Arsenal ok: sconfitto l'Hull City 3-0

I Londinesi vincono in scioltezza contro le "Tigri": Ramsey e Podolski regalano i tre punti a Wenger. Everton a -4, in attesa del big match contro il Manchester United

Arsenal ok: sconfitto l'Hull City 3-0
Hull City
0 3
Manchester United
Hull City: Harper, Rosenior, Elmohamady, Davies, Chester, Huddlestone, Livermore, Meyler, Boyd (Koren dall' 83), Jelavic (Quinn dal 69'), Long (Fryatt dal 46') All: Bruce
Manchester United: Szczesny, Sagna, Mertesacker, Koscielny, Monreal, Arteta, Ramsey, Cazorla, Ozil (Flamini dal 60'), Podolski (Sanogo dall'84'), Giroud (Chamberlain dal 74') All: Wenger
SCORE: 0-1 min. 31' Ramsey, 0-2 min. 45' Podolski, 0-3 min. 54' Podolski
ARBITRO: Moss (ING) Ammoniti: Meyler (HUL), Mertesacker (ARS)
NOTE: Premier League, 35a giornata, Kc Stadium,  Kingston upon Hull

Vincere per poter continuare a sperare. Per poter conquistare un posto nella prossima Champions League. 3-0 e una prestazione impeccabile da parte dell'Arsenal, che affossa i padroni di casa con un risultato netto, che lascia spazio a poche interpretazioni. Prestazione in chiaroscuro per l'Hull: bel calcio giocato nella prima mezz'ora, poche occasioni e tanti errori nel resto del match. Non di certo un segnale positivo in chiave salvezza. 

Primo Tempo

Partono forte i padroni di casa che scaldano i guanti al potiere polacco dell'Arsenal già nei primi minuti: Jelavic trova lo specchio della porta ma Szcesny devia in calcio d'angolo. Si vedono anche i Gunners dalle parti di Harper, senza però creare occasioni degne di nota. Al 23' ci prova di nuovo l'Hull City con Long: la conclusione del numero 21 sfiora la traversa. Alla mezz'ora passano gli ospiti: classica azione di prima dei londinesi che spezzano i blocchi avversari e mandano Ramsey in porta; il gallese ringrazia Cazorla e conclude a rete, superando Harper.

La partita si vivacizza e Hull che sfiora il pareggio colpendo un palo dalla distanza con Livermore. I ragazzi di Bruce ci provano anche nel finale con Long che si divora due occasioni nel giro di pochi minuti. Ma nel calcio si sa: goal mangiato, goal subito. In contropiede Giroud trova Ramsey; il gallese di petto aggiusta per Podoslki che di prima intenzione fulmina Harper. Durante il recupero, Gunners ancora letali nelle ripartenze: Giroud prova la girata, palla alta sopra la la traversa. Si concludono così i primi 45', tra i fischi del Kc Stadium rivolti a Moss e ad alcune decisioni non condivise.

Secondo Tempo

Nella seconda frazione l'Hull prova a fare il match ma al 54' arriva la seconda doppietta consecutiva di Podolski: Ramsey di prima si fa respingere il tiro da Harper; palla sui piedi del tedesco che con estrema freddezza segna la terza rete di giornata. Il punteggio sembra non scoraggiare i nero-arancio che ci provano in un paio di occasioni con Jelavic, senza però essere fortunati.

Al 64' brivido per i tifosi di casa: Harper si addormenta e perde palla; Giroud conclude in porta sulla sua strada trova la traversa.  I Gunners continuano ad essere padroni del campo, creando gioco ed occasioni da goal. Al 78' si rivede l'Hull in avanti: Huddelstone prova la conclusione dalla distanza, pallone deviato in corner dal numero uno polacco. Dopo l'occasione del centrocampista numero 8, il match scorre fino al triplice fischio finale senza ulteriori emozioni. 

I Gunners non tradiscono le aspettative e consolidano il quarto posto: tra i tanti difetti, i londinesi sembrano non fallire mai la qualificazione nell'Europa che conta. Ma attenzione: 270' sono tanti, soprattutto in questa infinita stagione.

I Gol: 

Premier League