Atletico Madrid, parla Simeone: "Affrontiamo un nuovo Barcellona. Messi? Il migliore al mondo"

Le parole del Cholo alla viglia del big match di domani sera contro il Barcellona.

Atletico Madrid, parla Simeone: "Affrontiamo un nuovo Barcellona. Messi? Il migliore al mondo"
Atletico Madrid, parla Simeone: "Affrontiamo un nuovo Barcellona. Messi? Il migliore al mondo"

Il match clou dell'ottava giornata di Liga si giocherà al Wanda Metropolitano di Madrid dove l'Atletico ospiterà il Barcellona. E' una sfida già decisiva per le ambizioni da titolo per la squadra di casa che è al terzo posto in classifica, in coabitazione col Valencia, con 15 punti mentre i catalani sono al comando, a punteggio pieno, con 21 punti in sette match. Questa mattina il tecnico dei Colchoneros Simeone ha parlato in conferenza stampa presentando così la partita: "Abbiamo già giocato partite importanti e quella di domani sarà un'altra di queste. Il Barcellona è la squadra più in forma, sono competitivi anche se hanno perso Neymar e lo stanno dimostrando".

In Liga il bilancio è negativo per Simeone che non ha mai battuto il Barcellona ma ci sono due precedenti molto dolci: "Non li ho mai battuti in campionato? Abbiamo pareggiato al Camp Nou vincendo il campionati, li abbiamo eliminati due volte dalla Champions League". Sulle caratteristiche del Barcellona: "Hanno un modo diverso di approcciare alla gara, quest'anno sono molto coriacei a centrocampo e possono giocare anche col 4-4-2 con Messi e Suarez in avanti". Basta parlare del numero dieci che subito l'attenzione viene rivolta alla partita di giovedì notte: "L'ho vissuta con tranquillità sapendo che si sarebbe conclusa per il meglio. Messi ha dimostrato, anche a quelli che non ci credono, che lui è il miglior giocatore del mondo".

Qualche polemica per il manto erboso del Metropolitano, Simeone risponde così: "Non sono un giardiniere ma l'allenatore, quando vado in casa d'altri mangio con tovaglia, coltelli e forchette loro. In casa mia gli altri mangiano con la mia tovaglia, i miei coltelli e le mie forchette". Nessun dubbio di formazione, neanche nel reparto offensivo dove giocheranno Griezmann e Correa: "Antoine ha cambiato molte volte il suo modo di giocare, in base al modulo, e dall'anno scorso partecipa meno al gioco per essere più efficace sotto porta. Nelle ultime partite sto facendo giocare Correa perché è bravo ad indietreggiare e prendere il pallone, è utile in tutte e due le fasi e domani giocherà", chiude Simeone. 

Liga Spagnola