Live Crystal Palace - Chelsea, Premier League in diretta

Live Crystal Palace - Chelsea, Premier League in diretta
Crystal Palace
1 2
Chelsea
Crystal Palace: Speroni, Kelly, Hangeland, Delaney, Ward, Puncheon (Zaha, min. 68), Jedinak, McArthur (Guedioura, min. 68), Ledley (Mariappa, min. 58), Bolasie, Campbell Allenatore: Neil Warnock
Chelsea: Courtois, Ivanović, Cahill, Terry, Azpilicueta, Matić, Fàbregas, Oscar, Willian (F.Luís, min. 42), Hazard (Salah, min. 86), Rémy (Drogba, min. 90) Allenatore: José Mourinho
SCORE: 0-1, min. 6, Oscar; 0-2, min. 54, Fàbregas, 12, min. 89, Campbell
ARBITRO: Craig Pawson (ENG) Ammoniti: Delaney (min. 30), Delaney (min. 43) Espulsi: Azpilicueta (min. 41), Delaney (min. 43)
NOTE: Premier League, ottava giornata, Crystal Palace-Chelsea, al Selhurst Park di Londra, dalle 16:00 italiane.

17:58 - Gara meno combattuta di quanto dice il punteggio per gli uomini di Mourinho, che rischiano diverse volte nel primo tempo di incassare gol ma vengono perdonati da un impreciso Campbell (che non potrà sbagliare il tap-in semplice alla fine della gara). Gli Eagles partono bene ma si spengono con l'andare dei minuti, e si dimostrano quantomeno poco lucidi considerando la gestione della superiorità numerica. Sugli scudi sicuramente Oscar e Fàbregas, non solo per i gol ma per l'apporto generale dato ai Blues, sia in fase offensiva che in fase difensiva. Stecca e non di poco Rémy, ancora da rivedere. Anche per questo live è tutto da VAVEL Italia, un saluto ed un ringraziamento da parte di Rubens Mari.

17:52 - E finisce qui, il Chelsea espugna il Selhurst Park vincendo di misura 1-2, alle reti iniziali di Oscar e Fàbregas ha replicato Campbell nel finale

90' - Dentro Drogba per Rémy, rinviato il debutto di Solanke

89' - ZAHA PER CAMPBELL!!! 1-2 CON UN FACILE TAP-IN!! TUTTO RIAPERTO!!

86' - Secondo cambio per Mourinho che toglie un intermittente Hazard per mettere dentro Salah

83' - Brivido per il Chelsea che ha rischiato di far rientrare il partita il Crystal Palace: Hazard regala palla a Zaha che appoggia per Bolasie, lucidissimo e pulitissimo Cahill in scivolata che sventa il pericolo

72' - Fiammata di Hazard, che punta Kelly dalla sinistra, si sposta il pallone sul destro e fa esplodere il tiro a giro; la conclusione esce di poco alla destra di Speroni

68' - Ultimi cambi per Warnock, out McArthur per infortunio e Puncheon, al loro posto Guedioura, che era pronto a bordo campo da 5', e Zaha

61' - Assist delizioso di Oscar che taglia il campo per Hazard, fondamentale Kelly che devia in angolo prima del colpo del belga che avrebbe depositato in rete

58' - Primo cambio per i padroni di casa, dentro Mariappa per Ledley

54' - CESC FABREGASSSSSSSSSSS!!! RADDOPPIO DEL CHELSEA DOPO UN TRIANGOLO CON OSCAR!!!

50' - Il primo sussulto del secondo tempo arriva da Fàbregas, il suo tiro però finisce di molto lontano dallo specchio

16:47 - E finisce qui un intenso primo tempo, ricco di occasioni da gol e di episodi importanti. La squadra di Mourinho sfrutta un colpo di biliardo di Oscar per portarsi in vantaggio, gli uomini di Warnock sfiorano più volte il gol con Campbell che per un motivo o per un altro non trova mai la rete. Giuste entrambe le decisioni prese da Pawson, Azpilicueta prima e Delaney poi han messo in difficoltà le rispettive squadre per dei falli inutili ed evitabili, specie considerando le azioni innoque dove sono state fatte.

44' - Matić sfrutta una sponda di JT e stacca di testa, il pallone esce di un niente alla sinistra di Speroni

43' - Altro rosso!!! Delaney riceve il secondo giallo per un fallo inutile su Rémy, Pawson estrae per la prima volta in vita sua un cartellino rosso (anche due)

42' - Mourinho corre ai ripari ed inserisce Filipe Luís per Willian, passando ad un 4-3-1-1 

41' - Espulso Azpilicueta!!!! Incredibile, Chelsea in 10 per un'entrata scellerata ed inutile del terzino spagnolo

39' - La nuova propensione di Oscar per la fase difensiva lo espone ad un rischio sicuramente più elevato per quanto concerne falli e cartellini, il brasiliano infatti è stato appena graziato da Pawson per un'entrata in ritardo su Hangeland

31' - Altro tiro senza senso di Matić, questa volta la conclusione finisce decisamente alta sopra la traversa

30' - Prima ammonizione del match, Delaney (già graziato in precedenza) stende Rémy e viene giustamente sanzionato da Pawson

29' - Un inizio di gara tutt'altro che esaltante per Rémy, da rivedere i suoi movimenti in fase di non possesso e in fase di costruzione

26' - Ritmo più blando in questi ultimi minuti, le due compagini han speso tanto nel primo tratto di gara

20' - Chelsea vicinissimo al raddoppio, il colpo di testa di Terry viene fermato sulla linea da McArthur

19' - Willian prova il destro a giro, la conclusione del brasiliano finisce alta di poco

15' - Ancora Campbell davanti a Courtois, ancora una volta non trova il gol, la sua conclusione si perde a lato di pochissimo

11' - Campbell sfiora ancora una volta il gol, Cahill di testa lo serve involontariamente ma l'attaccante manda alto davanti a Courtois

6'  - OSCAR!!! PUNIZIONE SPETTACOLARE DEL BRASILIANO CHE FULMINA SPERONI PORTA AVANTI IL CHELSEA!!

2' - Due brividi incredibili per il Chelsea, Courtois mura Campbell e poi si vede attraversare un cross pericolosissimo, che Azpilicueta mette in angolo

1' - Prima conclusione della partita per Matić, il suo tiro finisce malamente sul fondo

15:30 - Ecco gli uomini a disposizione per la panchina dei Blues: Čech, Zouma, F.Luís, Obi Mikel, Salah, Drogba ed il giovane Solanke (classe '97)

15:22 - Diramati anche i panchinari per i padroni di casa: Mariappa, Guedioura, Doyle, Zaha, Hennessey, Gayle, Chamakh

15:19 - Ecco invece lo Starting XI di Mourinho!! Out per la prima volta in Premier League Diego Costa, come anticipato: Courtois, Ivanović, Cahill, Terry, Azpilicueta, Matić, Fàbregas, Oscar, Willian, Hazard, Rémy

15:17 - Ufficializzati i titolari del Crystal Palace: Speroni, Kelly, Hangeland, Delaney, Ward, Puncheon, Jedinak, McArthur, Ledley, Bolasie, Campbell

Buon pomeriggio e benvenuti da VAVEL Italia e da Rubens Mari alla diretta live dell’ottava giornata di Premier League, Crystal Palace-Chelsea. La partita si svolgerà al Selhurst Park, a partire dalle 16:00 italiane.

14:45 - Le squadre arrivano allo scontro in situazioni decisamente differenti, gli ospiti si ritrovano primi quasi a punteggio pieno (19 punti su 21), con due scontri diretti alle spalle (pareggio con il Manchester City e vittoria con l’Arsenal), mentre i padroni di casa si ritrovano nel limbo, la parte di classifica medio-bassa che coinvolge anche Sunderland, West Bromwich Albion e Stoke City.

14:50 - I Glaziers l’anno scorso riuscirono a battere il Chelsea tra le mura amiche, grazie ad un autogol di John Terry. Le due compagini si sono affrontate 44 volte nel corso della loro storia, con i Blues vittoriosi in 20 precedenti, gli Eagles in 9, mentre per 15 volte è finita in parità.

14:55 - Il tecnico di casa, Neil Warnock, sa benissimo di aver davanti un vero e proprio stratega, e decide di mettere sin da subito le cose in chiaro: “E’ molto abile ad usare i mind games, ma non penso li debba usare questa volta, se proprio ricorrerà a questo, per me non ci sarà alcun tipo di reazione”

Non esita minimamente a spendere belle parole per il nuovo assetto dei Blues: “Sono una grande squadra, hanno trovato un grande attaccante come Diego Costa, molto difficile da affrontare. Non possiamo nemmeno concentrarci solo su di lui, perché alle spalle agiscono altri grandi giocatori come Hazard, Oscar, Willian e Fàbregas, dovremo stare molto attenti al nostro lavoro in fase di non possesso.”

15:00 - José Mourinho ha toccato diversi argomenti, in primis la sconfitta subita la passata stagione, precisamente il 29 marzo: “Rispetto chi merita di vincere. Dopo la sconfitta col Crystal Palace avrei ucciso i miei. Ma poi sono andato a complimentarmi con gli avversari uno per uno. Non sono un fondamentalista, non sono d'accordo con chi dice che bisogna morire con le proprie idee. Il mio stile di gioco è scoprire i punti deboli e i punti di forza del mio avversario e stabilire una serie di principi nella mia squadra per formare un certo DNA. Anche il progetto deve essere flessibile: è come una casa, se non ti piace una porta la cambi”

Lo Special One chiarisce nuovamente le sue intenzioni: “In ogni club in cui ho lavorato, avevo sempre in testa quale sarebbe stata la prossima mossa. Ma oggi no. Voglio rimanere fino a quando il Chelsea mi dirà che è finita. Se il Chelsea mi offrisse un contratto di sei anni, lo firmerei anche domani. E' quello che voglio, voglio rimanere al Chelsea e nel calcio inglese perché penso di essermelo guadagnato. Mia moglie mi dice molte volte che ho il diritto di fermarmi quando voglio, perché ho vinto e fatto abbastanza. Ma sfortunatamente il Chelsea non è di mia proprietà, sono un dipendente e dipendo dai risultati.”

Infine un commento sugli infortunati: “Abbiamo qualche infortunio per questa gara, ma dobbiamo aspettare domani. Ramires, Drogba, Diego Costa, Schürrle, Obi Mikel… è una lunga lista. Siamo una buona squadra e lo sappiamo, ma sappiamo anche che abbiamo ancora una lunga strada davanti a noi e che dobbiamo migliorare molto in un campionato come la Premier League. Per quanto riguarda Diego, la Spagna ha giocato contro il Lussemburgo domenica, Diego era qui lunedì mattina, questo vi fa capire quanto è forte. Se è stato costretto a tornare per cure mediche? No comment. Gli allenatori delle nazionali hanno il potere, noi no”.

15:10 - Per il Crystal Palace è lecito attendersi un accorto 4-5-1 (disposto in modo tale da poter essere tramutato in corsa in un 4-2-3-1), con lo spagnolo Speroni tra i pali, difesa formata dai terzini Kelly e Ward e dai centrali Hangeland e Delaney, centrocampo a cinque composto dagli esterni Puncheon e Bolasie e dal trio interno Jedinak-McArthur-Ledley, unica punta Campbell. Unico assente Dann, out un mese.

15:15 - Mourinho molto probabilmente adotterà un 4-3-3, con Courtois sicuro in porta, difesa classica con Ivanović, Cahill, Terry ed Azpilicueta, centrocampo a tre con Fàbregas, Matić ed Oscar, con Willian e Hazard alle spalle dell’attaccante centrale, Rémy. Come anticipato dallo Special One, in forte dubbio i vari Ramires, Drogba, Diego Costa, Schürrle ed Obi Mikel.