (81' Zubeldia). All. Eusebio
SCORE: 41' Sarabia (S), 61' Vela (R).
ARBITRO: Gonzalez Gonzalez. AMMONITI: Lenglet, Vazquez, Mercado, Sarabia (S); Illarramendi, Canales, Zurutuza, Inigo Martinez (R). ESPULSI: 79' Zurutuza (R).
NOTE: Giornata 36 di Liga 2016/17, gara giocata al Sanchez Pizjuan di Siviglia. Calcio d'inizio ore 21.00.

La corsa del Siviglia alla qualificazione diretta in Champions League, senza il pericoloso attraversamento dei preliminari, sembra compromessa: nella terzultima giornata di Liga, infatti, la squadra di Sampaoli si vede bloccare tra le mura amiche dall'ottima Real Sociedad. Al Sanchez Pizjuan termina 1-1 l'anticipo del venerdì, con Sarabia che apre nel primo tempo, con Vela che impatta nella ripresa. Il pareggio non soddisfa pienamente nessuno, ma va molto meglio ai baschi, i quali rischiano però di rimanere al settimo posto e non aver quindi certezza di entrare in Europa.

Il primo tentativo del match è ospite, arriva su azione da palla ferma, con Raul Navas che trova un reattivo Sergio Rico. Gli andalusi rimangono piuttosto silenti, in fase di studio; intorno al quarto d'ora riescono ad affondare, con Ben Yedder che taglia la difesa su invito di Escudero, ma è poi totalmente impreciso col tocco sotto, mancando lo specchio da buona posizione. Il terzino ci proverà anche più tardi, stavolta mettendosi in proprio e trovando le mani di Rulli. In mezzo una sfuriata della squadra di Sacristan, che sfrutta i due terzini: Odriozola corre, Yuri conclude, Rico c'è. Nel finale di primo tempo, però, il Siviglia trova il varco vincente e passa in vantaggio: Ben Yedder lanciato in avanti innesca Sarabia, freddo nel tocco sotto per gelare Rulli e fare 1-0 Siviglia.

Galvanizzati dal vantaggio, gli uomini di Sampaoli in avvio di ripresa si divertono e, per i primi quindici minuti, dominano la gara, chiamando anche Rulli a un paio di interventi, ma la combinano grossissima all'ora di gioco. Un naufragio difensivo quasi totale, iniziato con un buco dalla sinistra e una respinta di Lenglet addosso A N'Zonzi, regala a Vela il facilissimo tocco dell'1-1. Il messicano cinque minuti dopo rischia anche di raddoppiare, ma calcia addosso a Rico ancora in piena area. Il Siviglia prova anche a caricare a testa bassa, ma si sbilancia troppo e rischia ancora in contropiede, dando spazio al pericoloso asse Canales-Vela. Le offensive, invece, fruttano un paio di tentativi da posizione defilata: Sarabia calcia in curva, Escudero sull'esterno della rete. Sampaoli si gioca le carte Iborra e Jovetic, Sacristan perde Zurutuza per doppio giallo, gli andalusi si riversano in avanti, ma del gol neanche l'ombra, nonostante N'Zonzi e Ben Yedder ci vadano vicino. Nel finale spazio anche per alcune recriminazioni per un paio di contatti in area, su cui Gonzalez Gonzalez lascia correre.

La Sociedad riesce a strappare un punto su un campo difficile, ma la classifica resta un interrogativo: ora Villarreal e Bilbao possono scappare, lasciando gli Txuri-Urdin al settimo posto. L'ingresso in Europa League potrebbe dipendere dalla Copa del Rey. Dovesse vincerla il Barcellona, anche i baschi sorriderebbero, ma in caso di miracolo Alavés la beffa potrebbe essere completa.


Share on Facebook