Liverpool e Chelsea vincenti, il titolo si decide ad Anfield

Liverpool e Chelsea vincenti, il titolo si decide ad Anfield
Liverpool e Chelsea vincenti, il titolo si decide ad Anfield

Fino all'ultimo secondo, fino all'ultimo respiro. Già di per se gli Inglesi nel Football non "muoiono" mai, ma se vogliamo parlare di Liverpool e Chelsea, l'argomento potrebbe essere ben più vasto. Anche se dalle parti di Manchester (City) sembrano non esser da meno. Vittorie complicate, che sembrano delineare leggermente il finale di campionato in terra anglosassone: Il Liverpool rimane a +2 sui Blues, e tra due settimane c'è lo scontro diretto ad Anfield,e si porta a +7 dal City, con gli uomini di Pellegrini che devono recuperare due match. La vittoria finale sembrava irraggiungibile per i Citizens dopo la sconfitta di oggi, e invece tutto è ancora possibile. In effetti la matematica non condanna per niente Aguero e compagni e con lo scontro diretto tutto potrebbe riaprirsi. La Premier League 203/2014 non è indicata ai tifosi deboli di cuore. Intanto in Fa Cup, l'Hull City "sbrana" lo Sheffield e vola in finale: l'Arsenal ha  l'opportunità di tornare a trionfare dopo ben dieci anni di astinenza: Wenger farebbe bene a non farsi scappare l'opportunità, visti gli animi dalle parti di Londra Nord

LIVERPOOL - MANCHESTER CITY 3-2

Emozioni a non finire ad Anfield nel giorno della commemorazione della strage di Hillsborough: le celebrazioni pre - partita sono davvero toccanti, e tutti quanti si stringono in un abbraccio collettivo per commemorare le 96 vittimi di quel maledetto Sabato. I padroni di casa fanno di tutto per ricordare al meglio quei tifosi scomparsi e partono a mille: nei primi minuti i ritmi sono elevatissimi e il City soffre. Passano solamente 6' e Sterling fa esplodere la Kop: Suarez trova l'attaccante con un passaggio al millimetro e il giovane classe 94' accetta volentieri l'invito. Freddezza da bomber di razza, e pallone depositato sul fondo della rete. Il Manchester sembra essere già alle corde e i guai per Pellegrini sembrano non finire più: al 18' Tourè abbandona il campo a causa di un risentimento muscolare. Il ritmo di gioco imposto dai padroni di casa è infernale: Gerrard sfiora il goal di testa, trovando un super Hart sulla sua strada. Sul calcio d'angolo Skertl viene lasciato libero e il difensore inglese non se lo fa ripetere  due volte: 2-0 e Anfield in delirio. Gli ospiti provano a reagire ma la difesa respinge ogni assalto. Nel finale di primo tempo Silva va vicinissimo al goal: la difesa Reds chiude senza problemi. Nella ripresa Pellegrini prova il tutto per tutto facendo entrare Milner: il match prende una piega inaspettata con l'ingresso in campo del numero 7. Silva si scatena e trova il 2-1 al 57' grazie ad una deviazione sotto porta e 5' più tardi Johnson beffa Mignolet deviando il pallone nella propria porta. Inerzia del match invertita e City che prova a segnare la rete del ko. Il risultato rimane in bilico nonostante gli ampi spazi creati negli ultimi minuti ma all'78' ci pensa Coutinho a regalare sorrisi ai supporters Reds: Kompany sbaglia un rinvio e l'ex inter ne approfitta calciando di prima intenzione. Grandissima conclusione e palla all'angolino basso: 3-2 e Liverpool di nuovo avanti. Il City ci prova nel finale: ad Anfield però non si passa. Decima vittoria cconsecutiva e Manchester sempre più lontano.

SWANSEA -  CHELSEA 0-1

Grande atmosfera anche al Liberty Stadium: anche qui si commemorano le vittime con il minuto di silenzio di rito. Inizia subito forte il Chelsea, ripartendo come meglio sa fare. Al 15' avviene l'episodio chiave che cambia il match: Chico viene espulso per doppia ammonizione e Swansea subito in dieci uomini. Mou ne approfitta e spinge i suoi in attacco, ma le azioni offensive dei Blues non incidono. Ci provano ripetutamente Shurrle e Demba Bagli ma attaccanti londinesi sembrano avere problemi di mira. I gallesi ci provano in contropiede senza riuscire ad incidere: in campo regna l'equilibrio fino al 45'. Nella ripresa lo Special One inserisce Eto'o al posto di Shurrle: il Chelsea attacca e i "Cigni" provano le solite ripartenze, senza ottenere risultati soddisfacenti. Al 68' i Blues trovano il vantaggio grazie all'uomo della settimana: ci pensa Demba Ba a superare in velocità Rangel e battere Vorm sfortunato e poco preciso nell'intervento. Il gol sembra aver spezzato le gambe agli avversari, ma il Liberty Stadium con i suoi cori incessanti rivitalizza i padroni di casa. Nonostante l'uomo in meno Bony e comooagni ci provano fino al 90': gli assalti però non portano a nulla e regalano i tre punti al Chelsea. Classifica di nuovo corta e sfida rimandata al big match.

HULL CITY - SHEFFIELD UNITED 5-3

Pioggia di goal nell'altra semifinale di Fa Cup: nel primo tempo la favola Sheffield sembra poter diventare realtà. I biancorossi vanno in vantaggio grazie a Baxter , ma Sagbo rovina tutto e fissa il punteggio sull' 1-1. Allo scadere del primo tempo Scougall segna la rete del momentaneo 1-2. Nella ripresa cambia tuttoe l'Hull in 5' trova il 3-2: Fryatt e Huddelstone ribaltano il risultato e Quinn fissa il punteggio sul 4-2. Allo scadere arrivano altre due reti: prima Murphy regala ancora una speranza allo Sheffield e poi Meyler chiude i conti in pieno recupero. L'Arsenal è avvisata: le tigri il 17 Maggio non vogliono far di certo la figura dei gattini


Share on Facebook