Barcellona, parla Iniesta: "Il mio sogno si è avverato, per sempre grato al club"

Il centrocampista spagnolo ha parlato del suo rinnovo a vita, ma non solo, nella conferenza stampa.

Barcellona, parla Iniesta: "Il mio sogno si è avverato, per sempre grato al club"
Barcellona, parla Iniesta: "Il mio sogno di è avverato, per sempre grato al club" (Fonte foto: Instagram Barcellona)

Era il lontano 1996 e un dodicenne ragazzino di Fuentealbilla entrava a far parte del Barcellona. Sono passati ventuno anni e quel ragazzino, oggi, ha firmato il suo contratto a vita con il club catalano. Non possiamo che parlare di Andres Iniesta che, a 33 anni, è il primo calciatore del Barcellona a firmare un contratto a vita. Un segno di riconoscenza e di gratitudine nei confronti di uno dei migliori giocatori nella storia del club, secondo nella speciale classifica delle presenze dietro a un altro mostro sacro come Xavi. Questa mattina è arrivata l'ufficialità e a ora di pranzo la firma sul contratto con annessa conferenza stampa.

Queste le prime parole di Don Andres: "Oggi è un giorno speciale per me. Questa continuerà ad essere la mia casa per tanti anni. Sono cresciuto qui come persona e come giocatore, è un privilegio per me far parte di tutto questo. Ringrazio il presidente e il board per l'opportunità. Ho sempre voluto concludere la mia carriera con questa maglia". Adesso manca solo il rinnovo di Messi: "Non conosco la sua situazione, ma di certo non manca il dialogo tra le parti. Spero che questa storia non finisca mai, lui è un giocatore unico, non possiamo stare senza di lui, spero che rinnovi il prima possibile".

In questo primo scorcio di stagione è stato impiegato molto da Valverde, lui non ha nessuna intenzione di smettere: "Sono molto riconoscente ai tifosi e al presidente che mi dimostrano ogni giorno il loro affetto. Il calcio è la mia vita, rimarrò qui finché mente e corpo me lo permettono ma non so se sarà il mio ultimo anno, vedremo strada facendo. Il club con questo contratto mi dimostra fiducia, e questa cosa mi rende molto felice". Il numero 8 conclude esprimendo la sua sul referendum e sui fischi rivolti a Piquè dal ritiro della Spagna: "Situazione difficile da spiegare, spero si calmino le acque. E' complicato per tutti. I fischi e gli insulti non fanno bene a nessuno, bisogna rispettare l'opinione di tutti ma ripeto che non è una situazione facile per nessuno".

Insieme ad Iniesta anche il presidente Bartomeu, che ha speso queste parole: "Oggi è un giorno di orgoglio per il nostro club. Iniesta ha firmato un contratto a vita con il Barcellona. E' arrivato qui a 12 anni, ha sempre difeso i nostri colori e per la prima volta la nostra società ha firmato un contratto a vita. Ringrazio Andres per far parte di questo ciclo così vincente. Nessuno ha mai fatto quello che ha fatto lui per noi. E' un modello per i giovani, non solo in campo ma anche fuori". 

Liga Spagnola