Diretta partita Crystal Palace - Sunderland, risultati live di Premier League

Diretta partita Crystal Palace - Sunderland, risultati live di Premier League
Crystal Palace
1 3
Sunderland
Crystal Palace: (4-4-1-1) : Speroni; Kelly, Dann, Hangeland (83° Gayle), Joel Ward; Zaha, Jedinak, Joe Ledley, Bolasie; Chamakh (75° Puncheon); F.Campbell. Panchina: Hennessey; Mariappa; Bannan, McArthur; Doyle. Allenatore: Warnock.
Sunderland: (4-3-3) : Pantilimon; Reveillere, O'Shea, Vergini, van Aanholt (35° Wes Brown); Seb.Larsson, Cattermole, Jordi Gomez; Buckley (81° Bridcutt), Steven Fletcher, Wickham (76° Jozy Altidore). Panchina: Mannone; Mavrias, Adam Johnson, Graham. Allenatore: Poyet.
SCORE: 0-1, min.30, Steven Fletcher (S); 1-1, min.54, autogol Brown (CP); 1-2, min.76, Jordi Gomez (S); 1-3, al min.94, Steven Fletcher (S)
ARBITRO: Dowd ammonisce al min.62 Buckley (S), al min.65 Jedinak (CP), al min.70 Pantilimon (S), al min.74 Cattermole (S). Espelle al min.87 Jedinak (CP)
NOTE: Si gioca per la 10° giornata di Premier League. Selhurst Park, Londra, Inghilterra.

23.08 - Da Vavel Italia ed Antonello Angelillo è tutto questa sera. Buonanotte

23.06 - L'1-3 di Poyet

23.01 - Trionfa e torna a fare tre punti il Sunderland, che nelle acque paludose della zona retrocessione ci sguazza. Vittoria fonamentale in casa del Crystal Palace. Mattatore Steven Fletcher autore dei gol che aprono e chiudono la sfida. Di mezzo l'autogol di Wes Brown per l'1-1 casalingo e l'1-2 di Jordi Gomez. Non bene il Palace che in attacco è tutto fumo e niente arrosto fra dribbling fini a sè stessi (Bolasie) ed occasioni non sfruttate (calci d'angolo a go-go ma nessuno di essi crea apprensione). 

Il Crystal Palace ne ha perse tre delle ultime quattro ora di cui due consecutive in casa. Ed urge riassettare una difesa che ne ha presi 11 nelle ultime 5. Il Sunderland risale la schina dopo due sconfitte consecutive: seconda vittoria in questa Premier League, prima fuori casa. Questa la classifica attuale

95° - Finisce qui. Sunderland batte Crystal Palace 1-3 a Selhurst Park

94° - PUNTO ESCLAMATIVO SULLA VITTORIA DEL SUNDERLAND. 1-3 DI STEVEN FLETCHER NEL FINALE. PERDE PALLA PUNCHEON A CENTROCAMPO, CONTROPIEDE CONDOTTA DA BRIDCUTT, APPOGGIA A FLETCHER E DIAGONALE D'ESTERNO! 1-3, GAME-SET AND MATCH A POYET CHE ESULTA A BRACCIA AL CIELO

93° - Protegge bene palla Steven Fletcher che guadagna secondi preziosi e punizione a favore. 

92° - Angolo per il Crystal Palace dopo la percussione tentata da Puncheon e deviata da Cattermole fuori. Angolo sbagliato per Puncheon ma il Palace riconquista palla

90° - Altri cinque minuti di recupero dopo i quattro minuti di recupero. A dimostrazione di quanto tempo si sia perso fra falli e presunti tali

L'1-2 di Jordi Gomez

85° - Dopo qualche secondo passato a decidere se la manata di Bolasie a Reviellere fosse volontaria o meno ecco che il gioco si riprende e Dowd opta per l'espulsionedi Jedinak qualche attimo dopo: secondo giallo per il capitano che oltre al fallo scalcia un po' da terra e poi torna negli spogliatoi nervosissimo. Rosso giusto

83° - Seconda sostituzione per Warnock: entra il diavoletto Gayle per Hangeland. Assalto senza schema delle Eagles che adesso gioca con 3-2-4-1

81° - Ancora sostituzioni: dentro Bridcutt, medianaccio, per Buckley. Poyet passa al 4-4-2 con Jordi Gomez e Seb Larsson larghi più Cattermole e Bridcutt in mezzo. Si cerca di sigillare la vittoria

76° - RETEEEEEEEEEE! C'E' L'1-2 DEL SUNDERLANDDDDDDDD SUL CAMPO DEL CRYSTAL PALACE. RETE DI JORDI GOMEZ CHE HA TUTTO IL TEMPO PER PRENDERE LA MIRA E CALIBRARE IL SINISTRO SU PASSAGGIO TESO DI BUCKLEY DA FUORI AREA! ESULTA POYET PER IL COLPO DA BILIARDO DEL SUO CENTROCAMPISTA. 

76° - Secondo cambio nel Sunderland: in Jozy Altidore, l'uomo che non segna mai, per Wickham

75° - Cambio nel Palace: dentro Puncheon per Chamakh. L'ala occuperà la posizione dell'ex Arsenal, non il suo ruolo preferito

74° - Cattermole lancia e Buckley recupera un pallone non facile usando il tacco. Regalata la sfera al Palace che dall'altra parte spreca con Bolasie

70° - La gara si è addormentata improvvisamente. Urge uno scossone. E' forse il momento di qualche sostituzione. Intanto ammonito Pantilimon per aver ritardato il calcio di rinvio

L'autogol di Wes Brown

63° - Guizzo di Campbell che tiene vivo un pallone gettato alle ortiche dalla solita azione croce-delizia di Bolasie. Sul prosieguo finte su finte di Bolasie, cross di Zaha e Pantilimon mette in angolo

62° - Primo giallo del match : sanzionato Buckley che affossa Zaha

61° - Vergini con una volée fotocopia a quella del primo tempo trova un'altra parata importante di Speroni. Ribaltamento di fronte: Bolasie impazzisce e va a contendere un pallone a due giocatori avversari che stanno cincischiando. Vince il possesso ed ottiene un buon breka

59° - Partita fisica, combattuta e spezzettata oltremodo. Pochi segnali di continuità di gioco da parte di due squadre alla disperata ricerca di punti salvezza

54° - GOOOOOOOOOOOL! PAREGGIA IL CRYSTAL PALACE IN MANIERA ROCAMBOLESCAAAA. ZAHA METTE IN MEZZO PER CHAMAKH CHE METTE QUASI DENTRO. PANTILIMON SALVA MA CAMPBELL SI AVVENTA SULLA RIBATTUTA E CON UN TACCO RIMETTE IN GIOCO TUTTO. BROWN, CON LA DEVIAZIONE SUL TACCO, FA AUTOGOL! 1-1

53° - Falloso Wickham che finora si è messo in mostra per poco altro se non per questi 10 minuti di secondo tempo molto infuocati

50° - Altro corner per il Palace che stavolta batte a sopresa e crea una piccola chance con un tiro teso sul primo palo. Indovinate chi crea il tutto? Zaha, l'unico sufficiente finora per i londinesi. Invisibile la coppia d'attacco

47° - Nemmeno dopo quattro angoli il Crystal Palace riesce a pareggiare. Eagles senza idee. Intanto sanguina dal sopracciglio Dann che cambia la maglia adesso e ne approfitta per farsi medicare

46° - Il migliore dei suoi, Zaha, il più propositivo, riceve palla da Ledley e prova la botta ad incrociare. Palla in angolo

46° - Pronti a ripartire. Rimette in gioco il Sunderland che getta subito al vento il possesso palla scaraventando il pallone lontanissimo da oni giocatore. Ribatte Speroni

21.58 - Lo 0-1 di Steven Fletcher

Un fulmine a ciel sereno rompe il ghiaccio a Selhurst Park. In vantaggio alla mezzora ci vanno gli ospiti che mettono a segno il primo gol in trasferta da Agosto con un colpo di testa di Steven Fletcher su cross di van Aanholt. Fino ad allora non aveva impressionato la squadra di Poyet, che all'improvvisa diventa padrona non solo del risultato ma anche del match. Il Crystal Palace infatti non reagisce e rischia altre reti. Warnock osserva pensieroso in panchina e rimugina sul rigore negatogli dopo nemmeno un minuto per il contatto Vergini-Fraizer Campbell.

49° - Finisce qui il primo tempo. Crystal Palace sotto 0-1 contro il Sunderland

47° - Si proietta in attacco Vergini che prova il tiro al volo, una volta entrato in area e ben assistito da Buckley. Trema il Palace che ricorre ad una discreta parata di Speroni. 

46° - Ritrattiamo, non è difesa a tre. E' Reveillere il terzino sinistro con Vergini terzino destro più O'Shea e Brown. Per il resto tutto invariato. Non c'è stata una reazione propria del Palace intanto. 

45° - Ben quattro minuti di recupero, la maggior parte dovuti all'infortunio di van Aanholt

Il momento in cui Steven Fletcher porta i suoi avanti

43° - Terzo angolo battuto in maniera orripilante da Bolasie

41° - Potrebbe essere un 3-4-3 quello del Sunderland. Tre centrali con Vergini, O'Shea e Brown dietro più Vergini, Larsson, Cattermole e Jordi Gomez a centrocampo più Buckley, Fletcher e Wickham davanti

38° - Mentre cerchiamo di capire come si dispone il Sunderland, riparte Jordi Gomez che viene fermato con un fallo e poco dopo si becca anche la pallonata in pieno volto da Jedinak. L'azione si sviluppa altrove e con più ampo respiro per poi tornare prepotente con il tiro di Steven Fletcher deviato in angolo da Speroni. Angolo: sul secondo palo Wickham prova il colpo di testa. Parato

35° - van Aanholt ancora a terra. Poyet pronto a far entrare Brown! Vedremo come si disporranno i Black Cats adesso. Ci sarà Vergini oppure Reveillere nella posizione di terzino sinistro?

32° - Accelera ancora Zaha che supera van Aanholt e cade in area. L'attaccante cade anche sul braccio dell'avversario e gli fa male. Potrebbe uscire il terzino ma il Palace reclama rigore. L'azione è cominciata da poco fuori area ma per Dowd non è nemmeno fallo

30° - ARRIVA LA PRIMA RETE DEL MATCH! SEGNA IL SUNDERLAND AL PRIMO AFFONDO UTILE. RETE DI STEVEN FLETCHE PER LO 0-1 OSPITE. CROSS DI VAN AANHOLT CHE RICEVE DA JORDI GOMEZ (BENE LA CATENA DI DESTRA) E METTE IN MEZZO PER FLETCHER CHE SORPRENDE WARD ED INSACCA SUL SECONDO PALO. Sunderland cinico!

Reveillere in azione

27° - Prova a raddrizzare la sua partita Bolasie che dopo qualche minuto di troppo senza tirare del Palace cerca la conclusione tesa e potente sul primo palo, ad incrociare. Fuori. Poco prima aveva provato a sfondare Campbell

23° - Ottimo intervento in spaccate di Reveillere che si prende una grossa responsabilità lasciando scappare Bolasie e puntando il tutto per tutto per l'intercetto. Riuscito, ma sarà angolo Palace. Altro calcio fuori misura di Bolasie, contrariato dalla sua stessa prestazione

22° - Tiro bruttissimo di Bolasie che con la trivela getta il pallone addirittura in rimessa laterale

20° - Spinge molto il Crystal Palace che dà l'impressione di poter esser colto in controtempo da un momento all'altro. Il Sunderland finora però è parso innocuo

16° - Forse un po' troppo egoista Bolasie che si impunta con l'azione personale per poi accorgersi che non c'è modo di entrare in area. L'esterno deve fare dietrofront ed appoggiare, sbagliando, a Joel Ward

15° - Si avvera la premonizione di Poyet che vedeva il Crystal Palace ricorrere a cross e corner per avere la meglio. Poco fa ennesimo traversone di Zaha. 

12° - Prova il contropiede il Sunderland con van Aanholt che aveva recuperato palla intercettando il passaggio di Ledley. Buono l'intercetto del Palace che ferma tutto e riparte. La palla finsice a Zaha che sprinta e mette in mezzo: Chamakh buca l'intervento e vede il pallone scorrere via. Ritmi alti

11° - Si ripropone la sfida fra Zaha e van Aanholt. Cade l'ex United e Warnock protesta dalla panchina lì vicino. Dowd va a calmarlo ed a spiegarsi

8° - Buon recupero in rincorsa di Zaha che insegue il suo diretto avversario van Aanholt dopo averlo perso e lo riprende. Palla recuperata per il Palace

- La punizione la calcio Jordi Gomez che prova il tiro a giro sul secondo palo. Colpita la barriera

5° - A destra prende palla Buckley che si porta la palla sul destro e prosegue la cavalcata per vie centrali. Deve ricorrere alla scivolata Joel Ward: fallo ma Dowd concede prima il vantaggio non verificatosi e poi assegna punizione dal limite

- Buona iniziativa di Zaha a destra. Un paio di doppi passi su van Aanholt e cross teso e basso. Mette fuori O'Shea. Crystal Palace partito in maniera molto grintosa

1° - Subito pericoloso il Crystal Palace. Lancio di Dann, spizza Chamakh, veloce Fraizer Campell supera Vergini ma deve arrendersi all'uscita di Pantilimon. Era tuttavia rigore sulla scivolata di Vergini.

1 - Partiti! Il Crystal Palace ha battuto il calcio d'inizio. Palla subito a Bolasie che tenta l'affondo ma ritratta tornando indietro

21.01 - Crystal Palace in tenuta rossoblù, Sunderland con la divisa bianca

21.00 - Squadre in campo. Già effettuate le strette di mano

20.52 - Marcos Alonso, un Black Cat l'anno scorso quando il Sunderland è stato autore di una grande salvezza, tifa da casa

20.47 - Il Sunderland si riscalda


20.33 - Nel Crystal Palace titolare Fraizer Campbell che nel Sunderland fra 2009 e 2013 ha collezionato 72 presenze mettendo a segno 10 gol

20.23 - Rispetto all'ultima partita di Premier League il Crystal Palace effettua un solo cambio (Dann per Mariappa), il Sunderland quattro (Pantilimon per Mannone, Reveillere per Wes Brown, Jordi Gomez per Rodwell e Wickham per Adam Johnson)

20.14 - Cristiano Ronaldo ha segnato 450 gol dall'ultima vittoria in un Monday Night del Sunderland. stat by Gary Lineker

20.13 - Sarà la prima partita da titolare in Premier League con il Sunderland per il portiere Costel Pantilimon, fino all'anno scorso secondo di Hart (per qualche tratto della stagione 2013-14 anche titolare) al Manchester City

20.12 - Poyet ed il suo staff un'ora prima della gara

20.07 - FORMAZIONI UFFICIALI! Nel Sunderland due novità annunciate ed un paio inaspettate. Partiamo dalle confermate nuove leve: c'è Pantilimon in porta mentre in difesa debutta da titolare Reveillere a destra. I due tolgono il posto a Mannone e Brown, visto lo slittamento di Vergini da terzino a centrale insieme a O'Shea. A centrocampo c'è Jordi Gomez e non Rodwell, che non va nemmeno in panchina. Davanti, con Steven Fletcher, Buckley sì ma non Adam Johnson: al suo posto ecco Wickham con Buckley che farà l'ala destra e Wickham quella sinistra. Ecco la formazione nel dettaglio: Pantilimon; Reveillere, O'Shea, Vergini, van Aanholt; Seb.Larsson, Cattermole, Jordi Gomez; Buckley, Steven Fletcher, Wickham. Panchina: Mannone; Wes Brown; Bridcutt; Mavrias, Adam Johnson, Graham, Jozy Altidore

20.03 - FORMAZIONI UFFICIALI! Nel Crystal Palace recuperano Dann e McArthur ma per il secondo è solo panchina. Il primo va in difesa a far coppia con Hangeland con panchina a sorpresa per Delaney. A centrocampo invece c'è Ledley vicino a Jedinak (non Guedioura) con Chamakh dietro Fraizer Campbell davanti. Sugli esterni Kelly-Zaha e Joel Ward-Bolasie le catene. Ecco l'XI nel dettaglio: Speroni; Kelly, Dann, Hangeland, Joel Ward; Zaha, Jedinak, Joe Ledley, Bolasie; Chamakh; F.Campbell. Panchina: Hennessey; Mariappa; Bannan, McArthur, Puncheon; Doyle, Gayle. Guedioura in tribuna.

20.01 - Selhurst Park e la sia silenziosa, per ora, bellezza

20.00  - Buonasera e benvenuti alla diretta live della partita Crystal Palace - Sunderland, valevole per la 10° giornata di Premier League. Un saluto da Antonello Angelillo e VAVEL Italia che vi terranno sul pezzo con punteggio aggiornato in tempo reale ed interventi testuali. Calcio d'inizio fissato per le 21.00 in quel di Selhurst Park, quartiere Croydon di Londra.

L'obiettivo delle due squadre è comune: la salvezza. Anche il percorso delle due squadre finora pare simile. Il Sunderland ha finora totalizzato 8 punti e si trova 18°, in zona rossa. Il Crystal Palace, in saccoccia, di punti, ne conta uno in più e sulla scala che è la classifica di Premier League si trova appena sopra la zona retrocessione, insieme al Leicester, un punto sopra i Black Cats, oggi avversari. Entrambi i due team hanno convinto per il primo mese di campionato per poi cadere in disgrazia. Il Sunderland viene da due sconfitte consecutive (la prima abbastanza pesante, 8-0 esterno in casa del Southampton. Poi quella con l'Arsenal: 0-2 casalingo), il Crystal Palace le due sconfitte le ha invece infilate alla 7° ed all'8° giornata per poi risvegliarsi un attimo alla scorsa  (9° giornata) contro il WBA. Oggi la sfida a Londra con un bel bottino in palio: allungare sulle dirette rivali, Aston Villa, Leicester, QPR e Burnley, tutte sconfitte nel week-end. Questa la classifica attuale:

CLASSIFICA

Il Sunderland (1-5-3) deve necessariamente tornare alla vittoria se si vuole incrementare il bottino da presentare al tavolo della retrocessione. La vittoria non manca da tanto: tre turni fa battuto lo Stoke City. Poi il tracollo. Oggi verrà testato il rendimento esterno della squadra di Poyet, fin qui tutt'altro che eccezionale: lontano dallo Stadium of Light sono arrivati 2 degli 8 punti totali (pareggi con WBA e Burnley e sconfitte con Arsenal e QPR). Tra l'altro, in trasferta, i biancorossi non vanno a segno dal 16 Agosto, giorno del 2-2 con il West Brom. Dal gol all'85° di Larsson sono passati 275 minuti. Tempo nel quale la difesa pensava bene di prenderne 9. I prossimi impegni del Sunderland si chiamano Everton e Leicester.

Al contrario il grado di efficienza del Crystal Palace è un pelo migliore in trasferta: 5 punti a 4. In casa si contano la vittoria contro il Leicester e lo 0-0 col Burnley mentre a Selhurst Park hanno fatto bottino pieno West Ham e Chelsea. Sembra diverso anche l'approccio al match delle Eagles che se in casa giocano più coperte (4-5 rapporto gol fatti/subiti) in trasferta si scatenano (9-11). Vedremo se oggi la tendenza, contro la difesa colabrodo e l'attacco sterile del Sunderland (2-11 gol fatti/subiti fuori casa), sarà invertita. Importante farlo ora visto che fare punti nelle prossime gare (Manchester United e Liverpool incombono) sarà difficile.

Passiamo alle probabili formazioni. Il Crystal Palace dovrebbe recuperare in tempo sia Scott Dann (manca da due partite, ha giocato quattro gare per intero) che James McArthur (ha saltato la partita con il WBA dopo aver riconquistato il posto in mediana ed esser partito titolare per 5 partite di  Premier League). Chi ha la certezza del ritorno in campo è Damien Delaney, che torna dalla squalifica. Sarà interessante scoprire chi Warnock deciderà di mandare in campo in difesa: la coppia Dann-Delaney, quando i due sono stati disponibili, è stata preferita a quelle che comprendevano Hangeland e/o Mariappa, il terzo ed il quarto centrale. Sulle fasce i titolari saranno Ward e Kelly. A centrocampo ci sarà Jedinak, capitano al fianco di McArthur qualora quest'ultimo recuperasse. In caso contrario pronti Ledley, in ballottaggio anche per un posto dietro Fraizer Campbell con Chamakh, e Guedioura. L'esterno  a sinistra sarà Bolasie mentre a destra si ripropone il dubbio fra Zaha e Puncheon con il primo in vantaggio dopo aver scalzato il secondo nella scorsa partita. In porta torna Speroni dopo la botta che l'ha costretto all'uscita dal campo contro il WBA. 

Nel Sunderland rimarranno fuori dai giochi Ricky Alvarez, Giaccherini, Coates e Billy Jones. Per sostituire quest'ultimo Gus Poyet potrebbe optare per una diversa soluzione rispetto a quella abituale con Vergini a destra: pronto al debutto Reveillere, firmato qualche giorno fa. A questo punto Vergini slitterebbe al centro, pronto a rubare il posto a Wes Brown. Confermati O'Shea e van Aanholt. A centrocampo il terzetto sarà composto al solito da Larsson, Cattermole ed un elemento d'attacco: Rodwell il favorito rispetto a Jordi Gomez dopo aver riconquistato la maglia da titolare lo scorso week-end. In attacco il tridente sarà composto da Adam Johnson, Steven Fletcher - recuperato dopo una botta -, e Will Buckely. In panchina scalpita Wickham, che potrebbe giocare sia al posto di Buckley che di Steven Fletcher.  Occhio alla porta dove potrebbe esserci avvicendamento fra Mannone (il portiere con più parate finora, dietro solo a Green del QPR che ne conta 32 contro 30 dell'italiano), negativo nelle ultime due uscite, e Pantilimon.

I migliori marcatori della stagione del Sunderland sono Steven Fletcher, Adam Johnson e Connor Wickham, tutti a due gol. Restringendo il campo alla Premier League il migliore è Steven Fletcher con appunto due reti. Larsson il miglior assistman in entrambi i campi (quello generale e quello di Premier League) con due passaggi decisivi.

Il Crystal Palace ha in Jedinak e Fraizer Campbell i top-scorers in Premier League. Strano sopratutto per il centrocampista che nelle prime 34 partite di Premier League non aveva mai segnato ed oggi ne conta 3 in 9. Ma se cambiamo i parametri il miglior marcatore è Gayle, uomo di riserva in campionato, a quota 5 reti totali ma che in Premier League ha giocato appena 191 minuti. Principale assistman Bolasie (sia in generale che in PL) con tre passaggi che mandano in porta.

Cattermole (4 gialli), Jedinak e Fraizer Campbell (3) i giocatori più sanzionati. Lo stesso Jedinak (810 minuti), da una parte, e O'Shea, Mannone, van Aanholt e Cattermole (810) i sempre presenti.

Curiosa la statistica che vede il Crystal Palace mai vincente negli ultimi tre Mondya Night giocati. Un pareggio e due sconfitte. L'ultimo posticipo giocato quello che per molti ha fatto svanire le speranze di titolo per il Liverpool: il 3-3 con i Reds dell'anno scorso. Negli ultimi tre Monday Night ben 17 gol fra quelli fatti e quelli subiti. Il Sunderland invece, di lunedì, non vince da 20 gare (8 pareggi e 12 sconfitte): l'ultima vittoria nel 2002. Il Sunderland ha però vinto ben due delle ultime cinque trasferte a Londra, compreso un 1-2 ai danni del Chelsea. Il Crystal Palace è invece la squadra che ha subito più reti negli ultimi 15 minuti delle 9 gare giocate finora in Premier League: 5, come Everton e Chelsea.

Il bilancio dei precedenti è in quasi parità . Il Sunderland conta 13 vittorie, 14 il Crystal Palace mentre sono 15 i pareggi. L'anno scorso uscì vincitore il Crystal Palace che vinse 3-1 a Selhurst Park (O'Keefe, Gabbidon e Gayle; Steven Fletcher per i Black Cats) per poi pareggiare 0-0 a Sunderland. Questi gli unici due precedenti fra le due squadre in Premier League: i principali confronti sono stati giocati infatti in serie minori. Uno solo il precedente fra Warnock e Poyet e risale al 2 Novembre 2012: Brighton-Leeds termina 2-2 in Championship.

Questi i ruolini di marcia dei giocatori di Crystal Palace e Sunderland contro l'avversario di oggi:

Crystal Palace:
Fraizer Campbell 2 presenze, 1 gol;
Chamakh 4 presenze, 0 gol;
Puncheon 5 presenze, 1 gol;
Zaha 1 presenza, 0 gol;
Bolasie 1 presenza, 0 gol;
Jedinak 1 presenza, 0 gol;
Dann 1 presenza, 0 gol;
Delaney 4 presenze, 0 gol;

Sunderland:
Steven Fletcher 2 presenze, 1 gol;
Wickham 5 presenze, 0 gol;
Buckley 8 presenze, 0 gol;
Rodwell 0 presenze, 0 gol;
Adam Johnson 4 presenze, 0 presenze;
Seb.Larsson 6 presenze, 1 gol;
Jordi Gomez 1 presenze, 0 gol;
O'Shea 3 presenze, 1 gol.

Uno e ben chiaro il concetto espresso da Gus Poyet in conferenza stampa. "L'idea è quella di tornare alla base, ossia essere una squadra contro la quale è difficile giocare, una squadra che gioca bene. Non fare errori è importante, così come approfittare dell'inerzia in certi momenti della gara. Sappiamo cosa affronteremo: lo stile con cui giocano è stato costruito da Pulis e ripercorso da Warnock. Ci saranno momenti in cui ci saranno tanti cross e tanti corner. Dovremo lottarci contro. Sull'altra parte del campo dobbiamo imporre il nostro gioco. Probabilmente domani (oggi, n.d.r.) vincerà chi farà meno errori, facciamo in modo di essere noi quelli. I nostri allenamenti non sono cambiati perché giochiamo il Monday Night. La cosa importante è avere un approccio che escluda scuse e problemi". E poi sulla fortuna :" Un tiro deviato o una decisione qui piuttosto che là sono cose che possono decidere una stagione. Non sto dicendo che dipende tutto dalla fortuna ma quest'anno le disgrazie ci sono davvero andate troppo contro."

Queste invece le parole di Warnock: "Non scherzate, i risultati come quell'8-0 non succedono spesso. In ogni partita di Premier League è sempre difficile ottenere i tre punti ed è il motivo per il quale siamo rimasti molto delusi nello scorso week-end, quando noi non li abbiamo raccolti. Tutte le squadre hanno le loro occasioni, l'abbiamo visto in settimana con il Newcastle che ha battuto il Manchester City. E' la Premier League  più competitiva di sempre, fatta eccezione per le prime due". Interrogato poi sulla questione Clattenburg (per chi non lo sapesse l'arbitro è stato messo un attimo da parte dalla FA in quanto avrebbe lasciato in anticipo e non accompagnato dall'intera terna arbitrale il The Hawthorns, dopo aver diretto WBA - Crystal Palace, in modo da poter raggiungere il concerto di Ed Sheeran a Newcastle in tempo . E, inoltre, avrebbe violato un'altra regola secondo la quale non si può parlare con gli allenatori delle squadre arbitrate se non in compagnia del resto della terna arbitrale e massimo mezzora più tardi il 90° telefonando a Warnock stesso), Warnock ha così parlato "Sono onesto e vi dico che non voglio parlarne perché ciò potrebbe mettere nei guai qualcuno e penso che su questa situazione ci siano state abbastanza specualzioni. Io non ho sbagliato. Non voglio parlare di arbitri, l'ho già fatto abbastanza. Parliamo del Sunderland piuttosto".

Rimanendo in tema, l'arbitro di oggi sarà Phil Dowd accompagnato da England e Brokes (guardalinee) e da Jones (quarto uomo). Dowd ha con il Sunderland un rapporto speciale: è la squadra che ha arbitrato più volte. I Black Cats di quelle 26 partite ne hanno vinte solo 4, pareggiandone altrettante e perdendone 18. 8 le volte in cui ha invece arbitrato il Crystal Palace con le Eagles imbattute. Ha arbitrato l'ultima volta il Crystal Palace il 5 aprile 2014 con i londinesi vincenti 0-3 a Cardiff. Gallesi avversari anche nell'ultimo match del Sunderland diretto da Dowd, terminato 4-0 per i Black Cats.