Liga - Il Barcellona chiude con una vittoria in rimonta: battuto 4-2 l'Eibar

La squadra di Luis Enrique batte i Baschi in rimonta grazie alla doppietta di Messi, la rete di Suarez e un autogol mentre per gli ospiti le reti portano la firma di Inui.

Liga - Il Barcellona chiude con una vittoria in rimonta: battuto 4-2 l'Eibar
Liga - Il Barcellona chiude con una vittoria in rimonta: battuto 4-2 l'Eibar
BARCELLONA
4 2
EIBAR
BARCELLONA: TER STEGEN; SERGI ROBERTO (46' ANDRE GOMES), UMTITI, MARLON, JORDI ALBA, INIESTA, SERGIO BUSQUETS, RAKITIC (71' ALCACER), MESSI, SUAREZ, NEYMAR. ALL. LUIS ENRIQUE
EIBAR: RODRIGUEZ; CAPA, ARBILLA, LEJEUNE, JUNCA, PENA (67' SANCHEZ), ESCALANTE (84' RIVERA), DANI GARCIA, INUI, ENRICH (77' GALVEZ), KIKE. ALL. MENDILIBAR
SCORE: 4-2. 0-1 7' INUI, 0-2 61' INUI, 1-2 63' AUT. JUNCA, 2-2 73' SUAREZ , 3-2 75' MESSI 4-2 92' MESSI
ARBITRO: HERNANDEZ HERNANDEZ AMMONITI. BUSQUETS (B), CAPA, ESCALANTE, PENA (E) ESPULSI: CAPA (E)
NOTE: STADIO CAMP NOU INCONTRO VALIDO PER LA TRENTOTTESIMA GIORNATA DI LIGA SPAGNOLA

Il Barcellona vince in rimonta con l'Eibar ma non basta perché il Real Madrid fa il proprio dovere a Malaga conquistando la Liga. Match pirotecnico al Camp Nou con gli ospiti che si portano in vantaggio con Inui chiudendo il primo tempo avanti. Nella ripresa il sogno degli uomini di Mendilibar può diventare realtà perché arriva anche il raddoppio di Inui ma la doppietta di Messi (che sbaglia anche un rigore), il gol di Suarez e un'autorete regalano il successo al Barca nel giorno dell'ultima di Luis Enrique al Camp Nou

Per quanto riguarda le formazioni solito 4-3-3 per il Barcellona con Marlon confermato in difesa mentre davanti spazio al solito tridente formato da Messi, Suarez e Neymar. L'Eibar risponde con uno scolastico 4-4-2 con Kike ed Enrich in attacco. 

Inizio shock per il Barcellona perché dopo sette minuti l'Eibar passa con un cross di Capa, che arriva sin sull'altro palo, dove Inui, perso da Sergi Roberto, si inserisce e insacca in rete, 0-1. Un minuto dopo il Barca ha la palla del pari con Suarez che si presenta a tu per tu con Yoel ma con l'esterno calcia clamorosamente al lato. Poco dopo ancora l'Uruguaiano prova col mancino dal limite dell'area, palla larga. I ritmi sono molto bassi con la squadra di Luis Enrique che non riesce a fare il solito gioco mentre l'Eibar si difende bene e riparte con una certa pericolosità. Al 33' tornano a farsi vedere i Blaugrana con Mess che riceve il cross largo di Neymar, fa correre Sergi Roberto. Cross arretrato sul tiro al volo di Rakitic, ben bloccato a terra da Yoel.

Poco dopo altra chance clamorosa per Suarez che, servito bene da Iniesta, si presenta ancora davanti a Yoel ma si fa ipnotizzare dall'estremo ospite. L'occasione clamorosa, però, ce l'ha anche l'Eibar e arriva nel finale di tempo con Inui che si accentra e calcia di destro, trovando la respinta corta di Ter Stegen. Sulla ribattuta, con la porta vuota, arriva Enrich, che però manda incredibilmente fuori. Termina con il vantaggio dei Baschi la prima frazione al Camp Nou.

Nell'intervallo Luis Enrique cambia subito inserendo Andre Gomes per Sergi Roberto ma la prima chance del secondo tempo ce l'ha l'Eibar sempre con Inui che entra in area e calcia col destro, Ter Stegen si rifugia in angolo. La reazione del Barcellona arriva al 50' con Neymar che va via sulla destra e serve Iniesta che va col destro dal limite ma Yoel smanaccia. Un minuto dopo stessa scena con il numero 8 del Barcellona che si ritrova il pallone tra i piedi e calcia dai sedici metri ma ancora l'estremo ospite si rifugia in corner con un bel guizzo. Al 56' occasione incredibile per il Barca con Suarez che mette in mezzo per Messi il quale fa fuori Yoel con una finta ma calcia fuori tra l'incredulità generale.

La squadra di Luis Enrique sbaglia di tutto e l'Eibar al 61' punisce ancora con Inui che spara un missile dall'interno dell'area che bacia la traversa e si insacca, 0-2. Il doppio vantaggio dura due minuti perché al 63' il Barca torna in partita con Messi che salta due uomini e mette in mezzo per Neymar il quale calcia col mancino, la palla sbatte sul palo e poi su Junca che infila nella propria porta, 1-2. Al 67' ancora chance monumentale per il Barca con Messi che trova uno spazio per Neymar che fa fuori un avversario con una finta ma da pochi metri calcia clamorosamente fuori. Non è finita qui perché al 69' l'arbitro concede un calcio di rigore ai Blaugrana, per un fallo su Jordi Alba, ma Messi si fa ipnotizzare da Yoel. La gioia è rimandata di qualche minuto perché al 73' Suarez, sugli sviluppi di un calcio d'angolo, insacca da pochi passi, 2-2. 

Passa un minuto e Capa, già ammonito, stende Neymar in area: l'arbitro non ha dubbi e assegna il secondo penalty per il Barca con conseguente rosso per il difensore Basco. Dal dischetto, stavolta, Messi non sbaglia, 3-2. Due minuti dopo Barca ad un passo dal poker con Neymar che mette in mezzo per il neo-entrato Alcacer che deve solo spingere in rete ma colpisce debolmente, Yoel blocca. Nel finale il Barcellona cala il poker con un gol semplicemente straordinario di Messi che parte da centrocampo, salta tutti e deposita con il destro, 4-2 e fischio finale. Il Barcellona vince rimonta ma non basta, la Liga va al Real Madrid. 


Share on Facebook