Ligue 1: crollano Monaco e St.Etienne, spera il Tolosa

I monegaschi perdono 6-1 e cedono il secondo posto, les Verts escono sconfitti per 2-0 nello scontro diretto in casa del Nizza. Vittoria di misura ma preziosa per il Tolosa, ad oggi salvo.

Ligue 1: crollano Monaco e St.Etienne, spera il Tolosa
www.tgcom24.mediaset.it

Come se si trattasse di una scultura rinascimentale, magari di michelangiolesca memoria, inizia a prendere forma la classifica di Ligue 1, che nella sua penultima giornata ha fornito risultati sorprendenti ed a tratti inaspettati. Partiamo però dall'unico che non ha suscitato meraviglia, la vittoria esterna cioè di una Paris Saint-Germain intenzionato a frantumare record su record. I parigini schiantano l'Ajaccio in casa sua, segnando quattro reti e trascinati da un Cavani autore di una tripletta. Tonfo davvero sonoro, dunque, per i padroni di casa, ora diciottesimi e a rischio retrocessione. Nell'attesissimo big match di ieri, invece, prestazione sontuosa del Lione, capace di rifilare un tennistico 6-1 al malcapitato Monaco, costretto tra l'altro a giocare in dieci dal 23', quando però già perdeva 2-0. I leoni si confermano dunque quale secondo collettivo di Francia, trascinati da un Lacazette ancora una volta protagonista. Sorprendente vittoria, poi, anche per il Nizza, capace di battere il Saint Etienne e di posizionarsi al quarto posto in classifica, a meno due dalla Champions League. L'OGC non sbaglia praticamente nulla, ma riesce a marcare il proprio tabellino solo nel finale, quando les Verts avevano praticamente già alzato bandiera bianca. Spicca, fra tutti, la stella di Germain.

Brutto stop per il Lille, che pareggia 0-0 in casa contro il Guingamp, fallendo così una buona occasione per piazzarsi al quinto posto. Il LOSC è apparso comunque molto stanco, dopo una rimonta incredibile che lo ha visto tornare in auge dopo un girone di andata condito da poche luci e molte ombre. Inutile tonfo esterno, poi, per il Rennes, uscito con le ossa rotte dalla gara contro il Montpellier. Lo Stade ha infatti ampiamente soddisfatto i propri obiettivi minimi e già da qualche giornata è andato prematuramente in vacanza. Cioò non sminuisce assolutamente, però, la prova dei padroni di casa, concentrati e bravi a segnare capitalizzando al massimo quanto costruito. Nella gara che non dovrebbe dire nulla ma che invece si rivela poi tutt'altro che noiosa. divertente successo esterno del Caen, che supera 1-2 il Nantes grazie ad Rodelin e ad un rigore di Delort. Un bel modo per avviarsi verso il finale di stagione. Netto 3-0, poi, per il Bordeaux, che in attesa di giocarsi la gara in meno domina contro un Lorientpraticamente inoffensivo: Malcom e Biabate, autore di una doppietta, i marcatori.

In zona retrocessione, brutto stop per il Reims, che cede le armi in casa di un Marsiglia spietato e senza scrupoli sportivi. Quarta sconfitta consecutiva, dunque, per gli ospiti, matati da Batshuayi ed ora seriamente a rischio Ligue 2 dopo un girone di ritorno condito da successi e da buoni risultati. Vince di misura il Bastia, squadra mai a rischio retrocessione, contro l'Angers, ugualmente tranquillo da tempo. I morini trionfano con Cahuzac, autore di una prestazione sontuosa. Non si lascia sfuggire l'ottima occasione per scavalcare le dirette concorrenti, infine, il Tolosa, che contro il Troyes soffre ma conquista i tre punti grazie a Trejo, al suo quarto gol stagionale. Il prossimo turno è contro l'Angers, si può sognare.
 

DI SEGUITO I RISULTATI DI GIORNATA:
Bastia-Angers 1-0
Bordeaux-Lorient 3-0
Ajaccio-PSG 0-4
Lilla-Guingamp 0-0
Lione-Monaco 6-1
Marsiglia-Reims 1-0
Montpellier-Rennes 2-0
Nantes-Caen 1-2
Nizza-St.Etienne 2-0
Tolosa-Troyes 1-0
 


Share on Facebook