Ligue 1: tanti intrecci tra le prime della classe

Il PSG a Marsiglia, il Nizza nel Principato. L'Angers contro il Lione per riprendersi.

Ligue 1: tanti intrecci tra le prime della classe
Ligue 1: tanti intrecci tra le prime della classe

Nel venticinquesimo turno di una Ligue 1 già decisa, sfida molto interessante tra Marsiglia e PSG: i parigini, infatti, giocheranno al Velodrome contro una formazione in forma e desiderosa di vincere per continuare la risalita. I tre punti sono difficili contro una corazzata del genere, ma a volte i piccoli miracoli accadono. Gara ugualmente avvincente, poi, quella che vedrà il Monaco ospitare il soprendente Nizza, con gli ospiti pronti a fare lo sgambetto ai più quotati avversari. In caso di vittoria i monegaschi si porterebbero a +6 dal terzo posto, un vantaggio più che rassicurante in questa seconda fase di stagione. Novanta minuti difficili anche per l'Angers, deciso a riprendersi dopo l'ultima sconfitta ma impegnato contro un Lione che invece deve bissare lo scorso successo se vuole continuare ad avere una chance per l'Europa. Trasferta tutt'altro che facile anche per il St. Etienne, in casa di un ostico Bordeaux che spesso ha sgambettato molte corazzate fra le mura amiche: vincere potrebbe definitivamente rilanciare les Verts, perdere rappresenterebbe l'ennesimo brutto stop di una stagione in bianco e nero.

Sfida casalinga da vincere senza se e senza ma, poi, per il Caen, contro un Reims tutt'altro che imbattibile. I padroni di casa, reduci da un buonissimo girone di andata terminato però con qualche gara sottotono, possono continuare a lottare per i posti alti ma non devono uscire zoppicanti da certe importantissime gare. Vincere o vincere. Dopo due successi consecutivi, prova a calare un bellissimo tris anche il Nantes, conscio della difficoltà della trasferta contro il Tolosa ma deciso a stupire ancora una volta. Novanta minuti lontani dalle mura amiche e tutt'altro che facili, poi, anche per il Rennes, deciso ad invertire il trend delle ultime due gare ma impegnato contro un Lilla che non riesce ancora a ritrovare se stesso e tuttora impegnato nella lotta per non retrocedere. Troppo poco, per una compagine che fino a qualche anno fa lottava per il titolo.

Interessante match, quello tra Lorient e Montpellier: i padroni di casa spesso si dimostrano gagliardi nel proprio stadio, gli ospiti non sono nuovi a vittorie in campi ostici. Potrebbe ingranare la quarta, il Guingamp, contro un Ajaccio tutto sommato anonimo e poco avvezzo a prestazioni di spessore. Certo, giocare fuori casa non è mai una passeggiata, ma i rossoneri si sono spesso resi protagonisti di buonissime prestazioni in trasferta. Gara invece della condanna, infine, quella tra Bastia e Troyes: gli ospiti, infatti, in caso di probabile debacle, potrebbero quasi ufficialmente dire addio alla Ligue 1, vissuta in questa stagione sempre da comprimari e mai da effettivi partecipanti. 

Ligue 1