Premier, 26a Giornata, pari Arsenal-United, sorridono Reds e Spurs

Il Mercoledì della Premier stroncato dal maltempo: rinviate le partite di Manchester City ed Everton; pareggio nel big match tra Arsenal e Manchester United mentre il Liverpool torna a sperare con una vittoria sofferta. Tottenham a valanga alla ricerca dell'Europa che conta.

Premier, 26a Giornata, pari Arsenal-United, sorridono Reds e Spurs
Premier, 26a Giornata, pari Arsenal-United, sorridono Reds e Spurs

ARSENAL - MANCHESTER UNITED 0-0

Pareggio a reti bianche nel big match della giornata che andava in scena all'Emirates Stadium. Partono forte i Gunners con delle occasioni per Wilshere e Giroud mentre lo United si limita a dei contropiedi poco produttivi. Nella ripresa la grande occasione per la squadra di Wenger è su un colpo di testa di Mertesacker che Valencia, ben appostato sulla linea, respinge. Nel finale la partita si accende: Giroud manca ancora l'appuntamento con il gol a pochi passi da De Gea, mentre una grande parata di Szczesny evita il gol dell'ex Van Persie. Solo Arsenal nel finale ma De Gea è bravo in 2 occasioni a negare la gioia del gol a Cazorla. Finisce così senza vincitori ne vinti con un pareggio che serve a poco ad entrambe: l'Arsenal non approfitta del passo falso del Chelsea e rimane in seconda posizione (potenzialmente terza), lo United dopo la Champions League vede sempre più svanire la possibilità di giocare anche in Europa League nella prossima stagione.

NEWCASTLE UNITED - TOTTENHAM HOTSPUR 0-4

Travolgente vittoria per la truppa londinese di Tim Sherwood che non è affatto rassegnata a mollare la lotta per la Champions League e perchè no poter sognare ancora il titolo. Del resto con un Adebayor in più rispetto ai tempi di Villas-Boas le cose sono cambiate decisamente in fase realizzativa dove gli speroni sono ora molto più concreti rispetto ai tempi del manager portoghese. Proprio Adebayor con una doppietta spiana la strada per il successo nel sempre difficile campo del Saint James Park. Gli altri gol portano la firma di Paulinho e quella del belga Chadli che chiude i conti con un gol di pregevole fattura. Spurs a -3 dal quarto posto e solamente a -7 dalla vetta.

FULHAM - LIVERPOOL 2-3

L'impegno sulla carta più facile spettava ai Reds di Brendan Rodgers che però hanno dovuto sudare le proverbiali 7 camicie per poter uscire dal Craven Cottage con i 3 punti in tasca. Partono forte gli uomini di Meulensteen che trovano subito il gol del vantaggio grazie ad uno sciagurato intervento di Kolo Toure che incredibilmente infila la sua porta. Secondo errore in poche settimane per il difensore ivoriano che sta vivendo un periodo d'appannamento. A rimediare l'errore ci pensa però il capitano Steven Gerrard: un suo lancio da metà campo mette Sturridge da solo davanti a Stekelenburg: chirurgico il tiro dell'attaccante ex City e Chelsea e gol del pareggio proprio allo scadere del primo tempo. Ma gli applausi sono tutti per l'assist di Gerrard da vedere e rivedere. Nella ripresa il Liverpool prova a sfondare ma Suarez trova solamente il palo; sul ribaltamento di fronte arriva invece il gol dei padroni di casa firmato da Kieran Richardson. Ma i Reds non mollano e Coutinho trova il gol del pareggio con un preciso tiro da fuori area a 20' dal termine. Al 90' Sturridge viene abbattuto in area da un ingenuo Riether: dal dischetto Gerrard non sbaglia e riporta il Liverpool nella lotta per il titolo. Per il Fulham la salvezza è sempre più lontana anche perchè nella gestione Meulensteen la media di gol presi a partita è quasi di 3. Impossibile salvarsi così per i londinesi.

STOKE CITY - SWANSEA CITY 1-1

Nell'incredibile lotta salvezza che coinvolge metà delle squadre della Premier League va annotato il pareggio per 1-1 di stasera al Britannia Stadium tra lo Stoke City e lo Swansea City. Avanti i padroni di casa con il gol di Peter Crouch che è il primo ad accorrere sul pallone calciato da Odemwingie e respinto dal legno difeso da Vorm. Nella ripresa però è Chico a trovare l'inzuccata che vale il punto per gli ospiti su preciso cross di Pablo Hernandez. Occasionissima nel finale per Bony ma il pallone viene respinto sulla linea ed il Goal Decision System decreta come la sfera non abbia superato interamente la linea di porta.

MANCHESTER CITY - SUNDERLAND e EVERTON - CRYSTAL PALACE

Il maltempo che sta mettendo in ginocchio gran parte dell'Inghilterra colpisce anche la Premier League e così arrivano 2 rinvii a data da destinarsi. Situazione tremenda in queste ore sia a Manchester che a Liverpool, impossibile giocare a calcio davanti ad un pubblico chiamato dalle autorità a non uscire da casa per il troppo pericolo. Oltre alla pioggia ci si è messo anche il vento con raffiche che raggiungono in queste ore fino ai 45km/h. Il City sorride da una parte visto il pessimo momento di forma ma rimanda l'appuntamento con il primato che avrebbe ottenuto in caso di successo; l'Everton accoglie il posticipo negativamente sapendo di dover giocare per vincere dati i risultati di Liverpool e Tottenham Hotspur. Per Sunderland e Crystal Palace 2 sfide da giocare in futuro ancora più con il coltello tra i denti per poter ottenere la sospirata salvezza che sino a pochi mesi fa pareva a loro preclusa.


Share on Facebook