L'Arsenal suda freddo ma vola in finale di FA Cup

Il Wigan, vincitore lo scorso anno e asso vinci tutto del torneo, mette alle strette anche i Gunners, favoritissimi. Dopo due tempi regolamentari fini 1-1 (Jordi Gomez e Mertesacker) i supplementari non portano nulla. Dal dischetto trionfano i londinesi che hanno adesso l'opportunità di conquistare il primo trofeo dal lontano 2005

L'Arsenal suda freddo ma vola in finale di FA Cup
Arsenal
1 1
Wigan
Arsenal: Fabianski, Sagna, Mertesacker,Vermaelen, Monreal(Gibbs, min.58); Arteta, Ramsey(Kallstrom, min 117); Chamberlain, Cazorla, Podolski(Giroud, min.68); Sanogo
Wigan: Carson, Perch, Boyce, Ramis(Caldwell, min.84), Crainey; Beausejour,McArthur,McEachran(Collison, min.64),McManaman(Powell, min.65),Gomez; Fortune
SCORE: 1-0, min. 62, Jordi Gomez 1-1, min. 82, Mertesacker
ARBITRO: Tom Oliver (ENG) Ammoniti: McArthur,Beausejour,
NOTE: Semifinale di FA Cup tra Arsenal e Wigan. Si gioca a Wembley di fronte a 65.000 spettatori.

Una gara davvero emozionante quella andata in scena a Wembley tra Arsenal e Wigan. La squadra di Wenger dimostra ancora una volta di soffrire terribilmente la pressione di queste partite e gioca una gara senza grandi spunti di fantasia. I Gunners vanno sotto nel secondo tempo, con un calcio di rigore causato da un intervento folle di Mertesacker. A quel punto, però, i Gunners buttano il cuore oltre l'ostacolo e riescono a trovare il pareggio al minuto 83', ad opera dello stesso Mertesacker. Nei supplementari le due squadre giocano allo sfinimento, l'Arsenal va un paio di volte vicino al gol ma il Wigan si salva stoicamente. Ai rigori, però, la maggiore qualità dei Gunners si fa sentire. Il Wigan sbaglia i primi due calci di rigore e Cazorla trova la rete decisiva che porta l'Arsenal in finale.

PRIMO TEMPO- L'Arsenal riesce subito a creare una buona occasione dopo 5' con Sanogo ma il colpo di testa del francese viene ben respinto da Carson, che salva il Wigan. I Gunners, però, fanno fatica a trovare fluidità attraverso il loro possesso palla, un pò troppo lento. Il Wigan cerca di essere aggressivo e di lasciare pochi spazi alla manovra della squadra di Wenger, costringendola spesso a tornare indietro. Podolski e Chamberlain, gli esterni dell'Arsenal, fanno fatica a saltare l'uomo e a creare la superiorità numerica necessaria per sfondare. Al 24° Sanogo non controlla adeguatamente un bel pallone servitogli da Cazorla, che lo avrebbe messo davanti alla porta. Pochi secondi dopo è Sagna a rendersi pericoloso da una situazione di calcio d'angolo ma la sua conclusione taglia tutta l'area di rigore senza trovare la porta.
Alla mezz'ora, per la prima volta, si fa vedere il Wigan con McManaman, che salta Monreal e mette un buon pallone in mezzo ma Mertesacker si salva e manda il pallone lontano. La squadra dei sobborghi di Manchester trova un pò di coraggio e inizia a farsi vedere dalle parti di Fabianski con un pò più di insistenza, mentre la squadra di Wenger continua a non trovare grande lucidità ed è costretta ad un giro palla piuttosto sterile e prevedibile. Al 41° è ancora Sanogo ad avere una buona occasione ma l'attaccante francese ha un controllo infelice e non riesce a battere Carson in uscita. Le due squadre vanno negli spogliatoi sullo 0-0, il Wigan, finora, è riuscito ad imbrigliare la manovra dei Gunners.

SECONDO TEMPO- La ripresa comincia con lo stesso ritmo del primo tempo, l'Arsenal cerca di fare la partita ma il suo possesso palla è troppo lento e prevedibile, mentre il Wigan è più aggressivo e si difende con grande ordine. Nei primi 10 minuti del secondo tempo non c'è neanche un'occasione degna di nota, la partita sembra totalmente bloccata, con il Wigan che blocca alla perfeziona la manovra dei Gunners. Al 58°, però, cambia tutto. McManaman si infila dentro l'area di rigore dell'Arsenal e Mertesacker lo stende con un tackle senza senso, il Wigan ottiene il calcio di rigore. Il penalty viene calciato solo quattro minuti dopo l'assegnazione perchè nel frattempo Monreal si è infortunato e Wenger è costretto a cambiarlo, buttando dentro Gibbs. Al 62°, finalmente, Jordi Gomez tira il calcio di rigore e batte Fabianski, 1-0 per il Wigan e l'Arsenal sembra vivere di nuovo un incubo. Wenger, a questo punto, deve cambiare qualcosa e inserisce Giroud al posto dello spento Podolski. Cambio anche nel Wigan con l'ingresso del giovane Powell al posto di McManaman. I Gunners provano a spingere, Chamberlain si rende pericoloso dalla distanza ma Carson respinge bene. Negli ultimi 10 minuti c'è un vero e proprio assedio dell'Arsenal. Prima Sagna colpisce un palo da situazione di calcio d'angolo e un minuto dopo Cairney salva sulla linea un colpo di testa a botta sicura di Gibbs. Il gol dell'Arsenal è nell'aria e arriva puntualmente al minuto 83, con Mertesacker che spinge di testa in porta un tiro-cross di Kieran Gibbs. L'Arsenal raggiunge il tanto cercato pareggio e la sfida si trascina stancamente fino ai tempi supplementari. Non bastano 90 minuti, si continua con i supplementari.

PRIMO TEMPO SUPPLEMENTARE: Nel primo supplementare è l'Arsenal a creare le occasioni migliori, prima con Ramsey e poi con Sanogo ma la difesa del Wigan riesce sempre a salvarsi, anche se con un po' d'affanno. Sanogo, in particolar modo, si sbatte davvero tanto ma sembra sempre poco lucido sottoporta e non in grado di agire razionalmente. Il Wigan, invece, si limita a difendersi e a calciare lontano il pallone.

SECONDO TEMPO SUPPLEMENTARE: Le due squadre sono distrutte dalla fatica ma l'Arsenal ci prova ancora, Chamberlain colpisce una clamorosa traversa al 20° dell'extra-time, nonostante la stanchezza che lo sfianca. Due minuti dopo è il Wigan a rendersi pericoloso con il colpo di testa di Collison che finisce a lato di poco. Wenger toglie Ramsey, che era alla prima vera partita dopo 4 mesi di stop, ed inserisce Kallstrom. Lo svedese ha una buona opportunità allo scadere ma il suo tiro viene stoppato dalla difesa del Wigan. Finisce anche il secondo supplementare, si va ai calci di rigore!

RIGORI: Caldwell sbaglia subito il primo rigore per il Wigan, Fabianski intuisce e para. Arteta non sbaglia per i Gunners e spiazza Carson. Il Wigan sbaglia anche il secondo rigore, Collison si fa ipnotizzare da Fabianski. Kallstrom non sbaglia per l'Arsenal. Beausejour spiazza nettamente Fabianski, Wigan ancora in vita. Giroud non lascia scampo a Carson, Arsenal ancora con il doppio vantaggio. McArthur spiazza Fabianski ma successivamente Cazorla segna il matchpoint, l'Arsenal vola in finale di FA CUP dove troverà la vincente della seconda semifinale, in programma domani, Hull City - Sheffield United.

Premier League