Agosto di fuoco: i top 5 uomini-mercato della Liga

Per ognuno dei migliori campionati europei, analizziamo le 5 situazioni legate ai trasferimenti più probabili possibili: seconda puntata, tocca alla Liga.

Agosto di fuoco: i top 5 uomini-mercato della Liga
Quella che dovrebbe portare Neymar al Paris Saint-Germain sarebbe la trattativa più grande della storia del calcio. | metro.co.uk

Quella del 2017 è sicuramente una sessione di calciomercato piuttosto particolare. Perchè raramente è successo che, arrivati all'inizio del mese di agosto, ci fossero ancora così tanti calciatori di livello internazionale disponibili a lasciare il proprio club: si tratta di situazioni particolari, tutte ancora da chiarire per diversi motivi; il caso diventa ancora più strano se si pensa che la prossima stagione sarà quella precedente a quella del Mondiale 2018, in cui praticamente tutti questi giocatori hanno interesse a brillare per non perdere il biglietto per la Russia. Noi di VAVEL Italia abbiamo perciò selezionato 25 elementi, 5 per ognuno dei top 5 campionati europei, la cui situazione di mercato è ancora da chiarire e che, probabilmente, vi piacerebbe vedere nella vostra squadra del cuore.

Ieri abbiamo iniziato la raffica parlando un po' della situazione in Premier League. Oggi ci spostiamo nel sud dell'Europa: in Liga ci sono tanti nomi di cui parlare, in particolare intrecciati in possibili trattative con squadre del nostro campionato.

Gerònimo Rulli

Real Sociedad - 20/5/1992

La Real Sociedad viene da una stagione piuttosto positiva, conclusasi al sesto posto, nel 2017. A spiccare in questo contesto è stato l'oramai affermato Gerònimo Rulli, che si è confermato a livelli alti salvando in più circostanze la sua squadra. Si tratta di un portiere moderno, agile ed abile coi piedi, tanto da aver appunto attirato le attenzioni del Napoli di Maurizio Sarri che fa fortemente leva su questo secondo aspetto; in tempi non sospetti, Pep Guardiola venne attratto dal 25enne per lo stesso motivo. Il Manchester City possiede infatti una prelazione sul sudamericano valida dal 2018 in poi.

Destinato dunque al grande salto in Champions League o nell'immediato o da dopo il mondiale, l'argentino non ha fretta e non spinge per trasferirsi in azzurro nonostante gradisca la possibilità. La richiesta del club spagnolo è perciò ferma a 26 milioni di euro: questo ha frenato le intenzioni di Giuntoli, che potrebbe comunque tornare alla carica con una nuova offerta a breve, quasi come con un "ultimatum". I Citizens restano alla finestra.

Joao Cancelo

Valencia - 27/5/1994

Ben più anonima è stata, per un altro anno, la stagione del Valencia, che fra le sue poche note positive ha però visto figurare il terzino Joao Cancelo. Le spiccate doti offensive ed atletiche del portoghese, tanto valide da farlo schierare talvolta come ala, gli sono anche valse la convocazione per la prima volta con la nazionale. E, a quanto pare, anche una chiamata dalla Juventus.

Lui riflette, dopo aver ricevuto notifiche positive anche da Monaco ed Inter: la sua priorità sarebbe il bianconero, ma il club di corso Galileo Ferraris dovrebbe prima liberarsi di Lichtsteiner e trovare un accordo con i giallorossi, che nonostante gli ottimi rapporti con lo stesso continuano a chiedere 25 milioni. L'inserimento del cartellino di Mario Lemina nella trattativa potrebbe sbloccare il tutto: il ragazzo, però, non può aspettare all'infinito e continua a tenere vive anche altre possibilità.

José Gimenez

Atlético Madrid - 20/1/1995

Altro nome entrato di recente nell'orbita della Vecchia Signora è quello di José Gimenez, difensore centrale dell'Atlético Madrid il cui contratto scadrà il prossimo 30 giugno. Questo particolare avrebbe attirato le attenzioni da Torino: la risposta dalla Spagna è stata assolutamente negativa. Ma i Colchoneros non hanno ancora rinnovato il contratto del sudamericano e, nel frattempo, i vice-campioni d'Europa sono a stretto contatto col suo entourage - anche se, in linea di massima, per parlare di un giovane, Joaquin Ardaìz, gestito dagli stessi procuratori.

In generale, anche se magari non in questa sessione a causa del blocco del mercato, i biancorossi potrebbero essere obbligati a lasciar andare il proprio talentuoso difensore, in particolare se rinunciasse ad un prolungamento degli accordi con l'attuale società. Ed ecco che, probabilmente, la Juventus sta lavorando per portare con sè il 22enne dal 2018. Certo da svincolato il centrale potrebbe essere molto più richiesto.

Steven N'Zonzi

Siviglia - 15/12/1988

Ancora una volta, gira e rigira, si parla di Madama. Steven N'Zonzi è stato per mesi il candidato principale per essere il nuovo centrocampista dei vincitori delle ultime sei edizioni della Serie A, ma la richiesta del Siviglia è ferma a 40 milioni di euro - cifra cui, causa clausola rescissoria, gli andalusi non possono dire di no - e non ci sono margini di trattativa. Ecco che la pista allora si è raffreddata: il transalpino gradirebbe vestire i colori bianconeri, ma non ha mai preso posizione ufficialmente col suo club.

Non c'è, comunque, solo la Juventus sulle tracce del francese, che in Italia piace anche all'Inter ed all'estero raccoglie consensi in giro per l'Europa, dove piace a moltissime squadre. D'altronde, alto 196 centimetri e dotato di buona tecnica in tutte le fasi di gioco, con tutta la gavetta che ha fatto negli ultimi anni, il 28enne rappresenta non un unicum, ma quasi, per gli standard del calciomercato attuale. Ad un prezzo forse un pelo troppo alto.

Antoine Griezmann

Atlético Madrid - 21/3/1991

Forse parlare di due potenziali addii di titolari per una società che ha il mercato bloccato in entrata è sbagliato, ma il rinnovo fino al 2022 potrebbe non bastare a garantire all'Atlético Madrid la permanenza, per un'altra stagione, di Antoine Griezmann, che ha lasciato in sede di prolungamento il valore della propria clausola rescissoria (che ricordiamo essere obbligatoria in Spagna) pari a 100 milioni, semplicemente rinviando l'addio al 2018 quando in realtà sembrava tutto fatto - e subito - con il Manchester United. Un gesto di rispetto e amore del francese verso gli Atléti.

Tuttavia, l'addio ormai vicinissimo di Neymar dal Barcellona potrebbe scatenare un effetto domino che si ripercuoterebbe anche sull'attaccante in questione, il quale rientrerebbe in quella lista di giocatori favoriti dei blaugrana per sostituire il numero 11. La clausola è quella e i capitolini non possono opporsi: il 26enne, davanti ad una di quelle proposte che possono cambiarti la carriera, sicuramente vacillerebbe. Aspettiamoci, dunque, nuovi sviluppi a breve: sarà una storia d'amore dal lieto fine?

Bonus - Neymar Jr

Barcellona - 5/2/1992

Probabilmente vi starete chiedendo perchè, finora, di accenni alla trattativa che potrebbe diventare la più grande della storia del calcio ne abbiamo fatto solo uno e non l'abbiamo inserita nelle 5 "principali". Domanda lecita, risposta semplice: per Neymar al Paris Saint-Germain è praticamente tutto fatto. Sembra che gli accordi ci siano tutti e le modalità siano visibili alla luce del sole: facciamo un ripasso rapido, visto che parliamo di qualcosa di molto grosso.

Qatar Sports, associazione gestita da Nasser Al-Khelaifi - presidente dei parigini - ed organizzatrice dei mondiali del 2022 che si svolgeranno proprio in Qatar, pagherà al brasiliano una sponsorizzazione da 300 milioni di euro affinchè lui diventi l'uomo copertina della competizione. In questo modo, il fuoriclasse potrà pagare personalmente la clausola che lo libera dai suoi obblighi contrattuali col Barcellona, pari a 222 milioni di euro, e scegliere, da svincolato, la sua nuova squadra, che sarà ovviamente quella francese, dove percepirà uno stipendio da 30 milioni annui; contestualmente, il patròn del club transalpino non dovrà sottostare agli obblighi imposti dal Fair Play Finanziario, di fatto aggirandolo. Tutto piuttosto delineato.

Liga Spagnola