Ligue 1 - Il Nizza passeggia contro il Lione, 2-0 e primo posto rafforzato

Liscio 2-0 per il Nizza, che supera con facilità il Lione e si tiene la vetta della classifica. Decisive le reti di Baysse e Seri, tanto quanto il rosso diretto per Fekir nel primo tempo. Balotelli fallisce un calcio di rigore nella ripresa.

Ligue 1 - Il Nizza passeggia contro il Lione, 2-0 e primo posto rafforzato
Nizza
2 0
Lione
Nizza: Cardinale; Baysse, Dante, Sarr; Ricardo, Walter, Seri (Koziello.83), Henrique, Cyprien, Belhanda (Eysseric, min.89); Balotelli (Plea, min.87)
Lione: Lopes; Yanga-Mbiwa (Ghezzal, min.45), Mammana, Morel; Gaspar (Rafael, min.83), Darder, Gonalons, Ferri (Lacazatte, min.64), Rybus, Tolisso; Fekir
SCORE: 1-0, min.5, Baysse. 2-0, min.76, Seri.
ARBITRO: Ruddy Buquet (Aimens). Ammoniti: Morel (min.21), Henrique (min.25), Darder (min.43), Dante (min.72), Gaspar (min.80), Balotelli, (min.85) Espulsi: Fekir (min.28)
NOTE: Gara valida per la nona giornata di campionato della Ligue One 2016/2017, stadio Allianz Riviera, Nizza

La partita dell'Allianz Riviera vede i padroni di casa del Nizza uscire vittoriosi e senza troppo pensieri. La sblocca subito il capitano Baysse al quinto minuto, poi Fekir si fa espellere al 28'. Il Lione non riesce a reagire e il Nizza la chiude definitivamente con Seri. A dieci minuti dalla fine ci sarebbe anche tempo per il sesto gol di Balotelli, ma SuperMario si fa ipnotizzare da Lopes e sbaglia il calcio di rigore che lui stesso si era guadagnato. Primo posto rafforzato e confermato da parte del Nizza, che visto il favorevole 3-1 del Tolosa sul Monaco, si mette a 4 punti proprio sui monegaschi, anche se il Psg dovesse vincere, la distanza resterebbe sempre la stessa, visto che Emery e i suoi sono a 16 punti in classifica.

La sblocca al quinto minuto il Nizza alla prima occasione utile della partita, cross in mezzo su punizione che trova la torre perfetta di Sarr per il capitano Baysse che calcia di prima intenzione col mancino e trafigge Lopes. Sempre il Nizza al dodicesimo sfiora il raddoppio con il secondo tiro in porta, ottima palla di Henrique nel mezzo, Seri la stoppa e si gira benissimo sul mancino sfiorando il palo. Nel giro di due minuti, dal ventesimo al ventiduesimo, Balotelli batte due punizioni da distanza interessante, colpendo però entrambe le volte la barriera. In occasione della seconda punizione, giallo ai danni di Morel per fallo su Dante. Al ventottesimo episodio chiave per la partita: rosso diretto per Fekir. Il numero 18 del Lione scalcia immotivatamente Baysse a palla lontana e completamente fuori dalla sua portata. L'arbitro Buquet non ha dubbi ed estare il cartellino rosso, gesto sconsiderato di Fekir che lascia il Lione sotto di un gol e di uomo e senza riferimento offensivo.

L'OL, già non molto propositivo prima dell'espulsione, scompare completamente dai radar ed è ancora Balotelli a provarci una terza volta su punizione al trentacinquesimo minuto, ma ancora una volta non riesce a superare l'ostacolo della barriera. Quarantadue sul cronometro e il Nizza si fa rivedere in avanti con un potente mancino di Henrique di poco alto sulla traversa. Il sinistro del brasiliano è l'ultima azione degna di nota del primo tempo che dopo un minuto di recupero, si chiude sull'1-0 per i padroni di casa.

Alla ripresa del secondo tempo, mossa audace da parte di Genesio che toglie un difensore per mettere un attaccante nonostante l'inferiorità numerica, fuori Yanga-Mbiwa e dentro Ghezzal, con Rybus e Gaspar che si abbassano sulla linea dei difensori, Lione quindi schierato con un 4-4-1 aperto a più varianti. Il nuovo assetto dà subito i suoi frutti al cinquantesimo, quando Darder lancia bene in area Tolisso, il quale incrocia col sinistro, ma senza dare potenza, Cardinale blocca senza problemi. Al cinquantottesimo minuto Ghezzal prova l'iniziativa personale, ne salta due e scarica il mancino addosso a Cardinale che non trattiene e regala calcio d'angolo al Lione, la squadra di Genesio ci prova a riprendere una partita in salita praticamente dall'inizio. Sul ribaltamento di fronte il Nizza ha una buona occasione per il raddoppio, ma Walter spara troppo alto col mancino.

Sessantré sul cronometro e ancora una volta è Dalbert Henrique ad andare col mancino ad impegnare seriamente Lopes. Genesio decide di giocarsi il tutto per tutto, buttando nella mischia anche Lacazatte al posto di Ferri. Conclusione potente di Cyprien col destro allo scoccare dei 68', riesce a respingere Lopes aiutato dal palo. Poi Balotelli tre minuti dopo impegna ancora il portiere portoghese con un buon destro a giro. La chiude il Nizza al 76': altra grande discesa di Dalbert Henrique sulla fascia, palla in mezzo per Belhanda che da fermo fa partire un gran destro a giro che si stampa sul palo, sulla ribattuta Seri è quello più svelto ad arrivare sul pallone e con una conclusione sporca la mette dentro per il 2-0.

All'ottantesimo il Nizza la può archiviare definitivamente: palla di Belhanda per Balotelli, che con un ottimo stop a seguire mette in difficoltà la difesa del Lione, Gaspar lo stende ed è calcio di rigore. Sull'esecuzione del rigore Lopes è bravissimo a restare in piedi fino all'ultimo secondo e a non abboccare alla rincorsa di Balotelli, che al momento di calciare lo fa con poca decisione, fallendo il colpo del 3-0 e il suo sesto gol in Ligue 1. Al novantunesimo ci prova Lacazette con una buona iniziativa personale, il piatto destro è preciso, ma troppo poco potente per poter impensierire Cardinale. Si chiude dopo cinque minuti una partita tutto sommata facile per il Nizza, che si conferma al primo posto sfruttando cinicamente le poche occasioni avute, mai veramente pericoloso il Lione, penalizzato dall'espulsione di Fekir nel primo tempo.

Ligue 1