Ligue 1, Lacazette trascina il Lione alla vittoria contro il Caen

Una doppietta del n.10 francese decide il primo anticipo della seconda giornata di Ligue 1. Due reti arrivate su calcio di rigore, ma il Lione avrebbe potuto rimpinguare il bottino in più occasioni. Il Caen ha avuto le opportunità per il pareggio, ma non si è mai dimostrato sufficientemente concreto.

Ligue 1, Lacazette trascina il Lione alla vittoria contro il Caen
Lione
2 0
Caen
Lione: Lopes; Rafael, Yanga-Mbiwa, Nkoulou, Rybus; Darder (Ferri, min.80), Gonalons, Tolisso; Fekir (Valbuena, min.71), Lacazette, Cornet (Grenier, min.86). A disp: Gorgelin, Gaspar, Mammana, Perrin. All. Genesio
Caen: Vercoutre; Dabo (Genevois, min.57), Yahia, Ben Youssef, Imorou (Bessat, min.53); Karamoh, Delaplace (Malbranque, min.78), Da Silva, Feret, Rodelin; Santini. A disp: Dreyer, Adeoti, Sane, Seube. All. Garande
SCORE: 1-0, min. 31, Lacazette. 2-0, min. 96, Lacazette.
ARBITRO: Benoit Millot (FRA). Admonished Dabo (min. 28), Santini (min. 30), Yanga-Mbiwa (min. 69), Lacazette (min. 87), Gonalons (min. 90), Ben Youssef (min. 90), Malbranque (min. 90)
NOTE: 2a giornata. Stadio "Parc Olympique Lyonnais", Lyon.

Il Lione supera l'ostacolo Caen grazie alla propria stella e centravanti, Lacazette, che nell'occasione si è dimostrato impeccabile nella battuta dei due calci di rigore che hanno deciso la sfida. I padroni di casa avrebbero potuto chiudere il primo tempo con un vantaggio più ampio, se non ci fosse stato Vercoutre ad opporsi alle conclusioni potenti e precise di Tolisso e Fekir. Il Caen esce dagli spogliatoi con la determinazione di cercare il pareggio ed in effetti gli ospiti ci vanno vicini in svariate occasioni, come al 48' con Karamoh (il migliore dei suoi) che coglie la traversa. Malbranque, l'ex di giornata, e Rodelin provano a segnare con conclusioni dalla distanza ma Lopes si fa sempre trovare pronto nella parata. I padroni di casa approfittano degli spazi lasciati in difesa dagli avversari per rendersi pericolosi in contropiede, come in occasione dell'azione di Cornet conclusa con un tiro leggermente impreciso. Valbuena va vicino al 2-0 con un calcio di punizione, ma il raddoppio è solamente rimandato, in quanto nell'ultima azione del match il Lione conquista il secondo penalty della partita, realizzato senza esitazioni da Lacazette. Genesio può ritenersi soddisfatto del risultato, dato che è la seconda vittoria consecutiva dopo quella ottenuta con il Nancy alla prima giornata, ma in vista della sfida col Dijon dovrà lavorare sul cinismo dei suoi. Per il Caen invece è un brusco stop dopo il successo conquistato con il Lorient (3-2). L'occasione per riscattarsi si presenterà alla prossima giornata quando gli uomini di Garande ospiteranno il Bastia

Le due squadre partono molto contratte ed infatti la prima occasione capita al 14' con Tolisso, che svetta su un calcio d'angolo battuto da Fekir, ma Vercoutre non ha problemi nel bloccare la palla. Al 17' padroni di casa molto più pericolosi con un'azione avvolgente che porta ancora al tiro Tolisso, ma la conclusione del centrocampista francese viene ottimamente respinta dall'estremo difensore avversario. Al 20' Lione vicino al vantaggio con Rafael che fa la sponda su azione d'angolo, Lacazette giunge sul secondo palo ma la sua incornata finisce incredibilmente sul fondo. Al 29' Tolisso raccoglie un pallone arrivato al limite dell'area di rigore e calcia di prima intenzione, Vercoutre si tuffa e respinge la sfera in coner. Sul calcio d'angolo successivo ancora il centrocampista del Lione colpisce di testa, la palla sbatte sul braccio largo di Santini e l'arbitro non può far altro che fischiare il rigore. Dagli 11 metri va Lacazette che non sbaglia per l'1-0 Lione. I padroni di casa sfruttano il buon momento per cercare il raddoppio: Cornet serve Fekir ai 16 metri che tira di prima intenzione, Vercoutre si allunga e para. L'ultima emozione del primo tempo vede Lacazette eseguire una bellissima semirovesciata su azione d'angolo, ma la palla sfila oltre la traversa. I primi 45 minuti si chiudono quindi con il risicato vantaggio in favore dei padroni di casa che avrebbero meritato un  risultato più ampio.

Il Caen ricomincia con un altro piglio, infatti Karamoh salta Rybus sulla fascia destra ed una volta entrato in area spara un tiro che s'infrange contro la traversa. Lione che si riaffaccia in avanti al 66' con Darder che tira da fuori area costringendo Vercoutre alla deviazione in calcio d'angolo. I padroni di casa insistono con Cornet che si accentra dalla sinistra e lascia partire una conclusione, che deviata, termina di poco oltre il palo sinistro della porta avversaria. Il Caen si rende pericoloso con Yahia che svetta più in alto di tutti su un calcio di punizione, ma la mira del suo colpo di testa è leggermente imprecisa, infatti il pallone termina sul fondo. All'82' il Lione usufruisce di una palla inattiva ai 16 metri: alla battuta va Valbuena, la sfera supera la barriera e sfila di poco oltre il palo sinistro della porta avversaria. Dall'altra parte Rodelin si rende pericoloso con un calcio di punizione tirato in maniera potente, ma senza la dovuta precisione, infatti la palla sfila a lato. Al 90' si rende protagonista l'ex della sfida, Malbranque, il quale servito al limite dell'area, lascia partire un destro respinto ottimamente in corner da Lopes. Nel recupero Karamoh va via sulla fascia destra e crossa in mezzo dove trova Santini che si coordina, ma la palla termina di poco oltre la traversa. Nell'ultimo minuto di partita arriva il gol che chiude la sfida: Ben Youssef atterra in area di rigore Ferri; l'arbitro indica il dischetto; alla battuta si ripresenta Lacazette che realizza la doppietta siglando il rigore con un tiro di sola potenza. 

Ligue 1