Liga, 37^ giornata. Siviglia scoglio Real al Bernabeu, Barça alle Canarie

Gli andalusi di Sampaoli alleati del Barcellona nella corsa al titolo. Blaugrana contro un Las Palmas già in vacanza, merengues tra finale di Champions e turnover. Ancora aperta la corsa all'Europa League, mentre in coda lo Sporting Gijòn è a un passo dalla retrocessione.

Liga, 37^ giornata. Siviglia scoglio Real al Bernabeu, Barça alle Canarie
Giocatori del Barcellona festeggiano uno dei quattro gol rifilati al Villarreal. Fonte: LaLiga.es

In attesa di recuperare il match di Vigo al Balaidos contro il Celta (mercoledì 17, ore 20.45), il Real Madrid di Zinedine Zidane si gioca una fetta di titolo questa domenica al Santiago Bernabeu contro il Siviglia di Jorge Sampaoli, in una giornata di Liga - la penultima - dal sapore antico. Via lo spezzatino, con ben sette partite su dieci in programma alle ore 20 del 14 maggio, per garantire la contemporaneità in un momento cruciale per la lotta al titolo e per la corsa salvezza ed Europa League. Detto dei merengues, già in finale di Champions, il Barça affronta invece un vacanziero Las Palmas alle Canarie, in una sfida sulla carta già segnata. Tutte da seguire anche gli incontri di Villarreal, Real Sociedad e Athletic Bilbao, mentre gli asturiani dello Sporting Gijòn sono a un passo dalla retrocessione in Segunda Divisiòn, pronti a raggiungere Osasuna e Granada: manca infatti un solo punto a Leganès e Deportivo per agguantare la salvezza. Il programma della trentasettesima giornata di Liga: 

Sabato 13 maggio. Ore 16. Espanyol - Valencia. Match che ha poco da dire al Cornellà El Prat, tra Espanyol (53 punti) e Valencia (43). Gli uomini di Quique Sanchez Flores sono all'ultima davanti al proprio pubblico, e dovranno fare a meno di Piatti per la cosiddetta clausola del miedo. Valencia ormai al termine di una stagione travagliata, chiusa con Voro in panchina, mentre è ufficiale l'approdo al Mestalla di Marcelino, ex allenatore del Villarreal. 

Ore 18.30. Osasuna - Granada. Già retrocesse, Osasuna (19 punti) e Granada (20) cercano di evitare l'ultimo posto in Liga. Una temporada disastrosa per navarri e andalusi, già impegnati a ricostruire per tentare una pronta risalita. Osasuna che mette in vetrina il gioiellino Sergio Leòn. 

Domenica 14 maggio. Ore 16. Alavès - Celta Vigo. Il Celta di Eduardo Berizzo (44 punti) deve smaltire la delusione per l'eliminazione dall'Europa League (out in semifinale contro il Manchester United) su un campo difficile come quello di Mendizorroza, dove l'Alavès (51 punti) di Pellegrino prova a migliorare la propria posizione di classifica, in attesa di disputare la finale di Copa del Rey contro il Barça.

Ore 20. Athletic Bilbao - Leganès. Il k.o. di Mendizorroza costringe l'Athletic di Ernesto Valverde (62 punti) all'obbligo dei tre punti contro un Leganès a un passo dalla salvezza (33 punti). Susaeta e Boveda in rampa di lancio per i baschi, per Muniain e Laporte, in una volata a tre per il quinto posto che garantirebbe la qualificazione diretta alla prossima Europa League. 

Ore 20. Betis Siviglia - Atletico Madrid. La disastrosa stagione dei betici (37 punti) volge finalmente al termine. Attesa contestazione al Benito Villamarin, contro un Atletico Madrid (74 punti) fuori dalla Champions ma vicinissima al terzo posto. Squalificato Godìn, spazio a Lucas Hernandez in difesa. Dubbio Torres-Gameiro come spalla di Griezmann. 

Ore 20. Eibar - Sporting Gijòn. Solo una vittoria (con contemporanee sconfitte di Leganès e Deportivo) consentirebbe agli asturiani di Rubi (27 punti) di mantenere vive le speranze salvezza, che domenica passano da Ipurua, dove l'Eibar di Mendilibar vuole chiudere in bellezza davanti al suo pubblico un campionato comunque positivo (54 punti, attualmente ottavo). 

Ore 20. Las Palmas - Barcellona. I canari di Quique Setièn hanno da tempo staccato la spina alla loro Liga (quattro sconfitte nelle ultime cinque, 39 punti complessivi): avversario ideale per un Barcellona invece in striscia positiva (84 punti) che ha l'intera rosa a disposizione, eccezion fatta per Sergi Roberto (Mascherano favorito come esterno destro). Per il Las Palmas, Tana, Jonathan Viera e Jesè alle spalle di Boateng. 

Ore 20. Villarreal - Deportivo. Il Submarino Amarillo (63 punti) a caccia di una vittoria che terrebbe lontane Athletic Bilbao e Real Sociedad. In avanti ecco Bakambu e Soldado, con Rodri confermato in mezzo al campo per Bruno Soriano. Avversario, un Depor aritmeticamente ancora a rischio retrocessione (32 punti). 

Ore 20. Real Madrid - Siviglia. Uno degli ultimi ostacoli tra il Real (84 punti) e il titolo è rappresentato dal Siviglia di Jorge Sampaoli (69 punti). Zidane rimpiazza Benzema con Morata e Danilo con Nacho, mentre conferma il resto dell'undici che ha superato a fatica il test del Vicente Calderòn. Andalusi con il 3-4-3: riecco Pareja con Rami e Mercado, Iborra e Nzonzi davanti alla difesa, Correa e Nasri a supporto di Ben Yedder. 

Ore 20. Real Sociedad - Malaga. I baschi di Eusebio Sacristàn, settimi a 62 punti, si giocano l'Europa League sul prato amico dell'Anoeta, contro un Malaga in gran forma in questo finale di stagione (45 punti e quattro vittorie consecutive). Andalusi senza Camacho e Javi Ontiveros, padroni di casa che potrebbero rispolverare Granero in mezzo al campo, con Canales, Juanmi e Willian Josè a giocarsi due maglie in tre.


Share on Facebook